Taranto: sabato 28 luglio c'è il MArTA by night

Foto ©Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA: INV. 133.204- Frammento di Pelike apula a figure rosse
Piano III-Sala VIII-Vetrina 77-9.1
Coppia di amanti su Kline (letto), sotto lo sguardo di Eros
(Via Campania, 1968)

Il 28 luglio dalle ore 20:00 alle ore 23:00 vi accoglie il "MArTA by Night” - apertura notturna del Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA Si raddoppiano gli eventi con proposte che coinvolgono e allietano visitatori con interessi diversi.
Una serata che si rivolge ad appassionati di archeologia, agli amanti della storia, ai turisti e soprattutto alle famiglie.
Ore 20:00 - 21:00 - 22:00 visite tematiche guidate su "Amori illustri ... dei, semidei e uomini".
Limitate a gruppi di un massimo di 30 persone a visita. Prenotazione vivamente consigliata.
Visite a cura del concessionario “Nova Apulia” del Museo, con tariffe promozionali: ingresso + visita tematica: € 10,00 (tariffa intera), € 6,00 (tariffa ridotta), gratuito fino a 12 anni.
Ore 21:30 conferenza "Ovidio tra grecità e latinità nell'anniversario del bimillenario della sua morte" a cura di Pierfranco Bruni, responsabile nazionale del progetto etnie, letterature e minoranze linguistiche del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Accesso con acquisto del biglietto di ingresso del Museo.
Ore 20:30 e 21:45 laboratorio fotografico per famiglie alla scoperta dei dettagli che si nascondono nei reperti archeologici e che la fotografia rivela. Accesso con acquisto del biglietto di ingresso del Museo.
http://www.museotaranto.beniculturali.it

PRENOTAZIONI E INFO: Tel. 099-4538639 o mail: [email protected]it


Taranto: mostra documentaria "Amore e Marte" al MArTA

Mostra documentaria
AMORE E MARTE.
Arte, Immagini, Visioni dalla Magna Grecia al Rinascimento
a cura di Eva Degl’Innocenti - Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA
22 luglio – 10 agosto 2017
Fondazione Paolo Grassi – Martina Franca
Inaugurazione 22 luglio ore 18:00

Il Museo Nazionale Archeologico di Taranto e il Festival della Valle d’Itria presentano dal 22 luglio al 10 agosto 2017, presso la Fondazione Paolo Grassi, una mostra documentaria in relazione all’opera inaugurale del 43° Festival della Valle d’Itria, l’Orlando Furioso di Antonio Vivaldi.

Una mostra documentaria a cura di Eva Degl’ Innocenti - Direttrice del Museo Archeologico Nazionale di Taranto ispirata al tema de “Le donne, i cavalier, l’armi e gli amori” costituita da pannelli corredati da immagini di reperti del Museo, con didascalie e brani dall’ Orlando furioso di Ludovico Ariosto. 

Orari di apertura: mattina ore 10.00 – 13.00 / pomeriggio ore 16.00 – 19.00

La mostra è realizzata in collaborazione con la Fondazione Paolo Grassi e Dimensione3 S.r.l.


Taranto: domenica al museo e laboratori estivi al MArTA

Cratere a campana apulo a figure rosse. Figura femminile che in groppa ad un ariete attraversa il mare del IV secolo a.C. Piano I - Sala XX - Vetrina V

Un altro appuntamento da segnare in agenda, per vivere una #domenicalmuseo.
Il tema del mese di luglio è “Il Viaggio”.Dove il viaggio è inteso in ogni sua sfaccettatura: dal viaggio fisico, al viaggio spirituale . E al viaggio allegorico.

Lo si può scoprire solo “viaggiando” per le sale... dove ognuno può trovare il proprio sé.

