Crotone: mostra "Planet vs Plastic" con le foto di Randy Olson

Mostra fotografica

Planet vs Plastic

Un pianeta straordinario tra bellezza e abusi - Randy Olson

Crotone - Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna

Fino al 3 marzo 2019

Fino al 3 marzo 2019, a Crotone, presso il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna, rimarrà aperta al pubblico la mostra fotografica Planet vs Plastic Un pianeta straordinario tra bellezza e abusi - Randy Olson.

Le opere di Randy Olson, fotografo del National Geographic, ritraggono i forti contrasti che la nostra terra è costretta a vivere, causa l’insensata pressione che l’umanità esercita su un sistema fragile ma anche estremamente ricco per varietà di specie viventi, risorse, paesaggi che contribuiscono a rendere il nostro pianeta unico. Proprio la biodiversità garantisce la sopravvivenza della vita sulla Terra. L’uomo ha il dovere di preservare l’ambiente per le generazioni future. A partire dai nostri territori. Un invito quindi rivolto a tutti e a ciascuno!

Il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna, diretto da Gregorio Aversa, è afferente al Polo museale della Calabria guidato da Antonella Cucciniello.

Leggere di più


Presentazione "Enotri e Brettii in Magna Grecia. Modi e forme di interazione culturale"

Discover Museums

Presentazione del volume Enotri e Brettii in Magna Grecia. Modi e forme di interazione culturale

Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone)

2 settembre 2018 – Ore 18.30

Domenica 2 settembre 2018, alle ore 18,30, presso il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna, in occasione dell’evento DISCOVER MUSEUMS promosso dall’UniCal, il Polo Museale della Calabria ha organizzato la presentazione del volume Enotri e Brettii in Magna Grecia. Modi e forme di interazione culturale (a cura di G. De Sensi Sestito e S. Mancuso, Rubbettino Editore 2017). L’opera è esito di un progetto di ricerca e di valorizzazione del patrimonio storico-archeologico regionale promosso dall’Università della Calabria per far emergere con adeguata evidenza il quadro variegato di presenze e di relazioni fra culture e popoli diversi del Mediterraneo fiorite all’interno della Calabria nel primo millennio a.C. . La ricchezza del patrimonio storico e archeologico calabrese, dalla protostoria all’età ellenistica, infatti, non si esaurisce nello splendore della cultura delle città magno-greche fiorite lungo le coste ionica e tirrenica, ma include la serie di insediamenti degli Enotri che con esse avevano in varie forme interagito fino all’epoca classica e di quelli dei Brettii strutturatisi dalla metà del IV secolo a.C. in poi, disseminati nelle aree collinari a controllo dei punti di accesso dalla costa e della viabilità interna.

Nello stesso tempo, presso il Museo Archeologico Nazionale di Crotone, sarà possibile visitare (con ingresso gratuito) la mostra temporanea “Keramèus: vasi e recipienti ceramici greci dalle collezioni del Museo di Crotone”. La mostra, che ha aperto una serie di iniziative per celebrare il cinquantesimo anniversario della fondazione del Museo archeologico nazionale di Crotone (importante presidio culturale che negli anni ha costituito un fondamentale riferimento per la formazione identitaria del territorio), presenta reperti dai magazzini, mai esposti e provenienti da scavi archeologici nel territorio, ma anche da consegne operate dalla Guardia di Finanza in favore del patrimonio pubblico.
Le iniziative dei musei di Crotone avvengono nell’ambito dell’iniziativa ‘Discover Museums’, un percorso che invita alla scoperta del patrimonio culturale regionale e si realizza proprio nell’anno che l’Europa dedica alle sue risorse culturali.
All’insegna della scoperta e della valorizzazione dei tesori museali della Calabria il prologo della tanto attesa Notte dei Ricercatori 2018 – “SuperScienceMe – REseArCH in your REACH”, quest’anno annoverata tra i progetti ufficialmente riconosciuti dall’Unione Europea. Il grande evento scientifico che quest’anno coinvolge tutti gli atenei calabresi, la Regione Calabria, il CNR sarà preceduto, infatti, da “Discover Museums”, il pre-evento, fissato per il 2 settembre, grazie al quale tutti i musei aderenti alla Notte dei Ricercatori coinvolgeranno, attraverso un ricco programma di attività, i visitatori in un affascinante percorso di conoscenza delle loro meraviglie storiche, culturali e artistiche.

Discover Museums è stato pensato proprio perché questo è l’Anno Europeo del Patrimonio Culturale e la Calabria possiede così tante risorse culturali da poter rispondere straordinariamente all’appello dell’Europa. L’evento si dipanerà lungo tutta la giornata, con orari specifici per ogni museo.
E dopo il viaggio culturale di “Discover Museums”, come ormai da quattro anni, l’appuntamento con la Notte dei Ricercatori è per l’ultimo venerdì di settembre, ovvero il 28. E quest’anno oltre all’Università della Calabria, che è l’ideatrice del format calabrese dell’evento scientifico, la Notte dei Ricercatori si svolgerà anche negli atenei di Catanzaro e Reggio Calabria, in collaborazione con molti istituti del CNR e in sinergia con il Dipartimento Programmazione Nazionale e Comunitaria della Regione Calabria e FinCalabra.

