Al via “I Dialoghi” dalla Fondazione Giancarlo Ligabue per diffondere liberamente il piacere della conoscenza

VITO MANCUSO
“L’Evoluzione di Dio. L’uomo e la ricerca del sacro”.

giovedì 7 aprile ore 17.00
Venezia, Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti
Palazzo Cavalli Franchetti

Sarà il noto teologo, famoso anche per le sue posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche, il protagonista del primo incontro promosso dalla Fondazione Giancarlo Ligabue

Ingresso libero


Diffondere liberamente il piacere della conoscenza” è questo l’obiettivo che si propone la serie, che avrà cadenza semestrale, “I Dialoghi” della Fondazione Giancarlo Ligabue.
Una conoscenza dell’umanità vista nei suoi differenti aspetti e culture, con spirito di apertura al confronto delle idee, come nella tradizione più profonda di Venezia,
città per la quale la Fondazione – voluta e presieduta da Inti Ligabue – ha deciso di operare con particolare impegno.
Il primo appuntamento de “I Dialoghi” in programma a Venezia il 7 aprile prossimo alle ore 17 -presso l’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti a Palazzo Cavalli Franchetti- sarà con una personalità di altissimo livello e ormai nota anche al vasto pubblico, il teologo Vito Mancuso, su “L’Evoluzione di Dio. L’uomo e la ricerca di sacro”.

In particolare – è la riflessione fondamentale di Mancuso – se è vero che l’homo sapiens da sempre è anche homo religiosus, a partire dalla modernità si è aperta una frattura tra le due dimensioni che oggi, in Occidente ha condotto a una sempre più netta separazione tra conoscenza e religione.
Il risultato? Una conoscenza spesso priva di calore spirituale e un discorso religioso spesso privo di rigore teoretico.
È questo il tema che Vito Mancuso, relatore coinvolgente e penetrante e autore di molti libri che hanno suscitato notevole attenzione da parte del pubblico, oggetto di discussioni e polemiche per le posizioni non sempre allineate con le gerarchie ecclesiastiche – affronterà nell’incontro del 7 aprile.
Un tema che è anche al centro della sua ultima pubblicazione “Il destino di Dio” – in cui Mancuso analizza la crisi della divinità e, con essa, la crisi dell’umanità.
Docente dal 2013 presso l’Università degli Studi di Padova, dopo aver insegnato alla Facoltà di Filosofia dell’Università San Raffaele di Milano,
ed editorialista del quotidiano «la Repubblica» Mancuso ci ha abituati del resto a occasioni di riflessione sicuramente acute e non scontate.
A favore della fede in Dio ha disputato per iscritto con Corrado Augias e Paolo Flores D’Arcais, e a voce con molti altri intellettuali atei.
Famose in particolare sono state le Conversazioni con Carlo Maria Martini, che egli ha firmato insieme a Eugenio Scalfari, e sempre stimolanti.

image[92]
A Venezia Vito Mancuso discuterà con Adriano Favaro, responsabile editoriale della Fondazione Giancarlo Ligabue, e il pubblico,
cercando di illustrare il modo col quale la contemporaneità affronta il concetto del divino; un concetto – e un’immagine – che hanno subito molte evoluzioni e che, nei secoli, hanno avuto bisogno di essere aggiornati.

La Fondazione Giancarlo Ligabue nata nel gennaio 2016 per volontà di Inti Ligabue che ne è il presidente
intende dare continuità – anche con un nuovo sistema organizzativo e una serie di iniziative culturali – al lavoro svolto fino a ieri dal Centro Studi e Ricerche Ligabue,
proponendo il suo raggio di iniziativa a livello locale, nazionale e internazionale.
La Fondazione Giancarlo Ligabue ha la finalità di favorire lo svolgimento di attività di promozione culturale e di ricerca con particolare riferimento ai settori dell’archeologia, antropologia, paleontologia, scienze naturali ed arti figurative, anche attraverso manifestazioni aperte al pubblico, mostre a tema, conferenze,
pubblicazioni, editoria, consulenze scientifiche, restauri, erogazioni filantropiche, sia in Italia che all’estero.
Testi e immagini da Ufficio Stampa Villaggio Globale International

Write A Comment

Pin It