Prove della diffusione di malattie infettive sulla Via della Seta

21 Luglio 2016
1024px-Silk_route

Una latrina nei pressi del deserto nella parte nord occidentale della Cina ha fornito le prime prove archeologiche della diffusione di malattie infettive sulle enormi distanze della Via della Seta, duemila anni fa.

Si ritiene che la latrina dati al periodo della Dinastia Han, e che sia stata utilizzata dal 111 a. C. fino al 109 d. C. Sui bastoncini per l'igiene personale lì ritrovati si sono ritrovate difatti le uova di parassiti intestinali: Ascaris lumbricoides,Trichuris trichiura, specie di Taenia, Clonorchis sinensis). Di particolare interesse è stato il ritrovamento relativo a Clonorchis sinensis, perché dimostra che il viaggiatore che ne era colpito aveva percorso enormi distanze, contribuendo alla propagazione. Il viaggiatore doveva infatti provenire da una regione cinese ricca d'acqua, dove il parassita era endemico.

In precedenza, diversi ricercatori avevano suggerito che malattie come la peste bubbonica, l'antrace e la lebbra si fossero diffuse lungo la leggendaria via commerciale. Lo studio fornirebbe quindi le prime prove concrete del viaggio di una malattia infettiva, in questo caso di una parassitosi, sulla Via della Seta.

Leggere di più


Cina: una tomba della dinastia Han dal distretto di Tongzhou

15 Marzo 2016
800px-Beijing_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Una tomba del periodo della Dinastia Han (206 a. C. - 220 d. C.) è stata scoperta nel sobborgo pechinese di Tongzhou. Non sarebbe una tomba di reali, al contrario la si è ritrovata priva di reperti particolarmente significativi.
Link: Daily Mail; China Culture.
La municipalità di Pechino, da WikipediaCC BY-SA 3.0 (TUBS - Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering). ).
 


Giappone: frammento di pietra per inchiostro da Mikumo Iwara

16 Marzo 2016
640px-Map_of_Japan_with_highlight_on_40_Fukuoka_prefecture.svg
Un pezzo di pietra per inchiostro è stato ritrovato nelle rovine di Mikumo Iwara, presso Itoshima, nella prefettura giapponese di Fukuoka.
Si tratterebbe di un frammento di suzuri del primo o del secondo secolo, relativo al tardo periodo della cultura ceramica Yayoi, e per caratteristiche ricorda le pietre per inchiostro della Dinastia cinese degli Han. È il secondo reperto di questo tipo ad essere ritrovato in Giappone, e potrebbe suggerire rapporti diplomatici oltremare.
Link: The Asahi Shimbun
La Prefettura di Fukuoka in Giappone, di Lincun国土交通省 国土数値情報(行政区域), da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da TAKASUGI Shinji.


Cina: un sigillo in giada, conferma per la tomba di Haihunhou

2 Marzo 2016
800px-Jiangxi_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Arriva la conferma per quella che è una delle più straordinarie scoperte avvenute in Cina negli ultimi anni. L'occupante della tomba principale del maestoso cimitero nei pressi di Nanchang è davvero Liu He (92 – 59 a. C.), nipote dell’Imperatore Wu (147 – 87 a. C.) della Dinastia Han Occidentale (206 a. C. – 24-25 d. C.), Marchese di Haihun (Haihunhou) e principe di Changyi. Fu deposto dopo appena 27 giorni, a causa della sua incapacità e immoralità.
La prova verrebbe da un sigillo in giada dalla bara interna, alla cui base vi sarebbero i caratteri Liu He, dopo cinque anni di scavi nel cimitero. Tra gli ultimi ritrovamenti, vi sono pure quelli che costituiscono prova della distillazione (al fine della produrre liquori), e lampade in bronzo di duemila anni fa, in grado di "inghiottire" fumo (con la caratteristica forma ad oca).
Il cimitero, nella provincia cinese dello Jiangxi, occupa 40 mila metri quadri:  oltre diecimila manufatti sono emersi durante gli scavi. Si tratta del cimitero meglio preservato per la sua epoca in Cina. Oltre 400 oggetti provenienti dalla tomba di Haihunhou sono ora esibiti presso il Museo della Capitale a Pechino, dal 2 Marzo e fino al 2 Giugno. 

Link: The History Blog; CCTVCRI English; China Daily, Xinhua 1, 2
La provincia Jiangxi, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering)).


Cina: il tè più antico dalla tomba dell'Imperatore Jing Di

14 - 15 Gennaio 2016
srep18955-f1
Dagli scavi presso la sepoltura dell'Imperatore Jing della Dinastia degli Han Occidentali (207 a. C. - 9 d. C.) si sono estratti i resti carbonizzati che testimoniano per la prima volta l'utilizzo della pianta del (Camellia sinensis L.). La tomba è situata nel Mausoleo Yangling vicino Chang’an/Xi'an,  nella provincia cinese dello Shaanxi.
Il primo riferimento nei testi alla bevanda è peraltro presente nei testi della stessa epoca, nel 59 a. C. Lo studio che ha presentato questi risultati spiega perciò che il tè veniva bevuto già 2100 anni prima del tempo presente dagli Imperatori della Dinastia Han, e 1800 anni prima del tempo presente nell'Altopiano Tibetano. Da questo si trarrebbe l'indicazione del passaggio di un ramo della Via della Seta.
srep18955-f2
[Dall'Abstract:] Fitoliti e componenti biomolecolari estratti dai resti di antiche piante da Chang’an (Xi’an, la città dove iniziava la Via della Seta) e Ngari (Ali) nel Tibet occidentale, Cina, dimostrano che il tè era coltivato 2100 anni fa per soddisfare le necessità della Dinastia degli Han Occidentali (207 a. C. - 9 d. C.), per poi trasportato per l'Asia Centrale entro il 200 d. C. circa, diverse centinaia di anni prima di quanto precedentemente registrato. Le prime prove fisiche del tè, provenienti dalle regioni di Chang’an e Ngari suggeriscono che un ramo della Via della Seta, attraverso l'altipiano tibetano, fu stabilita entro il periodo tra il secondo e il terzo secolo d. C.
Leggere di più


