I Maya di San Andrés dopo l'eruzione del vulcano Ilopango

1 Giugno 2016

Credit: Akira Ichikawa e Juan Manuel Guerra
Credit: Akira Ichikawa e Juan Manuel Guerra

San Andrés è un sito nella valle di Zapotitan, nello stato di El Salvador, che è stato abitato a lungo in maniera continuativa dal Preclassico Medio (600 a. C. circa) al Postclassico Iniziale (1200 d. C. circa).

Un gruppo di ricerca guidato da studiosi dell'Università di Nagoya ha ora dimostrato che le popolazioni locali occuparono nuovamente il sito, subito dopo l'eruzione del vulcano Ilopango (da collocarsi tra il 400 e il 450 d. C. circa), che fu una delle più grandi a verificarsi in Mesoamerica nell'Olocene.

A testimoniarlo sarebbero costruzioni collocate appena sopra lo strato di cenere relativo all'eruzione. Particolarmente significativa sarebbe la scoperta di importante architettura in muratura, molto simile a quella ritrovata a Quelepa: si è suggerita la possibilità che il gruppo sociale che viveva qui abbia contribuito alla ricostruzione.

Link: AlphaGalileo, EurekAlert! via Nagoya University


Un inaspettato spaccato della società Maya da Joya de Cerén

22 Dicembre 2015
800px-ES_Estructura_1_Area_1_Joya_Ceren_05_2012_1513
Gli scavi a Joya de Cerén (o semplicemente Cerén, anche nota come la "Pompei delle Americhe") ci stanno offrendo uno spaccato della società Maya per certi versi inaspettato.
In particolare, gli abitanti avrebbero goduto di più libertà di quante si potesse pensare, sia nel commercio che nelle decisioni sociali. Questo risulterebbe dai reperti o, ad esempio, dalle piantagioni: alcune potevano essere meglio curate di altre, o essere orientate diversamente. Ovviamente non si nega la presenza di un'autorità in loco. Ceramiche e asce in giada sono poi troppo elaborate per essere di produzione locale, e al contempo le si ritrova qui non in mano alle élite, ma a comuni cittadini, che probabilmente le ottennero attraverso il commercio.
Queste conclusioni contraddicono quanto finora noto sui Maya. Joya de Cerén si trova nel Dipartimento La Libertad nello stato di El Salvador.
Link: Scientific American; Fox Latino News
La Struttura 12 presso l’Area 1 a Joya de Cerén, El Salvador. Foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di Mariordo (Mario Roberto Duran Ortiz).


La vita a Joya de Cerén, la Pompei delle Americhe

3 Novembre 2015
800px-ES_Estructura_1_Area_1_Joya_Ceren_05_2012_1513
Il sito di Joya de Cerén (o anche semplicemente Cerén) comprendeva una comunità agricola Maya preispanica che fu seppellita dall'eruzione del vulcano Loma Caldera, nel 600 d. C. circa.
Attività umane sono state rilevate nell'area già attorno al 1200 a. C. In seguito alle attività del vulcano del Lago Ilopango, il villaggio fu evacuato e poi occupato nuovamente. Non troppo tempo dopo, attorno al 660 d. C., l'eruzione di un altro vulcano, il Loma Caldera, ha seppellito per sempre Cerén, preservandola fino a noi con uno strato di cenere. Da quanto appare nel sito, gli abitanti furono almeno in grado di salvarsi per tempo, scappando verso sud.
Il paragone con le nostre Pompei ed Ercolano è immediato (spesso ci si riferisce a Cerén come alla "Pompei delle Americhe"), e in effetti anche qui siamo di fronte a una straordinaria capsula temporale, che già dal 1993 rientra nella Lista dei Siti Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.
Un nuovo studio ha potuto così esaminare la vita al tempo della comunità preispanica. Si ritiene abitassero qui 200 abitanti, e dodici strutture sono state finora oggetto di scavi: magazzini, abitazioni, cucine, laboratori, una sauna comunitaria e ovviamente edifici religiosi. In ogni casa c'era un'ascia in giada, più dura del ferro, utilizzata per lavorare il legno o per costruire. Gli abitanti scambiavano il surplus agricolo (si coltivava soprattutto manioca) per questi strumenti, o per coltelli di ossidiana. Di grande interesse anche il sacbe, la strada bianca che per 150 metri connetteva la città dal villaggio verso San Andres.
Joya de Cerén si trova nel Dipartimento La Libertad nello stato di El Salvador.
Leggere di più


Scoperte tre sepolture precolombiane in El Salvador

7 Luglio 2014
Scoperte tre sepolture precolombiane in El Salvador, a Nueva Esperanza, nella municipalità di Jiquilisco, Usulutan, a 70 km circa a sud est di San Salvador.
Link: Latino Daily News