MANTOVA È LA CAPITALE ITALIANA DELLA CULTURA 2016
Un milione di euro dal MiBACT per la realizzazione dei progetti

1445962779121_LOGO-DEFINITIVO

Martedì 27 ottobre, al termine dei lavori della Giuria di selezione presieduta da Marco Cammelli, il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha annunciato nell’affollato Salone del Consiglio Nazionale del MiBACT la vittoria di Mantova a Capitale Italiana della Cultura 2016.  Dal premio Mantova riceverà un milione di euro e l’esclusione dal patto di stabilità delle spese per gli investimenti necessari per realizzare i progetti. A concorrere per il titolo del 2016 insieme alla città lombarda, le città finaliste di Aquileia, Como, Ercolano, Parma, Pisa, Pistoia, Spoleto, Taranto e Terni che avranno la possibilità di partecipare alle selezioni per il 2017.
“Oggi è una giornata molto importante – ha spiegato il ministro Franceschiniquesto è l’inizio di un percorso virtuoso, che ha messo in moto le capacità di progettazione complessiva, coinvolto il territorio e che rafforza l’Italia come museo diffuso. Mantova è una bellissima città con una grande tradizione. Lo erano anche le altre – ha proseguito – e mi auguro che di anno in anno il riconoscimento diventi sempre più importante e ambito, perché crescerà di certo il numero delle città concorrenti”.
“Non me l’aspettavo – ha commentato a caldo la vittoria Mattia Palazzi, sindaco di Mantova da appena quattro mesi – non è solo un milione di euro che ci arriverà e che naturalmente di questi tempi non fa male, ma il riconoscimento di una città straordinaria, unica. Una piccola città che però ha una vocazione internazionale e un patrimonio straordinario”. “Stiamo cercando di aprirla al mondo – ha spiegato Palazzi – investendo sul recupero del patrimonio, sulla rigenerazione urbana, sulla fiducia di una città che ha voglia di esserci”. 
Video Conferenza proclamazione

Video Mantova

Scheda di approfondimenti

Mantova, semplicemente meravigliosa | Città di cultura | Un viaggio tra le mura | Enogastronomia d’eccellenza | Città del buon vivere | Eventi tutto l’anno | Patrimonio Unesco | (documento in formato pdf)

Che cos’è la Capitale Italiana della Cultura
L’iniziativa di selezionare ogni anno la “Capitale italiana della cultura” è stata introdotta con la legge Art Bonus e mira a sostenere, incoraggiare e valorizzare la autonoma capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione senza conflitti, la conservazione delle identità, la creatività, l’innovazione, la crescita e infine lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo.

Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone