Fare etnografia

"Fare Etnografia. Teorie e Pratiche della Ricerca sul Campo in Contesti Extrauropei"

Fare Etnografia. Teorie e Pratiche della Ricerca sul Campo in Contesti Extrauropei (8-10 novembre 2019, Genzano di Roma)

 

Pubblicato il bando di iscrizione per il prossimo incontro della Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi promossa dal Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”: Fare Etnografia. Teorie e Pratiche della Ricerca sul Campo in Contesti Extrauropei (8-10 novembre 2019, Genzano di Roma). È possibile iscriversi al corso come “studenti” (50,00 euro) oppure come “uditori” (20,00 euro). Una selezione delle ricerche presentate dagli studenti sarà pubblicata sulla nascente collana di studi “Paideia”, promossa dal Museo delle Religioni. Durante il corso si effettueranno visite guidate gratuite ai musei e ai centri storici dei comuni dei Castelli Romani.

In basso potete trovare il programma nei suoi dettagli e indicazioni puntuali in merito alle quote e alle modalità di iscrizione.

La pre-iscrizione va effettuata entro il 30 ottobre.

 

Bando Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi

(Sezione: Etnografia Religiosa)

Fare Etnografia.

Teorie e Pratiche della Ricerca sul Campo in Contesti Extrauropei

 

8-10 novembre 2019, Hotel Villa Robinia,

Viale Fratelli Rosselli 19, Genzano di Roma.

Docenti e discussants

 

Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”) - discussant

Stefano Beggiora (Università Ca’ Foscari Venezia) - docente

Alessandra Ciattini (Sapienza Università di Roma) - docente

Stefano Maltese (Università degli Studi di Verona) - discussant

Mariano Pavanello (Sapienza Università di Roma) - docente

Elisa Vasconi (Sapienza Università di Roma) - discussant

 

Lezioni introduttive

Stefano Beggiora (Università Ca’ Foscari Venezia), Ādivāsī, sciamanismo e tradizioni indigene in Sud Asia: appunti per una ricerca sul campo in India

Alessandra Ciattini (Sapienza Università di Roma), Riflessioni critiche sull’etnografia

Mariano Pavanello (Sapienza Università di Roma), Etnografie dei mondi invisibili

Destinatari

La Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi si rivolge primariamente a laureandi in discipline umanistiche, dottorandi e dottori di ricerca nelle medesime discipline, giovani ricercatori.

Questi potranno iscriversi come “studenti” o come “uditori”.

La Scuola è parimenti aperta a quanti siano comunque in possesso delle conoscenze di base necessarie alla frequenza del corso, pur non rientrando nelle categorie sopra riportate.

Questi potranno iscriversi come “uditori”.

La quota di iscrizione per gli studenti è di 50,00 euro. La quota di iscrizione per gli uditori è di 20,00 euro. Maggiori informazioni alle voci “iscrizione studenti” e “iscrizioni uditori”.

Relazioni degli studenti

Durante il corso gli studenti presenteranno le loro ricerche attinenti al tema dell’incontro, esponendole in una relazione strutturata di 20 minuti che sarà discussa dagli studiosi presenti (docenti e discussants). Una selezione delle relazioni presentate sarà raccolta in volume e pubblicata nella nascente collana di studi della Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi, “Paideia”, edita dalle Edizioni Quasar.

Visite guidate

Durante il corso si terranno delle visite guidate gratuite ai musei e ai centri storici dei comuni dei Castelli Romani. Il programma delle visite sarà comunicato successivamente con la conferma dell’attivazione del corso.

Finalità

Considerata a lungo un’ausiliaria dell’antropologia e una semplice tecnica di raccolta sul campo, l’etnografia è, in realtà, una pratica di ricerca, interpretazione e scrittura che sta alla base della disciplina. Obiettivo di questo incontro è quello di riflettere sulle tecniche e le metodologie della ricerca sul campo, in particolare in contesti extraeuropei, sulla costruzione della rappresentazione etnografica, sulla complessa relazioni con i propri interlocutori locali, sulla scrittura e l’uso delle finzioni.

Leggere di più


Incontro "Divinità e Politeismi dell’Antichità Classica. Documentazione e Metodi di Studio"

Ultimi giorni di preiscrizione per il bando del prossimo incontro della Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi promossa dal Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”: Divinità e Politeismi dell’Antichità Classica. Documentazione e Metodi di Studio (26-28 luglio 2019, Genzano di Roma). Interverranno: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”), Andrea Ercolani (Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico - Roma), Sabina Crippa(Università Ca’ Foscari di Venezia), Massimiliano Di Fazio (Università degli Studi di Pavia), Diana Guarisco (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Francesco Marcattili (Università degli Studi di Perugia), Angela Pola (SOAS - University of London), Diana Segarra Crespo (Instituto Universitario de Ciencias de las Religiones - Madrid), Giuseppina Paola Viscardi (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna).

