Le iniziative del Parco Archeologico di Pompei per le festività natalizie

Dal 24 dicembre e per tutte le festività natalizie i visitatori di Pompei potranno visitare l’area archeologica con alcune proposte speciali.

All’Antiquarium di Pompei è allestita la mostra Gli Arredi della Casa di Giulio Polibio. Il racconto di una famiglia, di un personaggio pubblico, di individui strappati alla vita. Le loro abitudini, il vezzo e il desiderio di mostrare la propria ricchezza, attraverso il lusso negli arredi e negli oggetti di vita quotidiana. Oltre 70 oggetti, tra lucerne, porta lucerne, bruciaprofumi, vasellame per la cottura degli alimenti (pentole per bollire, tegami per friggere, olle per la bollitura di focacce e verdure), coppe per banchetti e bottiglie in vetro, scaldavivande, candelabri, un anello con sigillo in bronzo con il nome di C.IVLI PHILIPPI, forse il vero proprietario della casa, il calco perfetto di un cesto in vimini, un salvadanaio in terracotta, dadi da gioco e altro ancora. Ma anche il tentativo di dare un aspetto agli abitanti della casa, raccontato attraverso i volti ricostruiti di 3 delle vittime rinvenute. Il viso di una ragazza di meno di 20 anni, agli ultimi mesi di gravidanza al momento dell’eruzione, quello di un uomo adulto tra i 25 e i 35 anni e quello di un uomo anziano, intorno ai 60 anni di età.

I visitatori potranno, poi, seguire un suggestivo itinerario nel verde dell’antica Pompei per visitare in maniera inedita gli scavi e comprenderne il modo di vivere, sotto diversi aspetti.

Casa degli Amorini dorati. Foto: Pompei Parco Archeologico

I giardini ornamentali, sia raffigurati sulle pareti ad ampliare lo spazio visivo degli ambienti, sia come spazi verdi interni, laddove la dimora lo consentiva, caratterizzavano molte delle abitazioni dell’antica città.

Due splendidi esempi di giardini interni sono quelli della Casa dell’Efebo e di Trittolemo, di recente restituiti al loro splendore, a seguito degli interventi di manutenzione del verde, che ne hanno previsto la risistemazione secondo progetti non impattanti e criteri storico-botanici nella scelta dell’essenze.

Oltre alla casa di Trittolemo e dell’Efebo, tra le belle domus con ampi giardini interni meritano una visita: la casa degli Amorini Dorati, anche essa riaperta da poco dopo gli interventi di manutenzione, la Casa dell’Ancora con il singolare giardino sottoposto, la Casa del Menandroi Praedia di Giulia Felice, la Casa della Venere in Conchiglia, la Casa di Marco Lucrezio su via Stabiana.

Continuano le iniziative per il periodo natalizio, con l’ingresso gratuito a tutti i siti archeologici vesuviani nei giorni 24, 26 e 31 dicembre, nell’ambito dell’iniziativa del Mibact #IoVadoAlMuseo, secondo il consueto orario di visita.

Il 24 dicembre, inoltre, i bambini e i ragazzi potranno ritirare gratuitamente presso l’Ufficio informazioni di Porta Marina il fumetto Vulcanalia, realizzato dalla fumettista Bianca Bagnarelli, nell’ambito del progetto “Fumetti nei Musei” promosso nel 2018 dal Ministero per i Beni e le attività culturali e per il Turismo e quest’anno rinnovato per la seconda edizione. L’iniziativa, attraverso l’arte del fumetto, è finalizzata a promuovere la conoscenza del patrimonio archeologico e museale, facendo leva sull’immaginazione e la fantasia.

Bianca Bagnarelli si ispira all’antica festa dei Vulcanalia celebrati con un rito: piccoli pesci e altri animali erano gettati in un grande falò, a simboleggiare la vita di chi compiva il sacrificio, chiedendo di essere ancora una volta risparmiati. Come ogni anno i pompeiani avevano eseguito il rito, ignari della sorte che li attendeva.

Si ricorda, infine, che fino al 31 dicembre 2019 sarà possibile acquistare e/o regalare  l’abbonamento Pompei 365, attraverso la piattaforma www.ticketone.it  (senza alcun costo di commissione nel periodo di lancio), al prezzo scontato di 50€ per Pompei e 70€ per tutti i siti, con validità a partire del 1 gennaio 2020.


