Parliamo della Calabria al TourismA

 

TourismA

Salone internazionale dell’archeologica

PARLIAMO DELLA CALABRIA

Musei, parchi archeologici e complessi monumentali del Polo Museale della Calabria

Firenze – Palazzo dei Congressi

Sabato 18 febbraio 2017 – ore 9.00/13.00

Sabato 18 febbraio 2017, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, la Calabria sarà protagonista al

TourismA – Salone internazionale dell’archeologica, che si terrà a Firenze - Palazzo dei Congressi, con un incontro sul tema PARLIAMO DELLA CALABRIA Musei, parchi archeologici e complessi monumentali del Polo Museale della Calabria.

All’iniziativa, coordinata da Angela Acordon direttore del Polo Museale della Calabria, e curata dai direttori dei musei, interverranno: Rossella Agostino, direttore dei musei archeologici nazionale di Locri e dell’antica Kaulon; Vincenzo Ammendolia, direttore della Chiesa di san Francesco d’Assisi a Gerace, di Le Castella - Isola Capo Rizzuto e della Cattolica di Stilo; Gregorio Aversa, direttore dei musei archeologici nazionali di Crotone, di Capo Colonna e di Scolacium e Adele Bonofiglio, direttore dei musei archeologici nazionali della Sibaritide e di Vibo Valentia.

La partecipazione alla prestigiosa assise fiorentina darà la possibilità di evidenziare i tanti Beni che caratterizzano la nostra Regione.

Leggere di più


Turismo: al via gruppo di lavoro per fronteggiare post terremoto

TURISMO, AL VIA GRUPPO DI LAVORO PER FRONTEGGIARE IL POST TERREMOTO
Promosso dal Ministero dei Beni Culturali, si è svolto oggi a Roma l’incontro per confrontarsi sulle necessità dei territori colpiti

Shakemap_Earthquake_24_Aug_2016_Italy

Il mondo del turismo si organizza per affrontare l’emergenza post terremoto nelle aree coinvolte,  in piena sintonia con le Amministrazioni Regionali e le associazioni di categoria.
Oggi a Roma - nell’ambito dei lavori del Comitato Permanente per la Promozione del Turismo - il MiBACT ha riunito i rappresentanti delle quattro regioni coinvolte, Abruzzo, Lazio, Marche  e Umbria, e il mondo imprenditoriale del turismo, per individuare le azioni prioritarie a sostegno delle imprese, dei lavoratori e di tutta la filiera che, più di altri settori, è stata messa a dura prova dal sisma del 24 agosto scorso.

Milano: pannelli Braille e video in Lis, 15 chiese accessibili a tutti

Turismo

Pannelli Braille e video in Lis, 15 chiese accessibili a tutti

Milano fa un deciso passo in avanti nell'ottica del turismo accessibile con il progetto 'Le chiese di Milano... in tutti i sensi'

turismo_accessibile_chiese 450.jpg

Milano, 21 agosto 2016 - Quindici chiese accessibili a tutti, con storia e patrimonio artistico a disposizione di chi voglia scoprirli, grazie a pannelli multisensoriali e multimediali. Milano fa un deciso passo in avanti nell'ottica del turismo accessibile con il progetto 'Le chiese di Milano... in tutti i sensi', cofinanziato dal settore Turismo e Marketing territoriale del Comune, che ha individuato 15 luoghi di culto, trai i più belli e a volte poco valorizzati, per creare un itinerario turistico composto da percorsi che abbattono le barriere e permettono a tutti di apprezzare la bellezza cittadina.

turismo_accessibile_chiese 630_2.jpg

Leggere di più


Roma Pass 72 Hours

ROMA PASS 72 Hours

le bellezze della capitale in una card

Dall’ 11 luglio in vendita la Roma Pass 72Hoursla Roma Pass si rinnova per maggiore flessibilità nella durata. Con oltre 500mila card vendute in Italia e all’estero nel 2015 Roma Pass si conferma la “Chiave a portata di Turista” per scoprire e vivere Roma, spendendo meno

036263 ROMA PASS PROOF

Città eterna a misura di turista: Roma Pass è lo strumento turistico-culturale della Capitale, che sorprende nell’offerta, semplifica nella fruizione e fa risparmiare.

Ideata per sostenere il binomio “turismo e cultura” e promossa da Roma Capitale e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in collaborazione con ATAC, con la gestione di Zètema Progetto Cultura, la card si conferma un prodotto sempre più conosciuto, apprezzato e utilizzato dai turisti.

Dal suo lancio, il 21 aprile 2006, ha compiuto 10 anni. Che festeggia vantando uno straordinario successo nelle vendite - ha toccato il traguardo di 500mila card vendute in Italia e all’estero soltanto nel 2015 - e rinnovandosi con una versione ancor più conveniente: la Roma Pass 72 Hours.

In vendita da lunedì 11 luglio, la card potenzia la sua validità, passando dai 3 giorni solari di utilizzo alle 72 ore dalla prima validazione. Quindi, un’ulteriore vantaggio per i turisti in termini di economicità e flessibilità nella durata.

Leggere di più


Napoli: assise del turismo il 7 e l'8 Aprile a Pietrarsa

ASSISE DEL TURISMO
il 7 e l’8 aprile a Pietrarsa la maratona dei talenti

31725f4842e4b294c81bc7212e313b85d82aeaa2

Ventiquattro ore per ideare un progetto che porti innovazione nella filiera del turismo, è questo l’obiettivo di TO.MA.TO - Top Marathon Tourism
Esperti e appassionati di turismo fatevi avanti. Il 7 e 8 aprile 2016 potete diventare protagonisti di un evento inedito: il nome è TO.MA.TO., Top Marathon Tourism. Cos’è? È una manifestazione organizzata dal Ministero dei Beni Culturali che mette in palio 30.000 euro con l’obiettivo di ideare un progetto originale e innovativo per migliorare l’offerta e l’esperienza turistica nel nostro Paese.
Chi possiede capacità creative e competenze di innovazione applicabili al turismo è invitato a partecipare alla maratona di 24 ore – dal pomeriggio di giovedì 7 - che si svolgerà a Napoli all’interno Museo nazionale ferroviario di Pietrarsa, luogo unico nel suo genere per la suggestione degli ambienti e la ricchezza dei materiali esposti.
TO.MA.TO. si svolge nell’ambito degli Stati generali del turismo, organizzati dal Ministero sempre a
Pietrarsa dal 7 al 9 aprile 2016.
La Top Marathon Tourism è un “brainstorming” collettivo aperto a innovatori, programmatori, artisti, creativi, designers, manager della cultura, esperti di marketing e informatici. I partecipanti formeranno diversi team, che si sfideranno per proporre nuove idee non solo innovative, ma anche fattibili e sostenibili dal punto di vista economico.
Il gruppo primo classificato si aggiudicherà un premio di 15.000 euro, il secondo 10.000, il terzo 5.000. I vincitori saranno decretati da una giuria di esperti che prenderà in considerazione, tra l’altro, il grado di innovatività delle idee, l’utilità, la loro applicazione pratica e le tecnologie utilizzate. I tre gruppi vincitori, inoltre, saranno invitati a partecipare ai tavoli di discussione degli Stati Generali del Turismo.
TO.MA.TO. è anche un’occasione di confronto e di scambio tra persone esperte di turismo o comunque desiderose di contribuire all’innovazione del settore. È un evento di condivisione, di relazione e di amicizia: i partecipanti lavoreranno fianco a fianco e trascorreranno una notte nel Museo di Pietrarsa utilizzando il proprio materassino o sacco a pelo, mentre l’organizzazione metterà disposizione gratuitamente un servizio di food and beverage.
Ogni iscritto dovrà prendere parte alla maratona con il proprio computer o attrezzatura di lavoro e potrà utilizzare la connettività presente sul posto. L’iscrizione è gratuita e va fatta attraverso un apposito form online entro le 12.00 del 31 marzo 2016.
 
Approfondimenti su: http://www.invitalia.it/

Leggere di più


Milano: arte, design e teatro viaggiano in TGV verso Parigi (e ritorno)

Cultura e turismo

Arte, design e teatro viaggiano in TGV verso Parigi (e ritorno)

Per raccontare la ricchezza della Milano culturale del 2016, in particolare Boccioni e Munari. La Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi di Fondazione Milano ha ideato ad hoc una sorta di ‘flash mob’ itinerante

staz_centrale_tgv.jpg

Milano, 15 marzo 2016 – Un viaggio andata e ritorno sul TGV di SNCF per raccontare la ricchezza e la vivacità della Milano culturale del 2016: due giornate in carrozza tra Italia e Francia – andata oggi e ritorno domani – per promuovere sul treno a grande velocità che collega con tre corse al giorno Milano a Parigi l’attività dei teatri, le mostre, i musei e le esposizioni internazionali che animeranno la vita della città nei prossimi mesi, con un programma che garantisce l’attrattività turistica di Milano ben oltre i confini nazionali.

Il viaggio è stato pensato all'interno del protocollo d'intesa sottoscritto tra Comune di Milano e Milano e la filiale italiana di SNCF (Ferrovie francesi), per la promozione - non solo a Parigi ma in tutta la Francia – di alcuni importanti appuntamenti culturali: la XXI Esposizione Triennale di Arte e Architettura, che prende il via il 2 aprile in Triennale e in molti spazi espositivi della Città; la grande mostra "Umberto Boccioni. Genio e memoria", che aprirà al pubblico il 23 marzo a Palazzo Reale, omaggio di Milano al grande artista nel primo centenario della scomparsa; la mostra "Vietato non toccare" che fino a settembre al MUBA racconterà ad adulti e bambini di tutte le età il genio di Munari, artista "padre" di quel design di cui Milano è capitale  internazionale.

Leggere di più


Egitto: un progetto per rigenerare il sito di Menfi

14 Marzo 2016

Foto: Bassem Ezzat, 2015
Foto: Bassem Ezzat, 2015

Archeologi dall'Università di York e dall'AERA (Ancient Egypt Research Associates), insieme al Ministero delle Antichità Egizie e al dott. David Jeffreys, direttore dei Rilevamenti a Memphis, sono al lavoro con un nuovo progetto il cui scopo è quello di rigenerare il sito di una delle capitali dell'Antico Egitto, Menfi.
L'antica città rientra nella Lista dei Siti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO, ma è stata messa a rischio dall'espansione urbana negli ultimi tre decenni. Grazie a un finanziamento da un milione di dollari (ricevuto dall'USAID), il progetto biennale creerà un circuito di escursione (Ancient Memphis Walking Circuit) a Mit Rahina. Il percorso collegherà otto siti chiave che comprendono la porta occidentale, la sala ipostila del Grande Tempio di Ptah, la Cappella delle Mura Bianche (con tre statue di divinità sedute: Ptah con Tjesmet e Menefer).
Foto: Amel Eweida,2015
Foto: Amel Eweida,2015

Il progetto implica anche un'attività di interpretazione e documentazione dell'area a rischio, oltre che di pulizia e stabilizzazione. Saranno coinvolti anche studenti e parte della popolazione locale. Il coinvolgimento della popolazione locale è di grande rilevanza, per ridurre le incursioni e l'utilizzo di quei luoghi come discarica. Le imprese locali beneficeranno pure dei vantaggi derivanti dall'incremento del turismo derivanti da una maggiore valorizzazione e rigenerazione del sito.
Link: AlphaGalileo via University of York.


Murale di Edipo per la prima volta esibito al Museo Egizio del Cairo

3 Febbraio 2016

Il Murale di Edipo per la prima volta esibito al Museo Egizio del Cairo

————————————————————————————————————

All'inizio di questo mese – Febbraio, il Museo Egizio del Cairo ha cominciato ad esibire un nuovo reperto che non era precedentemente esposto, a seguito del restauro presso i Laboratori del Museo. Inoltre, la collocazione di due altri reperti è stata modificata per essere situata in una posizione più visibile e adatta al loro valore storico e artistico. Così ha affermato il dott. Khaled Al-Anany, Supervisore Generale del Museo Egizio del Cairo.

Al-Anany ha dichiarato che mostrare reperti che non erano mai stati esibiti prima all'inizio di ogni mese è una pratica nuova e recente, che il Ministero effettua per incoraggiare e sviluppare il turismo. Si mette quindi in evidenza la preoccupazione del Ministero nel riguadagnare l'importante ruolo del Museo Egizio del Cairo come uno dei più importanti musei sull'Egitto nel mondo.

Al-Anany ha aggiunto che questi reperti in mostra sono: il "Murale di Edipo", esibito per la prima volta: l'affresco è parte del muro di un'abitazione ad ovest di Ermopoli (Tuna Al-Gabal), risale al secondo secolo d. C. e presenta il celebre mito di Edipo dal poeta tragico Sofocle. Gli altri due reperti sono una statua di portatore di offerte ritrovata nel cimitero Meket Ra, XI Dinastia, e un pezzo di tessuto colorato per "Sen Nefer" che lo presenta di fronte a un tavolo di offerte: questo reperto era utilizzato come copertura per la sua mummia nel suo cimitero a Deir Al-Madina.

Link: Ministry of Antiquities – Egypt
Traduzione dal Ministero delle Antichità Egizie. © Ministry of Antiquities: scritto da Asmaa Mostafa, tradotto da Hend Monir. Il Ministero delle Antichità Egizie non è responsabile dell’accuratezza della traduzione in Italiano. Foto del Ministero delle Antichità Egizie.


"L’attività dell’Osservatorio Nazionale sulla Qualità del Paesaggio comincia ad incidere"

Ilaria Borletti Buitoni, l’attività dell’Osservatorio Nazionale sulla Qualità del Paesaggio comincia ad incidere, esame del disegno di legge sul Consumo di Suolo

1321462252862_Palazzo-del-Collegio-Romano-facciata-laterale

“Dopo una complessa fase iniziale, finalmente l’Osservatorio Nazionale per la Qualità del paesaggio del Mibact è avviato verso una attività strutturata e continua, per far sentire la propria autorevole e competente voce nelle sostenibilità delle politiche del paesaggio, coordinate con quelle di governo del territorio” ha dichiarato il Sottosegretario ai beni e alle attività culturali e al turismo Ilaria Borletti Buitoni a conclusione della riunione dell’Osservatorio Nazionale e di quella subito successiva con le delegazioni degli Osservatori Regionali.  In particolare il Sottosegretario Borletti Buitoni ha espresso una doppia soddisfazione per l’intensa giornata di lavoro, di metodo e di merito.
Di metodo, perché l’Osservatorio sta radicando il proprio lavoro nei territori, con la costituzione della rete degli Osservatori Regionali in attuazione dell’art. 133 del “Codice dei beni culturali e del paesaggio”. A questo proposito si sta quindi lavorando ad una prossima riunione pubblica di tutti gli Osservatori nel prossimo mese di febbraio.

Leggere di più


Nuovo studio svela Angkor Wat ancora più grande

9 Dicembre 2015
Angot_war
Il complesso di templi del dodicesimo secolo di Angkor Wat stupisce sempre per la sua magnificenza. Quello che però può sfuggire è il fatto che quanto vediamo oggi è in realtà solo un singolo elemento in una grandissima città dispersa su una vasta area.
Angkor_Wat,_Camboya,_2013-08-16,_DD_083
Queste le conclusioni di un nuovo studio, che ha pure evidenziato come lo stesso Tempio di Angkor Wat fosse molto più grande e complesso di quanto ritenuto finora, con molte più componenti. A colpire è soprattutto una gigantesca, massiccia struttura meridionale (1500m x 600m) dalle funzioni ancora ignote: è fatta di sabbia ed è possibile notarne il design a spirale. Vi sarebbero inoltre torri, costruite e demolite nelle fasi iniziali e di costruzione del tempio: probabilmente dei santuari temporanei prima del completamento dei lavori. Sarebbero inoltre presenti fortificazioni in legno di epoca successiva (1297-1585 d. C. oppure 1585-1630 d. C.), forse un ultimo tentativo difensivo (e l'unico noto per un tempio di quella cultura).
La ricerca si è avvalsa della tecnologia di scansione laser aerea LiDAR, di radar per penetrare il suolo e di scavi mirati. L'area di Angkor Wat sarebbe dunque un luogo "a bassa densità", e le nuove scoperte sfidano la concezione tradizionale del tempio come riservato alle élite locali.
Su un piano differente, si segnala pure il nuovo divertente video che spiega il corretto codice di condotta per un turista ad Angkor Wat che, si ricordi, è nella Lista dei Siti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Leggere di più