Leggere di più


Calabria: incontri del ciclo "E... State al Museo 2018"

E… STATE AL MUSEO 2018

Museo Archeologico Nazionale di Crotone (Crotone)

Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone)

In occasione del cinquantesimo anno dalla nascita del Museo Archeologico Nazionale di Crotone, il Polo Museale della Calabria diretto da Angela Acordon ha organizzato per l’estate 2018 una serie di incontri (a ingresso libero) su tematiche legate all’antica città achea e alle collezioni del suo museo. Si vuole così celebrare questo presidio culturale, che negli anni ha costituito un fondamentale riferimento per la formazione identitaria del territorio.

Come negli anni scorsi, le conversazioni estive permetteranno di tenere lo sguardo aperto su una regione in antico al centro del Mediterraneo attraverso la viva voce di storici, antropologi, archeologi.

Il calendario di manifestazioni, che si terranno presso i due Musei di Crotone città e di Capo Colonna, è stato presentato lo scorso 18 luglio nel Museo di via Risorgimento in concomitanza con l’inaugurazione della mostra temporanea Keramèus: vasi e recipienti ceramici greci dalle collezioni del Museo di Crotone. Essa presenta reperti dai magazzini, mai esposti e provenienti da scavi archeologici nel territorio ma anche da consegne operate dalla Guardia di Finanza in favore del patrimonio pubblico.

Cittadini e turisti sono invitati a partecipare.

Ciclo di incontri

Cinquantennale dalla nascita del Museo Archeologico Nazionale di Crotone

Museo Archeologico Nazionale di Crotone

Via Risorgimento, ore 18.30

18 luglio Inaugurazione della mostra Kerameus: vasi e recipienti ceramici greci dalle collezioni del Museo di Crotone

25 luglio Il cranio di Carìa. Studio antropologico della Calabria nell’età neolitica

ne parlerà la prof.ssa Donata Luiselli (UniBologna)

8 agosto Medici e medicina a Crotone tra mondo greco e grandi imperi orientali

ne parleranno il prof. Francesco Lopez e il dott. Gregorio Aversa

13 agosto Presentazione del libro F. Mollo, Guida archeologica della Calabria antica, Rubbettino Editore 2018

ne parlerà con l’autore la sen. Margherita Corrado

18 agosto Edifici monumentali nelle colonie achee d’Occidente

ne parlerà il dott. Gregorio Aversa

31 agosto Presentazione della guida G. Aversa, Kroton e Scolacium. Musei e Parchi Archeologici da giacimento culturale a patrimonio da valorizzare, Rotary Club 2018

ne parlerà con l’autore il prof. Maurizio Paoletti (UniCal)

Ciclo di incontri

Tra Greci, Italici e Romani: la Calabria al centro del Mediterraneo

Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna, ore 18.30

22 luglio Armi, guerrieri e prassi della guerra tra mondo greco e mondo indigeno

dott. Francesco Cristiano

11 agosto Teatri, territorio e culture: la Calabria e il Mediterraneo

prof.ssa Stefania Mancuso

25 agosto Castiglione di Paludi, un centro fortificato italico nella Sibaritide meridionale

Dott. Adolfo Tosti

2 settembre Presentazione del volume “Enotri e Brettii in Magna Grecia. Modi e forme di interazione culturale”

Rubbettino editore 2017

----------------------------------------------------------------------------------

E… STATE AL MUSEO 2018

Museo Archeologico Nazionale di Crotone (Crotone)

Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone)

Polo Museale della Calabria

Direttore: Angela Acordon

Testo e immagini dall'Ufficio Stampa Polo Museale della Calabria


Il Museo Navigante sbarca a Crotone

Museo Navigante

Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone)

Sabato 10 febbraio 2018

Il Polo Museale della Calabria, diretto da Angela Acordon, ha aderito al Museo Navigante che ha la finalità di valorizzare il patrimonio culturale marittimo italiano.

Si tratta di un censimento nazionale dei musei che hanno a tema il mare e la marineria italiana e che prevede anche l’adesione all’Associazione dei Musei del Mare e della Marineria d’Italia. A rappresentare il Polo Museale della Calabria ci sono il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna (Crotone), diretto da Gregorio Aversa ed il Museo Archeologico Nazionale dell’antica Kaulon (Monasterace Marina), diretto da Rossella Agostino, entrambi forniti di sezioni dedicate all’archeologia subacquea.

Sabato 10 febbraio 2018 sbarcherà a Crotone la goletta Oloferne, un due alberi costruito nel 1944 nel cantiere Russo di Messina, che rappresenta un prezioso reperto della tradizione marinara italiana ed è oggi attrezzata a barca-scuola per promuovere, come strumento educativo e di inclusione sociale, progetti di diffusione della cultura del mare e della navigazione.

L’imbarcazione è salpata da Cesenatico il 9 gennaio scorso e, nel circumnavigare l’intera penisola italiana dall’Adriatico al Tirreno, sta facendo tappa nelle principali città e nei borghi marinari, per terminare il suo viaggio a Sète in Francia. Lì, in rappresentanza dei musei italiani, il Museo Navigante sarà ospite della manifestazione marittima Escale à Sète per far conoscere i luoghi e le tradizioni del nostro patrimonio marinaro.

Sempre sabato, alle ore 9.00, presso il Museo Archeologico Nazionale di Capo Colonna, d’intesa con il Comune di Crotone, la Capitaneria di Porto e l’Istituto Nautico, si terrà una conferenza stampa nel corso della quale verrà illustrata l’iniziativa.

Nel pomeriggio di sabato sarà possibile a scuole e cittadinanza salire a bordo della goletta Oloferne per visitare l’imbarcazione e la mostra didattica che racconta la storia della marineria e della navigazione in Italia.

Leggere di più