23-24 Settembre 2014
Sono stati subito battezzati come “le linee di Nazca del Kazakhstan”, i 50 geoglifi provenienti dall’Asia Centrale. La scoperta è stata effettuata dell’Università di Kostanay, che ha operato in collaborazione con l’Università di Vilnius, ed è stata possibile grazie a Google Earth.
Ancora non è chiaro chi siano gli autori, né l’epoca alla quale riferire queste opere. Oltre che in Perù, da dove provengono i più celebri geoglifi, linee di questo genere sono presenti in vari luoghi del pianeta: Medio Oriente, Russia, Brasile, Stati Uniti.
In questa sede pare necessario sottolineare che si tratta di similitudini soprattutto esteriori, e che le tecniche di costruzione utilizzate nei vari luoghi sono differenti.
Consigliamo ovviamente la visione delle foto.
Link: LiveScience 1 & 2, FoxNews