Si visiterà il borgo di Nemi, il Santuario di Iuno Sospita Mater Regina a Lanuvio e i Musei Civici di Velletri.

Sarà possibile per laureandi e dottorandi in discipline umanistiche esporre contestualmente le proprie ricerche in corso inerenti al tema dell’incontro.

In basso potete trovare il programma nei suoi dettagli e indicazioni puntuali in merito alle quote e alle modalità di iscrizione. Le quote di iscrizione possono essere rateizzate.

La pre-iscrizione va effettuata entro il 30 giugno.

 

Divinità e Politeismi dell’Antichità Classica. Documentazione e Metodi di Studio

 

Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”

 

Bando Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi

(Sezione: Religioni del Mondo Classico)

Divinità e Politeismi dell’Antichità Classica

Documentazione e Metodi di Studio

 

26-27-28 luglio 2019, Hotel Villa Robinia,

Viale Fratelli Rosselli 19, Genzano di Roma.

Programma delle lezioni

 

Venerdì 26 luglio 2019

 

Ore 15:00 - Prima Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Sabina Crippa (Università Ca’ Foscari di Venezia), Gli strumenti del mestiere. Proposte per la ricerca storico religiosa del divino

 

Coffee Break

Andrea Ercolani (Istituto di Studi sul Mediterraneo Antico - Roma), L’utilizzo delle fonti classiche per la ricostruzione della storia religiosa

Ore 19:00 - Visita al santuario di Diana Nemorense e al borgo di Nemi

Sabato 27 luglio 2019

 

Ore 9:30 - Seconda Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Diana Segarra Crespo (Instituto Universitario de Ciencias de las Religiones - Madrid), Considerazioni intorno all’antropomorfismo e alla “personalità” degli dèi del politeismo romano

Coffee Break

Francesco Marcattili (Università degli Studi di Perugia), Divinità romane e integrazione sociale

Ore 15:00 - Terza Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Massimiliano Di Fazio (Università degli Studi di Pavia), Le divinità dell’Italia preromana: questioni di spazio e di tempo

Coffee Break

Angela Pola (SOAS - University of London), Tra mito greco e cultura locale: la religione e le divinità in Etruria. Testimonianze archeologiche e iconografia

Ore 19:00 - Visita al santuario di Iuno Sospita Mater Regina e al Museo Civico di Lanuvio

 

Domenica 28 luglio 2019

 

Ore 9:30 - Quarta Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”), Di Dèi, mostri ed eroi. Prolegomeni allo studio delle divinità nel mito

Coffee Break

Giuseppina Paola Viscardi (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Nominare l’innominabile. Divinità, nomi e campi d’azione

Ore 15:00 - Quinta Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Diana Guarisco (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Ricomporre i ritratti di un dio. Il caso di Artemide

Coffee Break

 

Presentazione Ricerche in Corso di Laureandi e Dottorandi

 

Ore 19:00 - Visita al Museo Civico Archeologico “Oreste Nardini” di Velletri

 

Finalità

Le lezioni previste durante il corso offriranno agli iscritti un quadro completo della documentazione a disposizione per lo studio delle divinità nell’Antichità Classica, soffermandosi approfonditamente sulle modalità di analisi critica relative. Si analizzeranno i concetti di “divinità” e di “politeismo” quali strumenti euristici nei contesti storico-culturali di quest’area. Parimenti ci soffermerà sulle caratteristiche del culto e suoi luoghi ad esso deputati.

Destinatari

La Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi si rivolge primariamente a laureandi in discipline umanistiche, dottorandi e dottori di ricerca nelle medesime discipline, insegnanti della scuola secondaria. La Scuola è parimenti aperta a quanti siano comunque in possesso delle conoscenze di base necessarie alla frequenza del corso, pur non rientrando nelle categorie sopra riportate.

Presentazione Ricerche in Corso di Laureandi e Dottorandi

Laureandi e dottorandi iscritti alla Scuola, se lo desiderano, possono presentare una breve sintesi delle rispettive ricerche nell’apposita sezione prevista per il pomeriggio di domenica 28 luglio. Le ricerche dovranno essere ovviamente attinenti al tema dell’Incontro di Alta Formazione. Gli studenti interessati dovranno presentare domanda al riguardo entro il 21 luglio 2019 alla direzione scientifica del corso ([email protected]), allegando un abstract della ricerca che si intende presentare. L’approvazione della domanda è responsabilità della direzione scientifica che si avvarrà, ove necessario, della consulenza di ricercatori specialisti del tema oggetto della presentazione.

