23 Marzo – 8 Aprile 2015
La legge romana proibiva di seppellire gli adulti all’interno dei centri abitati, ma quando questo succedeva, c’era probabilmente una storia dietro queste sepolture inusuali. In una villa romana a Rockbourne, due di questi casi sono presenti. Il primo è probabilmente relativo a un soffitto crollato, con una datazione successiva all’epoca romana. Il secondo è invece caratterizzato da una mandibola deformata sul lato sinistro, e fu sepolto a testa in giù in quello che era ormai un luogo isolato, probabilmente perché alle deformità si ricollegavano influenze nefaste. Anche qui il periodo è sassone o medievale.
Link: Culture24; Hampshire Archaeology

Write A Comment

Pin It