[email protected] Nuove avventure e grande fascino di Settembre

5710b0aff296a76273c5265286fe7f35fb9c56

Sabato 26, ore 18 “Il santuario del Manganello”
Domenica 27, ore 10 apertura straordinaria del Grande Tumulo Campo della Fiera; ore 11 – 13 Degustazioni al sito archeologico della necropoli della Banditaccia; ore 18 visita e degustazioni Cantina La Rasenna.
Attività gratuite

Ed ancora Caere Express e percorsi in bicicletta e mountain bike ed apericena
Si conclude la stagione di Etrus key con gli ultimi appuntamenti in calendario.
Sabato 26 ore 18.00 sarà organizzata la visita al cantiere di scavo del santuario etrusco sulla rupe che sovrasta il Fosso del Manganello, sito strategico per l’antica comunità e rapido accesso in città, infatti quest’area, nota fin dall’Ottocento, ha restituito un ingente complesso di terrecotte votive, che offrono un’ampia campionatura della coroplastica ceretana di IV-III sec. a.C
La visita sarà a cura del CNR – ISMA (Istituto Studi sul Mediterraneo antico del Consiglio Nazionale delle Ricerche)
Per la sua complessità e specificità, la visita è a prenotazione obbligatoria. Appuntamento Piazzale Aldo Moro ore 18. Cfr sotto per prenotazione.
L’indomani, la domenica si anima di una serie di nuove attività: Si comincia con l’apertura straordinaria del Grande Tumulo Campo della Fiera, Il più grande tra i tumuli etruschi della Necropoli della Banditaccia, riportato alla luce nel 2007 dai volontari del Nucleo Archeologico Antica Caere Onlus in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale. Nel suo perimetro si aprono sei complessi sepolcrali databili tra il VII e VI secolo avanti Cristo. Nonostante le sepolture siano state rinvenute già violate, la terra che lo riempiva ha restituito numerosi ed interessanti frammenti ed anche una notevole testimonianza scultorea etrusca. I lavori di recupero e di valorizzazione sono ancora oggi in fase di svolgimento.
Terminata la visita si procede con le degustazioni offerte da Slow Food, Condotta Monti della Tolfa-Civitavecchia; Strada del Vino e dei prodotti delle Terre Estrusco Romane con la partecipazione del FISAR, Federazione Italiana Sommelier, Albergatori e Ristoratori, delegazione di Civitavecchia. Degustare vini etruschi all’interno di uno dei siti archeologici più importanti ed universalmente noti nel panorama archeologico, rappresenta la novità del tutto particolare, grande successo dell’anno 2015, che da corpo e vitalità nuova all’archeologia e coniugandola con i prodotti del territorio offre a chiunque la possibilità di entrare in empatia non solo con una realtà del tutto particolare ma anche di percorrerne la storia e la natura.
Le degustazioni, le visite e le attività sono gratuite ma non finisce qui: con un piccolo contributo si può noleggiare una bicicletta ed alle ore 9.30 a cura della ADS Tirreno Bike si può partecipare al percorso archeologico ed alle degustazioni percorrendo anche nuovi percorsi.
In bici anche un percorso più articolato, escursione guidata in mountain bike alle Cascatelle dei Monti Caeriti con apericena finale presso Antica Osteria Fuori Porta (percorso solo su prenotazione e con un numero minimo di 6 partecipanti).
Continuano i percorsi con il Caere express che da Piazza Aldo Moro conduce alla necropoli e alle 18 per tutti appuntamento alla Cantina La Rasenna – Via dell’Infernaccio snc, Ladispoli.
Per le degustazioni in cantina gratuite è utile ricordare che è previsto un ulteriore servizio gratuito: da Cerveteri, Piazzale Aldo Moro presso il PIT un servizio navetta su prenotazione accompagnerà i visitatori alla Cantina La Rasenna. Appuntamento ore 17.30; ore 19.30 rientro a Cerveteri.  (prenotazione obbligatoria).
Per i dettagli del programma, per informazioni e prenotazioni: +(39)06.399.67.250
www.coopculture.it
Speciale gruppi/info: +(39)06.399.67.450
Infopoint Cerveteri: +(39)06.995.52.637
Come da MIBACT, Redattore Renzo De Simone