Attestato

Al termine dell’Incontro di Alta Formazione sarà rilasciato un attestato di frequenza.

Ospitalità

Per il periodo di svolgimento delle lezioni, i partecipanti al corso potranno alloggiare presso l’Hotel Villa Robinia, viale Fratelli Rosselli 19, Genzano di Roma (http://www.hotelvillarobinia.it/). Il costo del soggiorno è compreso nell’iscrizione per coloro che optano per il pacchetto B.

Pre-iscrizione (da effettuare entro il 30 giugno 2019)

Il corso sarà attivato se si raggiungerà il numero minimo di 20 iscritti. Coloro che sono interessati alla frequenza del corso dovranno far pervenire la propria domanda di pre-iscrizione entro il 30 giugno 2019 al direttore del Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]. Alla domanda andrà allegato il proprio curriculum vitae e contestualmente andrà specificato per quale pacchetto si intende optare al momento dell’iscrizione (pacchetto A o pacchetto B). Entro il 10 luglio 2019 si riceverà un comunicato ufficiale con la conferma dell’attivazione del corso e le indicazioni relative alle modalità di iscrizione che si dovrà effettuare entro l’21 luglio 2019.

Iscrizione (da effettuare entro l’21 luglio 2019)

Coloro che sono interessati alla frequenza del corso dovranno far pervenire la propria domanda di iscrizione entro l’21 luglio 2019 al direttore del Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]. Alla domanda andrà allegato il proprio curriculum vitae e contestualmente andrà specificato per quale pacchetto si intende optare al momento dell’iscrizione (pacchetto A o pacchetto B).

Il costo di iscrizione è proporzionato alle due diverse tipologie di pacchetti che il Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni” ha approntato per i partecipanti al corso.

I pacchetti sono i seguenti:

  1. A)        Pacchetto A, di 150,00 euro, con il quale lo studente si iscrive solo per seguire il corso. Il pacchetto è comprensivo delle lezioni, dei materiali didattici e dei coffee-break.
  2. B)        Pacchetto B, di 550,00 euro, comprensivo delle lezioni e dei materiali didattici, del vitto (colazione, coffee break, pranzo, cena), dell’alloggio (da venerdì alla domenica presso l’Hotel Villa Robinia), delle visite guidate serali ai musei e ai Comuni dei Castelli Romani, della navetta che li accompagnerà ai comuni dove si svolgeranno le visite.

L’iscrizione andrà effettuata mediante bonifico corrispondente al pacchetto per il quale si è optato (pacchetto A o pacchetto B) alle seguenti coordinate bancarie:

BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI ROMA SEDE DI VELLETRI

CONTO N. 3020 INTESTATO A CALLIOPE ASSOCIAZIONE CULTURALE

IBAN: IT 69 W 08327 39490 000000003020

BIC: ROMAITRRXXX

Referente: Maria Paola De Marchis, presidente Associazione Calliope.

La ricevuta del bonifico e le indicazioni dei giorni di soggiorno andranno inviati via mail al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

L’iscrizione deve avvenire entro l’21 luglio 2019, non oltre.

In caso di necessità, è possibile concordare una rateizzazione del versamento. È possibile concordare la rateizzazione sia per il pacchetto A che per il pacchetto B.

L’accoglienza e il soggiorno degli studenti sono a cura dell’Associazione Calliope. Eventuali domande o richieste inerenti al soggiorno dovranno quindi essere rivolte solo ed esclusivamente al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Direzione scientifica:

Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Per informazioni sull’attività didattica:

[email protected]

Per informazioni su quanto attinente al soggiorno:

[email protected]

 


Tolleranza e intolleranza nell’Islam: dalla comunità medinese alle sfide della società globale Genzano di Roma

Bando SAF: "Tolleranza e intolleranza nell’Islam: dalla comunità medinese alle sfide della società globale"

Pubblicato il bando di iscrizione per il prossimo incontro della Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi promossa dal Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”: Tolleranza e intolleranza nell’Islam: dalla comunità medinese alle sfide della società globale (23-25 maggio 2019, Genzano di Roma). Interverranno: Paolo Branca (Università Cattolica del Sacro Cuore - Milano), Giuseppe Cecere (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Leila Karami (Sapienza Università di Roma), Giuliano Lancioni (Università degli Studi Roma Tre), Marco Lauri (Università degli Studi di Macerata), Francesca Romana Romani (Università degli Studi Roma Tre / Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Maria Giovanna Stasolla (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”), Raoul Villano (Università degli Studi Roma Tre / Alma Mater Studiorum - Università di Bologna). Sarà proiettato il documentario di Antonio Zambardino The Sweetness of Sugar sul rapporto fra fede e credenza in Indonesia.