Leggere di più


Taranto: conferenza "La Magna Grecia a 150 anni dalla nascita di Pirandello"


Il 28 giugno 2017 si celebrano i 150 anni dalla nascita dello scrittore Luigi Pirandello.
Il 28 giugno 2017 alle ore 18,00, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto, in occasione del 150° anniversario della nascita del grande scrittore - premio Nobel per la letteratura nel 1934 – accoglie la conferenza “La Magna Grecia in Luigi Pirandello a 150 anni dalla nascita” del dott. Pierfranco Bruni, responsabile nazionale del progetto etnie, letterature e minoranze linguistiche del MiBACT. L’accesso alla conferenza è ad ingresso gratuito, presso la Sala “Incontri” del museo.
Luigi Pirandello nella grecità. Un percorso che resta un riferimento fondamentale in tutta l'opera dello scrittore nato centocinquanta anni fa a Girgenti. L'antica Girgenti intreccia e incrocia le culture Mediterranee tra Oriente e Occidente. Un percorso fatto di luoghi e di anime che portano nella storia il mito e la storia stessa diventa metafora di un simbolo eterno. In Pirandello la storia si assenta e diventa superamento del reale.
Gli scavi nel mito sono isole di memoria. Metafore che si traducono appunto in simboli. Ma la grecità pirandelliana è un vissuto che attraversa tutto il Mediterraneo. I dervishi danzanti non hanno radici greche. Bensì persiane. Il ballo tondo lo si trova nella cultura illirica come nei nativi d'America come anche nelle civiltà contadine pre-elleniche. In Pirandello rappresenta il cerchio e il mito Il mito della caverna è presente in Pirandello sotto forma di una abitazione dell'anima. Molto vitale è la lingua contaminata.
Pierfranco Bruni
Già rappresentante del MiBACT nella Commissione Unesco e rappresentante per conto del ministero della letteratura italiana nei paesi esteri. Responsabile nazionale del Progetto Etnie Minoranze linguistiche del MiBACT. Ha relazionato su Pascoli e Pirandello per conto del MiBACT in tutta Italia e in Albania Strasburgo Tunisi Santo Domingo e Turchia. Rappresenta Ha ricoperto e ricopre in molte università estere diversi incarichi istituzionali oltre ad essere uno scrittore esperto di letterature del Mediterraneo. Per il MiBACT ha ricoperto l'incarico di rappresentanza della cultura italiana nei Paesi esteri e ha rappresentato il ministero per due legislature nella Commissione nazionale Unesco.

Info:

Tel. 099 4538639 e-mail: [email protected]
www.museotaranto.beniculturali.it
https://www.facebook.com/MuseoMARTA
https://twitter.com/museo_marta


Taranto: sabato 17 domenica 18 giugno, approfondimenti e laboratori al MArTA

Nell'ambito del programma culturale del mese di Giugno dal tema Moda e bellezza”
Il museo Archeologico MArTA con la Nova Apulia propongono un laboratorio didattico per bambini: Sabato 17 giugno ore 17:30 - LA PIU' BELLA DI TUTTE...

Visita guidata tematica in mostra alla ricerca dei miti legati alla bellezza delle dee greche e romane tra i reperti in mostra.A seguire racconto del mito delle Esperidi e laboratorio didattico: mosaico. LABORATORI RISERVATI AI BAMBINI DI ETÀ COMPRESA FRA 5 E 10 ANNI

TARIFFA: 8,00 EURO - DURATA: circa 2h
PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 099/4538639 mail: [email protected]

E domenica approfondimenti tematici in mostra a cura di un archeologo.

Domenica 18 Giugno ore 11:30

LA MODA NELLA COROPLASTICA TARANTINA

Tariffa visita: 5,00 euro + 8,00 euro biglietto ingresso
Info e prenotazioni: 099/4538639[email protected]


Taranto: sabato 3 e domenica 4 giugno al MArTA

4 GIUGNO DOMENICA GRATUITA
NEI MUSEI E NEI SITI ARCHEOLOGICI STATALI
#DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente.
ll Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA
vi aspetta il 4 GIUGNO per la #DomenicalMuseo
Il tema affascinante che accompagnerà tutto il mese di giugno interesserà la
#moda l' #Abbigliamento le #Capigliature e i #Gioielli. Girate nelle sale del#MArTA trovate e condividete sui #social la vostra "caccia al tesoro"!


