Inghilterra: una fossa comune medievale da Godalming

25 Gennaio 2016
Godalming_Church
Salgono a 300 gli scheletri di una fossa comune presso Godalming, nella contea inglese del Surrey. Si tratterebbe di una sepoltura cristiana di datazione ancora incerta (tra il nono e il tredicesimo secolo).
Ritrovati anche resti animali, frammenti di ceramiche medievali e di epoca successiva, lavori di muratura con selce. Si ritiene che il campo con la fossa comune sia forse relativo alla vicina chiesa di San Pietro e Paolo.
800px-Surrey_UK_locator_map_2010.svg
Link: Mirror.co.uk; getSURREY
La Chiesa di San Pietro e Paolo a Godalming, foto di James Mason-Hudson, da WikipediaCC BY-SA 3.0.
Il Surrey, di Nilfanion - (Ordnance Survey OpenData: County boundaries and GB coastline National Geospatial-Intelligence Agency Irish, French and Isle of Man coastlines, Lough Neagh and Irish border), da WikipediaCC BY-SA 3.0 .


L'ebola dietro la Peste di Atene del 430 a. C.?

15 Settembre 2015
Myrtis_reconstruction
Nel 430 a. C., secondo anno della Guerra del Peloponneso, Atene fu colpita da una terribile epidemia. Nota come Peste di Atene, durò cinque anni facendo un gran numero di vittime.

L'unico resoconto pervenutoci è dal testo della Guerra del Peloponneso di Tucidide, che sopravvisse all'epidemia. Oltre a una descrizione dei sintomi, lo storico ci indica anche la provenienza, l'Africa. Negli ultimi decenni gli studiosi si sono molto interrogati sulla malattia, indicandone diverse come probabili: a partire dal 1988 è stata anche avanzata l'ipotesi dell'ebola o di qualche febbre emorragica correlata. L'ultimo studio in tal senso è del Giugno di quest'anno.

Tuttavia, la discussione è più aperta che mai, sia perché l'epidemia durò ben 5 anni, mentre le epidemie note di ebola sono durate un anno circa al massimo, sia perché non vi sarebbero altri casi noti in seguito. Neppure la scoperta del grande cimitero di Kerameikos, nel 1994, è riuscita a fornire indicazioni univoche.
Leggere di più


Una fossa comune di soldati scozzesi a Durham

2 Settembre 2015
Cromwell_at_Dunbar_Andrew_Carrick_Gow
Quella di Durham sarebbe una fossa comune con soldati scozzesi. Per gli studiosi dell'Università di Durham, si tratterebbe di alcuni prigionieri catturati all'indomani della battaglia di Dunbar (1650), svoltasi nell'ambito della sanguinosa guerra civile inglese. Si tratterebbe di almeno 17 individui (al massimo sarebbero 28). Dei prigionieri della battaglia, 1700 sarebbero stati seppelliti a Durham, morti di malnutrizione, freddo e malattie.
Link: Durham University 1, 2; BAJR Archaeology; The History Blog; Chronicle Live.
Cromwell at Dunbar, di Andrew Carrick Gow (www.tate.org.uk), da WikipediaPubblico Dominio, caricata da P. S. Burton.
 


Germania, Neolitico: il terribile massacro di Schöneck-Kilianstädten

17 - 18 Agosto 2015
592px-Deutschland_Lage_von_Hessen.svg
Nell'Europa Centrale del Neolitico i conflitti erano molto più violenti e brutali di quanto si potesse ritenere. Queste le conclusioni alle quali è giunto un nuovo studio, in considerazione di quanto presente in alcuni siti della Cultura della ceramica lineare (abbreviata in LBK, da Linearbandkeramik).
Si tratta dei siti degli antichi massacri di Asparn/Schletz, in Austria, Talheim in Germania, a cui si è fatto riferimento in passato per ipotesi riguardanti una crisi finale della suddetta Cultura; in particolare, lo studio prende però in esame il sito di Schöneck-Kilianstädten, 20 km a nord est di Francoforte. Qui vi sarebbero prove conclusive e incontestabili in merito.
Leggere di più


Turchia: tre scoperte da Kybira, Issos e Pisidia Antiocheia

8-10 Ottobre 2014
Tre scoperte archeologiche dalla Turchia: un ristorante di 1500 anni fa da Kybira, nella provincia del Burdur; mosaici, monete, ceramiche, sculture e una strada colonnata dalle rovine di Issos, nella provincia di Isparta; infine delle misteriose fosse comuni dall'insediamento romano di Pisidia Antiocheia, e probabilmente correlate a epidemie.
Link: Hurriyet Daily News 1, 2, 3.