Per Natale regala la cultura con il Parco Archeologico di Ercolano

Si entra nel pieno delle festività natalizie e quale occasione migliore per dedicarsi e regalarsi Arte. Il Parco Archeologico di Ercolano festeggia il Natale con aperture straordinarie innanzitutto aprendo i cancelli non solo in orario diurno ma offrendo ai propri visitatori la speciale apertura serale al costo di soli 2 €, nei giorni 20 e 27 dicembre dalle ore 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso alle ore 22.00). Inserite nel Piano di Valorizzazione 2019, nelle due serate i visitatori potranno accedere alle aree del Padiglione della Barca e dell’Antiquarium  dove si potrà godere della Mostra SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano che mostrerà al pubblico nuovi pezzi di antica manifattura artigiana.

Teatro Ercolano

La Mostra SplendOri è una preziosa collezione di circa 200 reperti, messaggeri di storia di antico artigianato e manifattura, oltre che dell’ulteriore valore acquisito per essere appartenuti agli abitanti dell’antica città sepolta dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.

Nel periodo natalizio si potrà inoltre continuare ad approfittare del raddoppio delle giornate di apertura del percorso al Teatro Antico, con la speciale offerta del biglietto integrato per visitare sia il Parco che vivere la magnifica esperienza del percorso speleologico che conduce nel cuore dell’antico Teatro, primo luogo identificato che condusse poi alla scoperta dell’intera città archeologica. Occasione unica in Italia per visitare un monumento romano in eccezionale stato di conservazione e secondo un itinerario che ripete quello utilizzato sin dai primi viaggiatori dal 1739 in poi.

Il percorso che conduce ai luoghi eccezionalmente aperti nelle serate del 20 e 27 dicembre è illuminato grazie alla fattiva collaborazione del MAV (Museo Archeologico Virtuale di Ercolano) che nel periodo che va dal 20 dicembre 2019 al 30 aprile 2020 svolge presso la sede del Mav l'evento “A happy death” un’installazione artistica immersiva creata da Saskia Boddeke e Peter

Greenaway, ispirata alla storia romana e alla catastrofe del Vesuvio del 79 d.C.

Per gli appassionati di arte, infine, l’imperdibile possibilità di fruizione del nostro patrimonio con il cofanetto #Passallarte Artecard 365 Gold, il pass annuale per visitare 2 volte in un anno i musei di Napoli e della Campania.

Invito a visitare il Parco di Ercolano nei giorni delle festività– dice il Direttore Sirano – per condividere assieme a tutto lo staff del Parco le bellezze affidateci perché possiamo vivere  e respirare con il nostro pubblico l’aria di festa anche in questi luoghi sentendoci tutti parte di un bene tanto prezioso”.

 


"OpenMann" la card per accedere al Museo Archeologico di Napoli

Un grande regalo per gli amanti del Museo Archeologico di Napoli. Dal primo dicembre 2018 sarà disponibile l’abbonamento annuale per l’acquisto di una card nominativa che consentirà di accedere liberamente al museo, poter vedere mostre in programma e accedere ad una serie di servizi assolutamente esclusivi.

OpenMANN”, potrà essere acquistata secondo diverse tipologie: ordinaria (per un pubblico di adulti over 25 anni), con prezzo di lancio, tra il 1° dicembre 2018 ed il 07 gennaio 2019, di 15 euro (oltre la data di conclusione della promozione, si passerà al costo di 25 euro); young (giovani dai 18 ai 25 anni), acquistabile a 10 euro nel periodo di promo e, poi, a 13 euro; family, che permetterà l’ingresso a due adulti over 25 (prezzo lancio: 30 euro; dopo il 7 gennaio: 40 euro). Prevista la possibilità, per le aziende e le associazioni, di aderire ad un’offerta corporate, da regolare mediante convenzione stipulata con il Museo.

La card avrà il valore di 365 giorni e consentirà ingressi illimitati e tanti altri servizi come la possibilità di visitare le collezioni permanenti, le mostre temporanee e la riduzione per la partecipazione agli eventi con biglietto dedicato; sconto per ammirare i sedici siti della Rete Extramann (per l’elenco completo, si rimanda al link: https://www.museoarcheologiconapoli.it/it/extramann-rete-dei-partner/) e sconti presso il bookshop del museo, per i servizi audio guida e le consumazione presso la Caffetteria di prossima apertura.

OpenMANN, personale e non cedibile, darà diritto inoltre ad un biglietto ridotto per eventuale accompagnatore e sarà acquistabile direttamente on site al Museo o tramite i seguenti canali online: openmann.it, museoarcheologiconapoli.it, coopculture.it.

Così commenta il direttore Paolo Giulierini: “Consentire ai cittadini ed ai turisti di vivere il Museo nel quotidiano: con OpenMann, l’Archeologico dialoga in modo stretto e dinamico con il territorio, configurandosi sempre più come punto di riferimento costante del pubblico partenopeo”.