INGRESSO GRATUITO PER TUTTI
condividi la tua visita sui #social!
 
Possibilità di visite guidate sui “Capolavori del MArTA
ai seguenti orari:
10:30 – 11:30 – 12:30 – 16:30 – 17:15 - 18:00

Orario di apertura
08:30 alle 19:30

Chiusura della biglietteria
19:00
Uscita dalle sale ore
19:15
 
Tariffa promozionale 3,00 euro a persona
gratuito fino a 12 anni.

 
Prenotazione vivamente consigliata
tel. 099 4538639
mail: [email protected]
 
 
 

Nell'ambito del programma culturale del mese di Giugno dal tema
Moda e bellezza”, la Nova Apulia propone una serie di laboratori didattici per bambini e visite guidate tematiche con seminari di approfondimento in mostra secondo il seguente calendario:

LABORATORI DIDATTICI MODA E BELLEZZA

Sabato 3 giugno ore 17:30

COME VESTIVANO I GRECI

Visita guidata tematica in mostra, i bambini saranno coinvolti nell'osservazione dell'abbigliamento di età greca presentato dalle terrecotte figurate in mostra.

  • A seguire attività didattica: produzione modelli in stile greco.

Sabato 10 giugno ore 17:30

I FILI DELLA MERAVIGLIA

Visita tematica in mostra alla scoperta degli utensili usati per la produzione dei tessuti.

  • A seguire attività didattica di manipolazione creativa: il telaio.

Sabato 17 giugno ore 17:30

LA PIU' BELLA DI TUTTE...

Visita guidata tematica in mostra alla ricerca dei miti legati alla bellezza delle dee greche e romane tra i reperti in mostra.

  • A seguire racconto del mito delle Esperidi e laboratorio didattico: mosaico.

Sabato 24 giugno ore 17:30

TRUCCHI E BELLETTI

Visita guidata tematica sulla bellezza e la cosmesi nel mondo antico.

  • A seguire laboratorio didattico finalizzato alla produzione di cosmetici e oggetti portacosmetici.

LABORATORI RISERVATI AI BAMBINI DI ETÀ COMPRESA FRA 5 E 10 ANNI

TARIFFA: 8,00 EURO DURATA: circa 2h

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: 099/4538639

oppure via mail [email protected]

VISITE GUIDATE TEMATICHE “MODA E BELLEZZA”

Ogni sabato pomeriggio di Giugno visita guidata tematica “MODA e BELLEZZA” .
Ogni domenica mattina di Giugno approfondimenti tematici in mostra a cura di un archeologo.

Domenica 4 giugno ore 11:30

AFRODITE: Il culto a Taranto

Domenica 11 giugno ore 11:30

L'ARTE del BELLO: La scultura greca al MarTA

Domenica 18 Giugno ore 11:30

LA MODA NELLA COROPLASTICA TARANTINA

Domenica 25 giugno ore 11:30

RUOLI E PERSONAGGI: Gli abiti delle feste

Tariffa visita: 5,00 euro + 8,00 euro biglietto ingresso

Info e prenotazioni: 099/4538639 [email protected]


Taranto: week-end 27-28 Maggio al MArTA; mostra "L'Appia ritrovata"

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA vi aspetta per condividere con grandi e piccoli la sua programmazione culturale del prossimo week-end di maggio dedicata al tema “Uso di fiori, piante e frutta nell’Antichità”
Sabato 27 maggio ore 17:00 visite guidate tematiche
Domenica 28 maggio ore 11:30 approfondimenti guidati a cura di un archeologo
27 Maggio 2017 Il Melograno di Persefone
Per i bambini, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto dedica laboratori il sabato pomeriggio alle ore 17:00 con visita guidata nelle sale dedicate alla conoscenza dei fiori e delle piante nell’Antichità e a seguire attività didattica di manipolazione creativa.

Il melograno di Persefone:laboratorio didattico legato al tema della natura e dei suoi frutti. Dopo visita guidata tematica e il racconto del mito di Ade e Persefone, i bambini saranno coinvolti nella produzione di un affresco ad imitazione di quelli parietali delle tombe tarantine che rappresentano il melograno, simbolo di Persefone.
Durata 2 ore. Età 5/12 anni. Euro 8,00 a bambino.
Prenotazione obbligatoria.
28 Maggio 2017 : Fiori e frutti nella decorazione della collezione degli Ori di Taranto
Tariffa intera: 13,00 euro (ingresso al Museo+visita guidata)
Tariffa ridotta 9,00 euro.
Prenotazione vivamente consigliata
Info e prenotazioni: Tel 099 4538639
e-mail: [email protected]

Il 25 maggio apre al pubblico, presso il Museo Archeologico Nazionale di Taranto, la mostra fotografica, documentaria e multimediale

“L'Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi" di Paolo Rumiz e compagni.
Dopo l’apertura a Roma negli spazi espositivi dell’Auditorium Parco della Musica e la successiva tappa nelle sale del Museo archeologico dell’Antica Capua a Santa Maria di Capua Vetere, la mostra approda in Puglia.

Data di inaugurazione:
giovedì 25 maggio 2017
ingresso libero dalle 17.00 alle 19.00 fino ad esaurimento posti

Mostra aperta al pubblico fino al 3 settembre 2017.

Spazio espositivo: Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA.

Dal 26 maggio 2017 si accederà alla mostra acquistando il biglietto di ingresso del Museo.

Una mostra che intende sancire la riscoperta e la restituzione al Paese dell'intero itinerariodella prima grande via europea, da Roma a Brindisi, percorsa a piedi nell'estate 2015, a 2327 anni dall'inizio della sua costruzione da Paolo Rumiz, Riccardo Carnovalini, Alessandro Scillitani e Irene Zambon.

L’allestimento della mostra al Museo Archeologico Nazionale di Taranto si integra armoniosamente con l’esposizione permanente del museo. Museo ad autonomia speciale tra i musei nazionali più importanti d’Italia, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto racconta la città di Taranto ed il suo territorio attraverso i suoi reperti.

La conquista di Taranto, infatti, e la sua progressiva e lenta romanizzazione hanno avuto come protagonista la via Appia, il cui tracciato segue l’espansione della res publica sino a Brindisi.

Caposaldo del rapporto fra Oriente ed Occidente, Taranto è stata un tramite fondamentale per la cultura, i commerci e le produzioni tra Magna Grecia, Etruria e Roma sin dall’arcaismo.

Nel territorio ionico l’Appia è stata percorsa dagli eserciti di Pirro e di Annibale.

Nel medioevo e sino al XX secolo il suo tracciato è stato vivo e attivo e ha costituito un elemento fondamentale nell’organizzazione del territorio tarantino.

È compito di ciascuno di noi, come cittadini, restituire alla Res Publica questo bene scandalosamente abbandonato, ma ancora capace – dopo ventitré secoli – di riconnettere il Sud al resto del Paese e di indicare all’Italia il suo ruolo mediterraneo. Appia è anche un marchio, un “brand” di formidabile richiamo internazionale. Un portale di meraviglie nascoste decisamente più vario e di gran lunga più antico del Cammino di Santiago, spiega Rumiz.

La mostra, promossa dal Servizio II del Segretariato Generale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo nell’ambito del progetto Appia Regina Viarum – Valorizzazione e messa a sistema del cammino lungo l’antico tracciato romano dell’Appia, prodotta dalla Società Geografica Italiana Onlus, patrocinata
dall’ Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, è un invito alla scoperta, attraverso gli scatti di Riccardo Carnovalini, le fotografie di Antonio Politano (realizzate per il National Geographic Italia) e i filmati “on the road” di Alessandro Scillitani; la mostra si svolge come un rotolo di pergamena, capace di farci avanzare nel tempo e nello spazio allo stesso modo della colonna traiana, accompagnata dalla traccia della linea con l’indicazione delle città, delle stationes, dei ponti, fiumi e dei passi attraversati. Oltre alle foto, ai filmati e alle musiche originali di Alfredo Lacosegliaz, comprende mappe antiche e moderne, la tracciatura del percorso in tappe su un grande plastico dell’Italia meridionale, fotografie e documenti provenienti dagli Archivi della Società Geografica Italiana Onlus e infine un cippo in pietra che riporta scolpito il simbolo composto dalle lettere APPIA adottato come segnavia del cammino dal MiBACT nell’ambito del progetto Appia.

Percorrendo la mostra si potrà rivivere un’avventura che attraversa i Colli Albani, passa sotto i Monti Lepini con le fortezze preromane sugli strapiombi, lungo i boscosi Ausoni che hanno dato all'Italia il nome antico e ai piedi dei cavernosi Aurunci dalle spettacolari fioriture a picco sul mare. Ci guida nella Campania Felix, sui monti del Lupo e del Picchio e gli altri della costellazione sannitica, nell' Italia dimenticata degli Osci, degli Enotri e degli Japigi fino all'Apulia della grande sete.

L’Appia è la prima grande strada d’Europa, volta al Mediterraneo, percorribile nei due sensi e capace di connettere le tre grandi religioni e di mettere in rete le città da Roma a Brindisi.L’Appia ha un grande potenziale economico e turistico, è un monumento diffuso di richiamo internazionale, adatto ad un turismo sostenibile e attento.

L’Appia è la prima grande strada d’Europa, volta al Mediterraneo, percorribile nei due sensi e capace di connettere le tre grandi religioni e di mettere in rete le città da Roma a Brindisi.L’Appia ha un grande potenziale economico e turistico, è un monumento diffuso di richiamo internazionale, adatto ad un turismo sostenibile e attento.

Una produzione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Società Geografica Italiana Onlus. In collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Taranto. Con il patrocinio dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia

Museo Archeologico Nazionale di Taranto – MArTA

Via Cavour n. 10 74123 Taranto

Website: http://www.museotaranto.org

Info: tel. 099 4538639

E-mail: [email protected]

Mostra aperta tutti i giorni dalle 8,30 alle 19,30

Si accederà alla mostra acquistando il biglietto di ingresso del Museo.

Recital di Andrea Monarda, chitarra

Programma: Federico Moreno – Torroba Suite Castellana (Fandanguillo – Arada – Danza), Romance de los pinos Heitor Villa – Lobos Prèlude n. 1, Études n. 8, 11 et 12

Manuel De Falla Siete canciones populares españolas* El paño moruno, Seguidilla, Asturiana, Jota, Nana, Canción y Polo Giorgio Colombo Taccani Erma Velata (prima esecuzione assoluta)**Mario Castelnuovo – Tedesco Capriccio Diabolico op. 85 * in duo con il soprano Ludmila Ignatova;** insieme al quartetto d’archi: Eleonora Liuzzi, violino I, Ivana Zaurino, violino II, Alessandro Straziota, viola, Anna Fasanella, violoncello.

Andrea Monarda è nato a Martina Franca nel 1985 e si è diplomato a 19 anni in chitarra col massimo dei voti. Nel 2013 ha girato un film, da lui stesso prodotto, sulla Sequenza XI di Luciano Berio, basato sull’idea che il brano debba essere anche visto, oltre che ascoltato. Laureato come traduttore e interprete presso l’Università di Trieste, ha recentemente pubblicato contributi per le riviste nazionali di pedagogia musicale Musica Domani e Musicheria.net, e per la rivista nazionale chitarristica di stampo musicologico Il Fronimo, con la quale collabora anche in veste di traduttore. L’impegno costante per la costituzione di un nuovo repertorio per chitarra lo ha portato a collaborare con compositori dal nobile spessore artistico, tra i quali Gilberto Bosco, Giorgio Colombo Taccani, Luis De Pablo, Giorgio Gaslini, Jeffrey Levine, Alessandro Solbiati e Javier Torres Maldonado, che gli hanno dedicato le loro opere più recenti, per chitarra sola e per due chitarre, affidandogli le prime esecuzioni. È stato premiato in celebri concorsi nazionali e internazionali.

La sua attività da solista lo ha portato a debuttare nel 2014 con l’Orquesta de la Universidad de Granada e nel 2013 a ricevere il premio chitarra d’oro come giovane talento nell’ambito del XVIII Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria.

Collabora costantemente in duo con il soprano Ludmila Ignatova, spaziando dalla musica rinascimentale a quella del XX secolo: il duo viene regolarmente invitato nei Festival Nazionali di musica da camera, come il Festival Mozart e il “Turin Classical Music Festival”.
Ha inciso per varie etichette discografiche.

Dal 2016 insegna presso l’Istituto“G. Paisiello”.

MAGGIO - Domenica 28 maggio ore 11: 00

7a rassegna concertistica “Paisiellando al MArTA. MArTA in Musica” che si terrà presso la “sala Incontri” del Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Matinée musicale domenicale con accesso alla sala alle ore 10:30 ed inizio del concerto alle ore 11:00

ORARI :ORE 10:30 ingresso alla sala del concerto ORE 11:00 inizio del concerto.

TARIFFE : Si accede al concerto con l’acquisto del biglietto di ingresso del museo chesarà utilizzabile per la visita alle sale del Museo un giorno a scelta nell'arco di una settimana a partire dalla domenica del concerto.

Informazioni: 099 4538639
Prenotazione:Obbligatoria. Telefono prenotazioni: 099 4538639
Mail: [email protected]
Luogo: Taranto, Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA
Prezzo del biglietto intero 8,00 €
Prezzo del biglietto ridotto 4,00 €
Ingresso gratuito fino a 18 anni
Riduzioni ed esoneri come da normativa.

 
 


Taranto: “Paisiellando al MArTA. MArTA in musica”

Domenica 21 maggio : “PAISIELLANDO AL MArTA. MArTA IN MUSICA”


Duo violino e pianoforte.
Matteo Pippa, violino.Giuseppe Greco, pianoforte.
W. A. Mozart: Sonata per pianoforte e violino in mi min. KV 304.
Allegro. Tempo di Minuetto.
E. Grieg: Sonata per violino e pianoforte in do min. op. 45.
Allegro molto ed appassionato. Allegretto espressivo alla romanza. Allegro animato.
J. Brahms: Sonata per violino e pianoforte op. 108.
Allegro. Adagio. Un poco presto e con sentimento. Presto agitato.
Ingresso alla sala del concerto ore 10:30. Inizio del concerto ore 11:00
Si accede al concerto con l’acquisto del biglietto di ingresso del museo (utilizzabile per la visita alle sale del Museo un giorno a scelta nell’arco di una settimana a partire dalla domenica del concerto).
Il biglietto d’ingresso si acquista presso la biglietteria del Museo.
Causa posti limitati, si consiglia vivamente la prenotazione.
Contatti per info e prenotazioni: Tel. 0994538639 o e-mail: [email protected]
Web: www.museotaranto.org

Taranto (Taranto)
MarTa Museo Archeologico Nazionale
Via Cavour, 10
Ingresso: 10:30 -Inizio: 11:00
ingresso con prenotazione
Info. 0994538639
(clicca per ingrandire)

MArTA di Taranto: iniziative per il week-end tra il 13 e il 14 maggio

Visite guidate tematiche al MArTA

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto - MArTA vi aspetta per condividere la sua programmazione culturale del mese di maggio dedicata al tema “Uso di fiori, piante e frutta nell’Antichità”.
Visite guidate tematiche saranno organizzate nel pomeriggio di sabato 13 maggio alle ore 17,00 e domenica 14 maggio alle ore 11,30 con approfondimenti guidati a cura di un archeologo: Elementi vegetali nella pittura vascolare greca Tariffa: intera 13,00 euro ingresso al Museo+visita guidata; ridotta 9,00 euro. Prenotazione vivamente consigliata.Info e prenotazioni: Tel 099 4538639 o e-mail: [email protected]

Come da MiBACT, Redattrice Rosa Zampa.

