Cina: reperti dal relitto della nave Nanhai No. 1

10 Gennaio - 2 Febbraio 2016
800px-Guangdong_in_China.svg
Una nave mercantile, denominata Nanhai No. 1 (Mare della Cina no. 1), risalente al periodo della Dinastia Song meridionale (1127-1279), si sta rivelando una significativa scoperta archeologica, per il gran numero di reperti ritrovati (oltre 14 mila, in prevalenza porcellane, oltre ad oro, argento e 17 mila monete di rame). I resti misurano 22,15 metri di lunghezza per 9,9 di larghezza, e sono stati ritrovati al largo di Yangjiang, nella provincia cinese del Guangdong, sulla via marittima della seta.
Link: Xinhua; ecns.cn via Xinhua; Archaeology News Network via Xinhua
La provincia del Guangdong, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering)).


Cina: murali buddisti da Bazhong e tombe di epoca Song dal cimitero di Guwu

23 - 25 Dicembre 2015
800px-Sichuan_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Due distinte scoperte sono state effettuate nella provincia cinese di Sichuan.
La prima riguarda murali da Bazhong, dell'epoca della Dinastia Tang (618-907), e che mostrano persone che adorano Buddha.  Misurano 2,6m di larghezza per 1,7m di altezza.
La seconda riguarda tombe dell'epoca dei Song meridionali (1127-1279) presso il cimitero di Guwu: presentano sculture di sedie, porte parzialmente aperte, donne, e altro ancora.
Link: China.org.cn; en.people.cn 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
La provincia cinese di Sichuan, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering).)


Fondamenta di una enorme pagoda dal Tempio Tōdai-ji a Nara

9 Dicembre 2015
800px-Map_of_Japan_with_highlight_on_29_Nara_prefecture.svg
Scoperti i resti parziali delle fondamenta di una pagoda del tredicesimo secolo, presso il tempio Tōdai-ji, a Nara. Costruita tra gli anni cinquanta e sessanta dell'ottavo secolo d. C., la pagoda orientale Toto fu distrutta nel 1181 (periodo Heian: 794-1185), per essere poi ricostruita nel 1238 (periodo Kamakura: 1185 o 1192-1333).
La ricostruzione avvenne seguendo probabilmente lo stile della dinastia cinese Song. La pagoda orientale Toto raggiunse così i 70 o i 100 metri di altezza: non sopravvisse però agli effetti di un fulmine nel 1362.
Link: The Asahi Shimbun; The Mainichi
La Prefettura di Nara, di Lincun国土交通省 国土数値情報(行政区域), da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da TAKASUGI Shinji.


Attese di nove e dieci ore per vedere la Monna Lisa cinese

30 Settembre - 4 Ottobre 2015
800px-Bianjing_city_gate
Code e attese per nove e dieci ore nella Città Proibita a Pechino per vedere un capolavoro della pittura. Da molti considerato il più grande dipinto della Cina, per importanza e per la capacità di essere icona viene paragonato alla Monna Lisa di Leonardo. Il confronto peraltro termina qui, essendo le due opere estremamente diverse.
Lungo il fiume durante la Festa di Qingming, inchiostro su seta, è un originale degli inizi del dodicesimo secolo del pittore cinese Zhang Zeduan. (nome di cortesia di Zhang Dao, anche Zhang Zerui).
L'opera è praticamente monocromatica (ci sono solo degli accenni di pigmento verde in alcuni punti), e ritrae il fiume Bian mentre scorre a Bianjing, capitale della dinastia Song (960-1279 d.C.), attuale Kaifeng nell'odierna provincia Henan. Il dipinto riproduce perfettamente il contrasto tra la vita bucolica della campagna e quella frenetica della città. La dovizia di particolari è tale che si possono vedere ritratti edifici, il celebre ponte, imbarcazioni, e 814 persone e 60 animali.
Alongtheriver_BridgeDetail
Per la prima volta dal 2005 il dipinto è stato srotolato al Museo del Palazzo di Pechino, in occasione dei novant'anni dalla sua apertura. I visitatori possono vederlo solo per pochissimi minuti, visto che ci si è limitati a un numero di tremila persone al giorno, con un massimo di duecento nella sala. Nonostante questo, una folla di un migliaio di persone almeno può trovarsi già dalle prime ore della giornata in prossimità del Museo.
Leggere di più


Cina: splendida tomba della Dinastia Song da Chongqing

5 Agosto 2015
800px-Chongqing_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Una tomba a doppia camera, datata alla dinastia Song (960-1279 d.C.), è stata scoperta durante i lavori di costruzione di una scuola superiore presso il paese di Baisha nel distretto di Jiangjin della municipalità cinese di Chongqing.
La tomba misura 8 metri in lunghezza, 7,5 in larghezza e 3 di altezza. Sui muri, intricate incisioni di dèi, piante, animali, e guerrieri dal viso severo che forse erano a guardia della tomba. Permangono ancora tracce di colore, ma all'interno si sono ritrovate solo ceramiche rotte, segno che probabilmente la tomba è stata saccheggiata.
Link: Daily Mail; China Daily 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8.
La municipalità di Chongqing, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di TUBS (TUBS - Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering)).
 


Cina: completati restauri di una statua buddista tra le Incisioni Rupestri di Dazu

11 - 30 Maggio 2015
1024px-宝顶山千手观音
Dopo i necessari restauri, riaprirà al pubblico il 13 giugno il luogo che ospita la statua della Dea della Pietà dalle migliaia di mani, presso le Incisioni rupestri di Dazu, nella Cina Sud Occidentale.
Queste si collocano a Chongqing, e datano alle dinastie Song (960-1279 d.C.) e Ming (1368-1644 d.C.), comprendendo oltre cinquemila statue. La statua in questione risale ai tempi alla prima delle due dinastie. I restauri sono durati quattro anni e hanno previsto, tra le altre cose, l'applicazione di un nuovo strato d'oro.
Link: China Daily; Archaeology News Network
La statua prima del restauro, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di Gisling.
 


Cina: monete ritrovate da un contadino nella provincia di Hainan

28 - 29 Marzo 2015
800px-Hainan_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Due vasi contenenti oltre 130 chili di monete della dinastia cinese Song sono state ritrovate da un contadino nella provincia insulare di Hainan.
Link: China.org.cn China Daily
La provincia insulare di Hainan, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di TUBS (TUBS - Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering).).
 


Gli archeologi esplorano la nave Nanhai Number One

6  Dicembre 2014
La nave affondata ottocento anni fa, Nanhai Number One, è ora oggetto delle analisi più approfondite da parte degli archeologi, che ne stanno ora esaminando gli interni. La nave è lunga 30,4 metri e larga 9,8, risale all'epoca della dinastia Song e ha restituito un gran numero di reperti.
Link: China Daily 1, 2, 3, 4; Archaeology News Network