Polonia: scavi presso la fortezza teutonica di Kowalewo Pomorskie

16 Settembre 2015

Enigmatica Fortezza Teutonica rivela i suoi segreti

Vista generale degli scavi che hanno esplorato la parte orientale della casa conventuale. Foto: B. Wasik
Vista generale degli scavi che hanno esplorato la parte orientale della casa conventuale. Foto: B. Wasik
Solo frammenti delle mura del cortile e un pilastro di un'arcata della toilette medievale del castello dei Cavalieri Teutonici a Kowalewo Pomorskie (nel voivodato di Cuiavia-Pomerania) si sono conservati ad oggi. Gli scavi condotti dagli archeologi di Toruń gettano nuova luce sulla storia della fortezza.
Gli Scienziati dell'Istituto di Archeologia dell'Università Niccolò Copernico di Toruń vennero a Kowalewo Pomorskie nel 2013. fu allora che il primo vasto progetto di ricerca archeologica e architettonica fu portato avanti.

Leggere di più


Il gran Tzompantli di México-Tenochtitlan

20 Agosto 2015
800px-Tzompantli_Tovar
Nella calle de Guatemala, nel centro storico di Città del Messico, si è ritrovata una piattaforma con lunghezza stimata di più di 34 metri. Si tratta di uno tzompantli, una rastrelliera nella quale i teschi delle vittime sacrificate dagli Aztechi erano messe in mostra.
Per Raul Barrera, al momento è possibile vedere 35 teschi, ma ve ne sarebbero molti di più. Secondo Susan Gillespie non vi sarebbero altri casi di teschi umani che diventano materiale architettonico tenuto insieme con la malta per formare una struttura. Per gli studiosi si tratterebbe del gran Tzompantli di México-Tenochtitlan, e come spiega Eduardo Matos Moctezuma, di una dimostrazione di potenza.
Link: INAHThe Guardian; La Jornada; Archaeology News Network via Associated Press.
Tzompantli associato al Templo Mayor, dal Códice Ramírez, da WikipediaPubblico Dominio, caricato da CJLL Wright.
 


Completati i lavori degli archeologi nel più antico bastione della Polonia

13 Luglio 2015

Gli archeologi hanno completato i lavori nel più antico bastione della Polonia

La pendenza della feritoia del sedicesimo secolo. Foto di M. Wichrowski
La pendenza della feritoia del sedicesimo secolo. Foto di M. Wichrowski
Resti di feritoie del tardo sedicesimo secolo, cilindri di gas tecnico dalla Seconda Guerra Mondiale, così come prove di... negligenza da parte dei costruttori di duecento anni fa, sono stati scoperti dagli archeologi durante gli scavi del Bastione König (NdT: King Bastion in Inglese) della città vecchia di Kostrzyn nad Odrą.
Gli studi archeologici e architettonici precedono il lavoro di restauro che mira ad aprire l'intera struttura al turismo. Le attività attuali si concentrano ad esaminare la condizione tecnica dei resti accessibili dell'edificio, in particolare delle volte delle sue stanze. Durante questo lavoro, gli archeologi hanno fatto alcune scoperte inaspettate.

Vista generale delle feritoie esposte del sedicesimo secolo. Foto di M. Wichrowski
Vista generale delle feritoie esposte del sedicesimo secolo. Foto di M. Wichrowski

Leggere di più


Nuove stime sull'acqua dell'Anio Novus, grazie al travertino

10 Giugno 2015
800px-Aqua_Claudia_16
Per centinaia di anni, l'acquedotto Anio Novus ha trasportato acqua dal Fiume Aniene, fino a Roma. Le misurazioni antiche, però, non sarebbero affidabili per quanto riguarda le quantità. Un nuovo studio, misurando i depositi di calcare, il travertino, ha permesso però la prima stima del flusso d'acqua che lo percorreva.
Secondo lo studio, anche solo quantità minime di travertino rallentavano di un 25% il flusso massimo. E probabilmente anche a causa della mancanza di manutenzione, o forse per cambiamenti nell'utilizzo dell'acqua, una quantità di gran lunga inferiore a quanto stimato in precedenza raggiungeva Roma.
Leggere di più


L’architetto comunale Gioacchino Ersoch: Museo di Roma Palazzo Braschi, domani, Martedì 9 e 16 Giugno

MUSEO DI ROMA PALAZZO BRASCHI

DOMANI , ore 10.00  -  MARTEDI 9 E 16 GIUGNO, ore 16.00

Visita guidata alla mostra

 L’architetto comunale

GIOACCHINO ERSOCH

A cura di Alessandro Cremona, Laura Francescangeli, Claudio Impiglia

ingresso gratuito

image002 (4)
GIOACCHINO ERSOCH. Architetto, urbanista, inventore. E’ a lui – in occasione bicentenario della nascita – che è dedicata la mostra“Gioacchino Ersoch (1815 – 1902). Un architetto per Roma Capitale” ospitata al Museo di Roma Palazzo Braschi, fino al 20 settembre 2015.
Leggere di più


