Popolazioni di animali estinti e scomparsa dei fossili

10 Febbraio 2016

Resti di mammuth ucciso da umani, presso LaPrele Creek nella Contea di Converse, Wyoming, 13.000 anni fa circa. Credit: Danny Walker and Wyoming State Archaeologist's Office Photo
Resti di mammuth ucciso da umani, presso LaPrele Creek nella Contea di Converse, Wyoming, 13.000 anni fa circa. Credit: Danny Walker and Wyoming State Archaeologist's Office Photo

Un'analisi statistica mostra ampie variazioni nei tassi coi quali le ossa degli antichi animali americani vengono perdute.
Molte più testimonianze fossili di animali come mammuth, mastodonti, cammelli, cavalli e bradipi terricoli si sono perdute negli Stati Uniti continentali, rispetto all'Alaska e alle aree nei pressi dello Stretto di Bering.
Chiaramente, nelle regioni artiche la conservazione delle ossa è facilitata dalle temperature più basse e dal permafrost, mentre più a sud molte più ossa vengono perse. La conseguenza è che nello stimare le popolazioni di questi animali estinti bisogna tener conto di questi fattori.
Leggere di più


Una nave del deserto nel Danubio: storia di un cammello all'assedio di Vienna

1 - 2 Aprile 2015
journal.pone.0121235.g001
Durante i lavori di costruzione di un centro commerciale a Tulln, tra il 2006 e il 2007, sono stati ritrovati diversi reperti, riguardanti la città medievale e della prima modernità. Tra questi, anche quelli di una taverna, “Auf der Rossmühle”, citata anche dalle fonti dell'epoca.
Nella cantina di questa è avvenuto uno dei ritrovamenti più interessanti: quello dello scheletro di un cammello ibridato, risalente all'epoca dell'assedio di Vienna, da collocarsi durante la Grande Guerra Austro-Turca. Nell'estate del 1683, le truppe ottomane giunsero nella città di Tulln, cercando di raggiungere Vienna e setacciando la regione a sud del Danubio. La città fu assediata ma mai conquistata.
Leggere di più


Una nuova datazione di cacciatori dell'ultima Era Glaciale in America

23 - 27 Marzo 2015
Presso Wally's Beach, in Canada, vi sono i resti di sette cavalli e di un cammello, e costituiscono le uniche prove di caccia e macellazione di questi animali  in tempi preistorici in America. Una nuova ricerca mostra che i frammenti delle ossa degli animali sarebbero da datarsi a 13300 anni fa, uccisi in un breve lasso di tempo.
Si tratta di una scoperta molto importante, sia perché documenta il ruolo dell'uomo nell'estinzione dei grandi mammiferi alla fine dell'ultima Era Glaciale, sia perché implica la presenza umana nel continente, molto prima di quanto ritenuto finora.
https://twitter.com/NewsHour/status/580384893923905537
Lo studio "Late Pleistocene horse and camel hunting at the southern margin of the ice-free corridor: Reassessing the age of Wally’s Beach, Canada", di Michael R. WatersThomas W. Stafford, Jr.Brian Kooyman, e L. V. Hills, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America.
Link: Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America; Phys.org via Texas A&M University; PBS Newshour; Past Horizons