Si visiterà il borgo di Nemi, il Santuario di Iuno Sospita Mater Regina a Lanuvio e i Musei Civici di Velletri.

Sarà possibile per laureandi e dottorandi in discipline umanistiche esporre contestualmente le proprie ricerche in corso inerenti al tema dell’incontro.

In basso potete trovare il programma nei suoi dettagli e indicazioni puntuali in merito alle quote e alle modalità di iscrizione. Le quote di iscrizione possono essere rateizzate.

La pre-iscrizione va effettuata entro il 10 maggio.

Tolleranza e intolleranza nell’Islam: dalla comunità medinese alle sfide della società globale Genzano di RomaMuseo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”

 

Bando Scuola di Alta Formazione in Studi Storico-Religiosi

(Sezione: Islam e Mondo Musulmano)

Tolleranza e intolleranza nell’Islam:

dalla comunità medinese alle sfide della società globale

 

23-24-25 maggio 2019, Hotel Villa Robinia,

Viale Fratelli Rosselli 19, Genzano di Roma.

Programma delle lezioni

 

Giovedì 23 maggio 2019

 

Ore 15:00 - Prima Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Raoul Villano (Università degli Studi Roma Tre / Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Tolleranza e intolleranza nel Corano e nel ḥadīṯ: la comunità medinese e la convivenza fra le religioni

 

Coffee Break

Raoul Villano (Università degli Studi Roma Tre / Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Tolleranza, intolleranza e conflitto sociale in epoca omayyade: dalla prima fitna alla rivoluzione abbaside

Ore 19:00 - Visita al borgo di Nemi

Venerdì 24 maggio 2019

 

Ore 9:30 - Seconda Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Giuliano Lancioni (Università degli Studi Roma Tre), Dār al-Islām e dār al-ḥarb: le ambiguità della tolleranza

Coffee Break

Maria Giovanna Stasolla (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”), Multiculturalismo alle corti califfali abbasidi

Ore 15:00 - Terza Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Marco Lauri (Università degli Studi di Macerata), Il pluralismo religioso come problema filosofico nell’Islam medievale

Coffee Break

Giuseppe Cecere (Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Tolleranza e intolleranza nella mistica musulmana medievale: i Sufi nel contesto multi-religioso dell’Egitto in età ayyubide e mamelucca

Ore 19:00 - Visita al Santuario di Iuno Sospita Mater Regina e al Museo Civico di Lanuvio

 

Sabato 25 maggio 2019

 

Ore 9:30 - Quarta Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Leila Karami (Sapienza Università di Roma), Problematiche di genere: dal principio ‘tasāhul wa tasāmuḥ’ alla norma ‘ʿusr wa ḥaraǧ’, il caso dell’Iran

 

Coffee Break

Paolo Branca (Università Cattolica del Sacro Cuore - Milano), Cittadinanza e Islam: dalle origini alla dichiarazione di Abu Dhabi, attraverso le ‘primavere arabe’

Ore 15:00 - Quinta Sessione

Coordina: Igor Baglioni (Museo delle Religioni “Raffaele Pettazzoni”)

Francesca Romana Romani (Università degli Studi Roma Tre / Alma Mater Studiorum - Università di Bologna), Medicina come luogo di tolleranza nell’Islam

Coffee Break

 

Proiezione del documentario di Antonio Zambardino The Sweetness of Sugar sul rapporto fra fede e credenza in Indonesia

 

Presentazione Ricerche in Corso di Laureandi e Dottorandi

 

Ore 19:00 - Visita ai Musei Civici di Velletri

 

Finalità

Il corso consentirà agli iscritti di confrontarsi con un tema complesso come quello proposto in relazione a differenti epoche e specificità storico-religiose del Mondo Musulmano. Parallelamente, si introdurrà alle principali tematiche dell’Islamistica e alla storia dei paesi musulmani attraverso l’esemplificazione di diversi casi di studio, l’indicazione delle fonti a disposizione per la ricostruzione storica e la messa in evidenza delle opportune modalità di analisi che lo studioso deve applicare per studiarle. Alla fine del corso gli iscritti saranno in grado di coniugare una percezione storico-critica dell’evoluzione del fenomeno Islam a un approccio scientifico alle principali aree di studio dell’Islamistica.

 Leggere di più