2 Ottobre 2014
La scoperta del giorno da Anfipoli riguarda il ritrovamento di tre frammenti di una magnifica porta in marmo. I frammenti, in marmo di Taso (Thasos o Thassos in greco, si tratta di marmi pregiati) riportano anche l’imitazione della testa dei chiodi. Ritrovati anche frammenti metallici di chiodi e cardini.
Si tratta di informazioni importanti, perché sommate alle altre hanno permesso agli studiosi di concludere che il complesso della collina di Casta sarebbe quindi effettivamente una tomba: anzi, più precisamente ad Anfipoli si riprenderebbe la forma standard delle tombe macedoni.
Si segnala inoltre l’esauriente post di Dorothy King sulla scoperta odierna e l’intervista a Katerina Peristeri, a capo degli scavi, che oltre a ribadire quanto già visto nelle settimane precedenti, sottolinea l’interesse australiano nella scoperta. Greek Reporter riporta la scoperta e anche uno studio del 1941 da Harvard, che identifica in Laomedonte il destinatario della tomba.
Link: Ministero Greco della Cultura; Greek Reporter 1, 2; Dorothy King’s PhDiva 1, 2; Neos Kosmos; Protothema

Write A Comment

Pin It