Una pioggia d'oro dalla tomba di Haihunhou

22 - 27 Dicembre 2015
800px-Jiangxi_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Ancora ritrovamenti preziosi da quella che si ritiene sia la tomba di Haihunhou (Marchese di Haihun), presso Nanchang, nella provincia cinese di Jiangxi. Questa volta si tratta di reperti in oro: 96 dischi (cake in Inglese) e altri oggetti a forma di zoccolo tra le due bare, che hanno fatto giungere il totale dei dischi ritrovati nella tomba a 285. A poche ore di distanza, si sono ritrovate 23 placche in oro.
La tomba principale nel cimitero sarebbe quella di Liu He (92 – 59 a. C.), nipote dell’Imperatore Wu (147 – 87 a. C.) della Dinastia Han Occidentale (206 a. C. – 24-25 d. C.), Marchese di Haihun e principe di Changyi. Fu deposto dopo appena 27 giorni, a causa della sua incapacità e immoralità.
Link: China Daily USA 1, 2, 3, 4, 5, 6 via Xinhua 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7; Xinhua 1, 2, 3, 4, 5; China Daily USA; Daily MailRepubblica
La provincia Jiangxi, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering)).


Cina: apertura della bara dalla tomba di Haihunhou

21 Dicembre 2015
800px-Jiangxi_in_China_(+all_claims_hatched).svg
C'era molta attesa per l'apertura del coperchio di una bara in legno presso quella che si pensa sia la tomba del Marchese di Haihun: tra la bara interna e quella esterna si è ritrovato oro e giada, oltre a un oggetto smaltato con lamina in oro, e a un dipinto di un passero (genere Carpodacus) sul legno. La speranza è quella di ritrovare il sigillo del Marchese.
La tomba principale nel cimitero sarebbe quella di Liu He (92 – 59 a. C.), nipote dell’Imperatore Wu (147 – 87 a. C.) della Dinastia Han Occidentale (206 a. C. – 24-25 d. C.), Marchese di Haihun e principe di Changyi. Fu deposto dopo appena 27 giorni, a causa della sua incapacità e immoralità.

Link: China Daily USA 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, via Xinhua; en.people.cn; CCTVNational Geographic
La provincia Jiangxi, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering)).


Cina: nuovi preziosi ritrovamenti dalla Tomba di Haihunhou

16 Dicembre 2015
800px-Jiangxi_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Ancora ritrovamenti dalla bara ritrovata nella tomba di Haihunhou (Marchese di Haihun), nella provincia cinese di Jiangxi. Si tratta di un timbro in giada a forma di tartaruga, tre spade decorate con giada e oro. Tra gli altri reperti ritrovati recentemente nel sito, ve ne sono in bronzo, giada e ambra, spesso squisitamente decorati, e in particolare un'ambra rossa contenente insetti.
La tomba principale nel cimitero sarebbe quella di Liu He (92 – 59 a. C.), nipote dell’Imperatore Wu (147 – 87 a. C.) della Dinastia Han Occidentale (206 a. C. – 24-25 d. C.), Marchese di Haihun e principe di Changyi. Fu deposto dopo appena 27 giorni, a causa della sua incapacità e immoralità.

Link: China Daily 1, 2, 3, 4, 5 via Xinhua; CCTV.fr
La provincia Jiangxi, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering)).


Cina: cavallo color oro in una tomba della Dinastia Han Occidentale

12 Dicembre 2015
800px-Xinjiang_in_China_(de-facto).svg
I resti di un cavallo color oro (o palomino, una variazione genetica rara), sono stati ritrovati vicino a quelli del suo padrone, presso un complesso tombale del 400-120 a. C. nella Regione autonoma uigura dello Xinjiang. Altri tre cavalli erano nella tomba, risalente al periodo della dinastia Han Occidentale (202 a.C. - 8 d. C.)
Link: Xinhuanet; Archaeology News Network; International Business Times.
La Regione autonoma uigura dello Xinjiang, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di TUBS (Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this: China edcp location map.svg (by Uwe Dedering).)


Cina: tomba di duemila anni fa dalla Contea Autonoma di Datong Hui e Tu

26 - 27 Novembre 2015
800px-Qinghai_in_China_(+all_claims_hatched).svg
Una tomba di duemila anni fa, appartenuta a un maschio cinquantenne, è stata scoperta nella Contea Autonoma di Datong Hui e Tu, nella provincia cinese di Qinghai. Nell'area anche vasi e mattoni della dinastia Han.
Link: China Daily; China.org.cn
La provincia di Qinghai, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di TUBS (TUBS Own work This vector graphics image was created with Adobe Illustrator. This file was uploaded with Commonist. This vector image includes elements that have been taken or adapted from this:  China edcp location map.svg (by Uwe Dedering)).