Il gran Tzompantli di México-Tenochtitlan

20 Agosto 2015
800px-Tzompantli_Tovar
Nella calle de Guatemala, nel centro storico di Città del Messico, si è ritrovata una piattaforma con lunghezza stimata di più di 34 metri. Si tratta di uno tzompantli, una rastrelliera nella quale i teschi delle vittime sacrificate dagli Aztechi erano messe in mostra.
Per Raul Barrera, al momento è possibile vedere 35 teschi, ma ve ne sarebbero molti di più. Secondo Susan Gillespie non vi sarebbero altri casi di teschi umani che diventano materiale architettonico tenuto insieme con la malta per formare una struttura. Per gli studiosi si tratterebbe del gran Tzompantli di México-Tenochtitlan, e come spiega Eduardo Matos Moctezuma, di una dimostrazione di potenza.
Link: INAHThe Guardian; La Jornada; Archaeology News Network via Associated Press.
Tzompantli associato al Templo Mayor, dal Códice Ramírez, da WikipediaPubblico Dominio, caricato da CJLL Wright.
 


Inghilterra: un insediamento di Celti nel Dorset coi suoi animali ibridi

12 Luglio 2015
England_Celtic_tribes_-_South
Un insediamento dell'Età del Ferro nella contea inglese del Dorset è stato ribattezzato Duropolis, dal nome della tribù celtica dei Durotriges che abitava l'area.
I resti di 16 case con pianta circolare sono stati esaminati, ma ben 150 ve ne sarebbero su un pendio collinare. Si tratta di uno dei più grandi insediamenti precedenti l'invasione romana del primo secolo d. C. Ritrovate ossa animali, macine, fusaiole, e resti metallici.

Leggere di più


Norvegia, Bergen: ritrovato teschio risalente al Medio Evo

25 Maggio 2015
Ritrovato un teschio a Bergen, che dopo analisi forensi si è visto essere risalente al Medio Evo.  Potrebbe trattarsi di un caso di decapitazione per fini religiosi.
Link: The Local.no


Cina: sacrifici umani dal villaggio di Mogou

27 Maggio 2015
800px-Gansu_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Nel villaggio di Mogou, nella provincia cinese di Gansu, si sono verificate prove evidenti della pratica di sacrifici umani: non sono ancora chiare però le motivazioni.
Tra i manufatti ritrovati: vasi, armi in bronzo, mazze in pietra, asce, pugnali e coltelli, oltre a ossa che erano utilizzate per la pratica della divinazione. Il sito presso il villaggio di Mogou risale a 4000 anni fa: la maggior parte delle centinaia di tombe, scavate tra il 2008 e il 2011, appartengono alla cultura neolitica Qijia.
Leggere di più


Corea: probabile sacrificio umano da una tomba del Regno di Silla

9 Aprile 2015
History_of_Korea-576
Un probabile caso di sacrificio umano viene dalla Corea (dove la pratica era comune in antichità), e precisamente da una tomba del Regno di Silla (57 a. C. - 935 d. C.), datata tra il tardo quinto secolo e i primi anni del sesto secolo a. C. La tomba è collocata a Hwangnam-dong, nel Gyeongju (Gyeongsang del Nord), capitale di Silla per quasi mille anni, e datata al periodo.
Nella tomba ci sono una donna e un uomo, sepolti insieme. Il sospetto sacrificato è il secondo.
Link: Korea JoongAng Daily; Archaeology News Network
La massima estensione di Silla nel 576 d.C. (prima dell'Unificazione Silla), di Historiographer at the English language Wikipedia. Da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da OgreBot