14 Aprile 2015
PROSSIMI APPUNTAMENTI ALLA CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA (con le iniziative in occasione del 70° Anniversario della Liberazione d’Italia)

  • Mercoledì 15 aprile 2015 alle ore 17.00                                                                               

Nel settantesimo anniversario della Liberazione dei Campi è in programma l’incontro Gli I.M.I.: le stragi dell’ultima ora. Ne parlano: Stefano Caccialupi, la Professoressa Anna Maria Casavola, Maria Trionfi-figlia di un Caduto dell’eccidio di Schelkow, Carmine Mancini-figlio di un Caduto dell’eccidio di Treuenbrietzen e il Colonnello Antonino Zarcone, con la partecipazione del professore Mariano Gabriele, Presidente della Commissione storica italo-tedesca.  Iniziativa a cura di ANEI
 
Iniziative in occasione del 70° Anniversario della Liberazione d’Italia
 
Dal 17 aprile al 14 maggio 2015 –  Inaugurazione venerdì 17 aprile 2015 alle ore 18.00
Mostra STORIE DELLA RESISTENZA ITALIANA. CON UNO SGUARDO SULL’EUROPA RESISTENTE
A settanta anni dalla Liberazione, la Casa della Memoria e della Storia rende omaggio, senza enfasi retorica, ai caduti per la libertà e a tutti i protagonisti, riportando alla memoria la lotta contro il fascismo e il nazismo.
La mostra è un racconto per immagini della Resistenza Italiana e Europea che abbraccia il periodo che va dalla fase iniziale della Seconda Guerra Mondiale per concludersi con la promulgazione della Costituzione Italiana avvenuta il 27 dicembre 1947 ed entrata in vigore il 1° gennaio 1948.
Inaugurazione venerdì 17 aprile 2015 alle ore 18.00 con Ernesto Nassi, Presidente ANPI provinciale di Roma. Sono presenti i familiari del Presidente Partigiano Massimo Rendina “Comandante Max”.
La mostra è a cura dell’ANPI provinciale di Roma ed è dedicata al Comandante Max.  E’ promossa dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo – Dipartimento Cultura Servizio Spazi Culturali di Roma in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.
Un sentito ringraziamento va al Comitato all’A.N.P.I. di Milano per la concessione della mostra.
 

  • Lunedì 20 aprile 2015 alle ore 17.00

Presentazioni dei volumi:
Di guerra e di pace. Diario partigiano (1944-1945) di Antonio Giolitti (Donzelli ed. 2015). Il diario ci offre il ritratto di un uomo dotato di forte senso etico e consapevole della frattura rappresentata da una guerra necessaria, non solo di Liberazione ma anche  per la costruzione di  una nuova classe dirigente.
La mia Resistenza. Memorie di una giovinezza di Claudio Pavone (Donzelli ed. 2015). L’autore rievoca i mesi dal 25 luglio 1943 al 25 aprile 1945, quelli tra i suoi ventidue e ventiquattro anni di età. In uno stretto rapporto tra vicende individuali e grandi eventi pubblici si snoda una narrazione concreta e in qualche modo quotidiana di sé e di molti altri.
Ne parlano Guido Crainz, Toni Rovatti. Introduce Mariuccia Salvati.
Iniziativa a cura di IRSIFAR
 

  • Mercoledì 22 aprile 2015 dalle ore 19.30 alle ore 22.30

SWING LIBERA TUTTI. Il ballo della Liberazione
Sulla terrazza della Casa della Memoria e della Storia una festa-spettacolo in stile anni Quaranta nella piena vitalità dello swing e del jazz, la musica americana che il regime fascista aveva vietato e che poteva essere finalmente ascoltata e ballata. Attraverso i V-Disc (i dischi della vittoria che in America erano stati distribuiti alle truppe militari) lo swing e il jazz arrivarono in Italia. Furono gli stessi soldati americani ad ascoltare e a far ascoltare quella musica nelle strade, nelle piazze e nelle case italiane, regalando o magari dimenticandosi quei meravigliosi primi dischi di vinile che diffusero  le note di Louis Armstrong, Duke Ellington, Count Basie.  La Swing Valley Band, diretta da Giorgio Cùscito, porta in scena i brani più celebri della “Swing Era” in un concerto tutto da ballare con la crew dei ballerini diSwing Circus. Gli intermezzi del cantautore Piji propongono i parossistici e grotteschi proclami del regime fascista contro la musica jazz e i balli swing.
Swing Valley Band è composta da Mario Caporilli, Ferdy Coppola, Gino Cardamone, Alberto Antonucci, Fabiano Giovannelli e Monica Gilardi.
Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.
A cura delle Associazioni residenti della Casa della Memoria e della Storia.
Tutte le iniziative dedicate al 70° Anniversario della Liberazione d’Italia sono promosse dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo – Dipartimento Cultura Servizio Spazi Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.
 
CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA
Via San Francesco di Sales, 5 (Trastevere) – 00165 Roma
dal Lunedì al Venerdì dalle ore 9.30 alle ore 20.00 – Sabato e Domenica chiuso
06/6876543 – 060608
www.casadellamemoria.culturaroma.it
INGRESSO LIBERO
 
Biblioteca della Casa della Memoria e della Storia
Orario di apertura per la consultazione: dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 17.00
sabato e domenica chiuso.
Testo fornito da Ufficio Stampa Zètema
 
 

Write A Comment

Pin It