Divertimarta

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto con la sua programmazione dedicata al tema dell’”Uso di fiori, piante e frutta nell’antichità”, vi aspetta sabato pomeriggio 13 maggio alle ore 17.00 con Divertimarta. Laboratorio didattico e visita guidata nelle sale espositive del MArTA saranno dedicati alla conoscenza dei fiori nell’antichità e a seguire attività didattica di manipolazione dal tema: Il mirto delle spose. Prenotazione obbligatoria.
Info e prenotazioni: Tel 099 4538639 o e-mail: [email protected]

Come da MiBACT, Redattrice Rosa Zampa.

Paisiellando al MArTA. MArTA in musica

Domenica 14 maggio concerto musicale al Museo Archeologico Nazionale di Taranto MArTA a cura dell’Istituto Superiore Paesiello. Presso la “Sala Incontri” concerto musicale: Duo flauto e pianoforte. Chiara Rucco, flauto e Andrea Rucco, pianoforte. Programma: G. Donizetti, Sonata in Do Maggiore per flauto e pianoforte. F. Doppler, Fantasia Pastorale Ungherese. F. Borne, Fantasia su “La Carmen”.F. Schubert, Introduzione, tema e variazioni su “TrockneBlumen”. P. A. Genin, Fantasia sul Rigoletto. Ingresso alla sala del concerto alle ore 10.30, l’inizio del concerto alle ore 11.00. Si accede al concerto con l’acquisto del biglietto di ingresso del museo che sarà utilizzabile per la visita alle sale del Museo un giorno a scelta nell’arco di una settimana a partire dalla domenica dl concerto.

Biglietteria e prenotazioni: Il biglietto d’ingresso si acquista presso la biglietteria del Museo. Causa posti limitati, si consiglia vivamente la prenotazione.
Contatti per info e prenotazioni: Museo Archeologico Nazionale di Taranto Via Cavour,10 74123 – Taranto. Tel. 0994538639 o e-mail: [email protected]

Come da MiBACT, Redattrice Rosa Zampa.
Mosaico dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto, foto di Livioandronico2013, da WikipediaCC BY-SA 4.0.


Taranto: Maggio e domenica gratuita al Museo Archeologico MArTA

7 MAGGIO DOMENICA GRATUITA NEI MUSEI E NEI SITI ARCHEOLOGICI STATALI
#DomenicalMuseo, giornata in cui tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno visitabili gratuitamente, in applicazione della norma del decreto Franceschini, in vigore dal primo luglio 2014, che stabilisce che ogni prima domenica del mese non si pagherà il biglietto per visitare monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato.
7 maggio 2017:
il Museo Archeologico Nazionale di Taranto
MArTA
vi aspetta per la
#domenicalmuseo
INGRESSO GRATUITO PER TUTTI
condividi la tua visita sui #social!
Possibilità di visite guidate sui “Capolavori del MArTA
ai seguenti orari:
10:30 – 11:30 – 12:30 – 16:30 – 17:15 - 18:00
Orario di apertura
08:30 alle 19:30
Chiusura della biglietteria
19:00
Uscita dalle sale ore
19:15
Tariffa promozionale 3,00 euro a persona
gratuito fino a 12 anni.

Prenotazione vivamente consigliata
tel. 099 4538639
mail: [email protected]

Mosaico dal Museo Archeologico Nazionale di Taranto, foto di Livioandronico2013, da WikipediaCC BY-SA 4.0.