26-30 Novembre 2014
The_Abduction_of_Persephone_by_Pluto,_Amphipolis
Nella conferenza su Anfipoli, tenutasi il 29 Novembre, Katerina Peristeri ha affermato che nel terzo secolo d. C. la tomba sarebbe oggetto dell’azione distruttiva dei Romani, e si è detta convinta che il leone fosse originariamente in cima alla tomba. La tomba sarebbe stata anche saccheggiata.
Sono state pubblicate nuove foto dello scheletro: lo stato frammentario dell’osso pelvico impedisce di determinare con certezza il sesso dell’occupante. Per questo, la stessa Peristeri ha reso noto che neppure loro ne conoscono con certezza l’identità. Si sta inoltre procedendo alla ricostruzione della parte danneggiata, al centro del mosaico nella seconda camera.
Nella tomba si sarebbero anche ritrovate monete dell’epoca di Alessandro Magno, che però circolarono nei secoli successivi, mentre appare sempre più probabile che gli abitanti dell’area conservino artefatti nelle loro case. In questi giorni viene pubblicizzato anche il tentativo del 1916 di portare nel Regno Unito un migliaio di pezzi da Anfipoli.
Link: Protothema 1, 2, 3, 4, 5; Enikos 1, 2, 3, 4, 5, 6; Ekathimerini.
Il ratto di Persefone ad Anfipoli, foto da WikipediaPublic Domain, caricato da Yann.