23 – 24 Marzo 2015
Seibal_St.11
Un centro cerimoniale Maya a Ceibal, nella regione del fiume Pasión, in Guatemala, si dimostra ora importante per comprendere il passaggio alla sedentarietà da parte delle popolazioni mobili di cacciatori raccoglitori che abitavano l’area.
Per diversi secoli, infatti, popolazioni sedentarie e popolazioni nomadi convissero in una situazione transitoria, mentre i progetti di costruzione e le cerimonie pubbliche fungevano da collante e creavano nuove basi per il futuro della comunità.
[Dall’Abstract: ] Le investigazioni archeologiche a Ceibal, nel sito Maya dei bassipiani nella regione Pasión, documenta che un complesso cerimoniale formale fu costruito attorno al 950 a. C., al sorgere del periodo Medio Preclassico, quando le ceramiche cominciarono ad essere usate nei bassipiani dei Maya. Una cronologia raffinata permette di tracciare i cambiamenti sociali raffinati con una risoluzione che non era possibile in precedenza. Molti residenti di Ceibal sembrano essere rimasti relativamente mobili durante i secoli successivi, vivendo in effimere strutture e spesso cambiando località di residenza. In altre parti della regione Pasión, possono essere esistite popolazioni mobili che mantennero lo stile di vita tradizionale del periodo preceramico. Anche se l’élite emergente di Ceibal cominciò a vivere in complessi residenziali a partire dal 700 a. C., la sedentarietà avanzata con residenze durevoli e ricostruite negli stessi luoghi e sepolture sotto il pavimento delle case non fu adottatta fino al 500 a. C., e non diventò comune che nel 300 a. C., o periodo Tardo Preclassico. Durante il periodo Medio Preclassico, complessi cerimoniali formali sembrano esser costruiti solo in un piccolo numero di comunità importanti nei bassipiani Maya, e i gruppi con differenti livelli di sedentarietà probabilmente si riunivano per le costruzioni e per i pubblici rituali che si tenevano. Queste attività collaborative probabilmente svolsero un ruolo centrale nell’integrare socialmente diversi gruppi con differenti stili di vita e, eventualmente, nello sviluppo di comunità sedentarie consolidate.
Lo studio “Development of sedentary communities in the Maya lowlands: Coexisting mobile groups and public ceremonies at Ceibal, Guatemala”, di Takeshi InomataJessica MacLellanDaniela TriadanJessica MunsonMelissa BurhamKazuo AoyamaHiroo NasuFlory Pinzón, e Hitoshi Yonenobu, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America.
Link: Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America; Past Horizons; Science Daily via Eurekalert.org, University of Arizona.
La stele 11 da Ceibal, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata e di HJPD.