27 Aprile 2015

Forestale trova tesoro di oltre seimila monete

MTAyNHg3Njg,19202621_19110342
Foto: PAP 2015 / Lech Muszyński

Due vasi in creta riempiti con oltre seimila monete d’argento, preliminarmente datate al sedicesimo e diciassettesimo secolo, sono state scoperte da un guardaboschi della Foresteria Krzystkowice nella foresta vicina al villaggio di Guzów – ha riferito a PAP il Conservatore Provinciale Barbara Bielinis-Kopeć.

Il ritrovamento è stato trasferito al Museo Archeologico della Media Odra a Świdnica (Lubuskie).
“Questa è la più grande scoperta di questo tipo fatta nella provincia odierna di Lubuskie. Dopo aver contato, è risultato che i vasi contenevano 6 159 monete, comprendendo 5 370 denari più piccoli e 787 groschen di Praga, più grandi” – ha riferito a PAP Bielinis-Kopeć.
Questa ha aggiunto che non tutte le monete sono state pulite, e quindi la datazione potrebbe cambiare. Al momento, si è trovato che la più antica è stata coniata nel 1516, e la più recente nel 1612.
Secondo gli specialisti, le monete sono in condizioni relativamente buone, alcune presentano tracce di ossidazione, altre sono attaccate in mucchietti più grandi composti da poche, fino a dozzine di pezzi.
“Per adesso, sono facilmente separate, ma solo alla fine del lavoro di conservazione vedremo se possiamo separarle tutte senza danno” – ha spiegato il Conservatore.
Il luogo della scoperta delle monete è stato studiato approfonditamente e una scheda della Archaeological Image Polacca è stata preparata – una scheda di documentazione dei siti archeologici. È stato specificato che il tesoro era nascosto presso la vecchia strada che univa due piccole città.
Il Direttore del Museo Archeologico di Świdnica, Włodzimierz Rebelski farà domanda al Conservatore Provinciale per trasferire la collezione come deposito al Museo di Świdnica.
“Questa sarà anche la mia decisione. Il Museo di Świdnica è infatti un’istituzione specializzata nella nostra area, che si occuperà di catalogare il tesoro” – Bielinis-Kopeć ha spiegato a PAP.
Il più grande ritrovamento di questo tipo nella Polonia occidentale è il famoso tesoro di Głogów, scoperto accidentalmente il 23 Ottobre del 1987. Quel giorno, due residenti di Głogów, che lavoravano in lotti alla periferia della proprietà Silesiana Piast scoprirono dozzine di antiche monete.
Sul sito della scoperta, gli archeologi hanno ritrovato una enorme quantità di monete sul terreno. Dopo aver contato, è risultato che il tesoro ammontava a un totale di 20 638 monete d’argento, diverse migliaia di frammenti monetari, sette barre e un mucchio di argento. Gli archeologi riuscirono anche a mettere al sicuro diversi bastoni di legno dal contenitore nel quale il tesoro era nascosto.
In termini di numero di monete, il tesoro di Głogów è uno dei più grandi di Polonia ed Europa. Gli esperti determinarono che le monete datavano al dodicesimo e agli inizi del tredicesimo secolo. A quel tempo, Głogów era un importante centro per lo stato e per la chiesa. Il possessore del tesoro poteva essere un ricco cavaliere o un ecclesiale.
Il “Tesoro di Głogów” si trova nella collezione del Museo di Archeologia e Storia di Głogów, nella Bassa Slesia.

Traduzione da PAP – Science & Scholarship in Poland

Write A Comment

Pin It