Architettura per un Finibus Terrae. La Cascata monumentale dell'Acquedotto pugliese di Santa Maria di Leuca

12 Maggio 2015

Architettura per un Finibus Terrae. La Cascata monumentale dell'Acquedotto pugliese di Santa Maria di Leuca

Venerdì 15 maggio in occasione dell'inaugurazione dell'impianto di illuminazione artistica della Cascata monumentale di Santa Maria di Leuca  e del centenario dell'Acquedotto pugliese, si terrà un convegno e la presentazione del volume "Architettura per un Finibus Terrae. La cascata monumentale dell'Acquedotto Pugliese di Santa Maria di Leuca”.


L'architetto comunale. Gioacchino Ersoch: Museo Roma in Trastevere. Mercoledi 13 maggio, ore 16

11 Maggio 2015

MERCOLEDI 13 MAGGIO, ORE 16.00

MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE

Piazza Sant’ Egidio, 1/b

Incontro sul tema

L’architetto comunale

GIOACCHINO ERSOCH

A cura di Nicoletta Cardano,  Alessandro Cremona, Claudio Crescentini, Laura Francescangeli, Claudio Impiglia, Massimo Pentiricci, Eleonora Ronchetti, Elisabetta Ronchini

image003 (2)

Leggere di più


Il design di Melbourne alla Fabbrica del Vapore

Il design di Melbourne alla Fabbrica del Vapore

Fino al 15 maggio sarà possibile visitare BlackBox

Il design di Melbourne è alla Fabbrica del Vapore. È aperta infatti fino al 15 maggio la mostra-progetto BlackBox, presentata da City of Melbourne e Monash Art Design and Architecture, con la collaborazione del Comune di Milano e Art Processors e su iniziativa di Ian Wong, Program Director - Master of Industrial Design alla MADA Monash University che raccoglie in 64 scatole nere le innovazioni tecnologiche e il design sviluppati dalla città gemellata con Milano.

Leggere di più


Reggio Calabria - 6 maggio 2015 - Seminario di Studio su "La simulazione sismica con impiego di esplosivi"

4 Maggio 2015

Reggio Calabria - 6 maggio 2015 - Seminario di Studio su "La simulazione sismica con impiego di esplosivi"

Si svolgerà il 6 maggio 2015, ore 9:30, nell'Aula Magna della Facoltà di Architettura dell'Università Mediterranea di Reggio Calabria, il Seminario di Studio su "La simulazione sismica con impiego di esplosivi", durante il quale saranno presentati i risultati conseguiti a seguito della sperimentazione effettuata nel Convento di San Francesco di Paola di Roccabernarda (KR) dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Calabria in collaborazione con le Università di Perugia, Genova e Reggio Calabria, e con l'Esercito Italiano, 10° Reparto Infrastrutture di Napoli e 11° Reggimento Genio Guastatori di Foggia. La sperimentazione, relativa ad una volta a schifo costruita in grandezza reale, sollecitata sia in fase statica sia in fase dinamica con l'impiego di esplosivi, è stata effettuata nell'ambito del "Progetto di monitoraggio sperimentale dei flussi tensionali in una volta a padiglione sollecitata in fase statica ed in fase di simulazione sismica".
Leggere di più


I cooperanti dovrebbero leggere le note degli archeologi sulla costruzione delle case

24 Aprile 2015
Archeologi e i decision maker nelle questioni umanitarie dovrebbero parlarsi di più (testo Inglese cortesemente fornito da Springer, e qui tradotto)
800px-Defense.gov_photo_essay_100117-F-1644L-108
I cooperanti che forniscono rifugio a seguito di disastri naturali come uragani o terremoti, dovrebbero considerare le informazioni archeologiche a lungo termine sulle modalità di costruzione delle case nel passato, da parte degli abitanti locali; e cosa questi facevano quando riparavano e costruivano. Gli archeologi e le organizzazioni umanitarie internazionali sono entrambi impegnati nelle operazioni di recupero, con i primi che lo fanno per il passato, e gli ultimi per il presente. Così dice Alice Samson dell'Università di Cambridge nel Regno Unito, leader di una visione d'insieme archeologica sulle pratiche di costruzione utilizzate nei Caraibi da 1400 a 450 anni fa. È pubblicata sul giornale di Springer Human Ecology.
Human Ecology
Leggere di più