27 Maggio 2015

Presentazione del n. 5 della rivista “Dire in Puglia” dedicata al Centenario della Prima Guerra Mondiale

Nell’ambito delle iniziative per il Centenario della prima Guerra Mondiale organizzate dal Comune di Sannicandro di Bari Giovedì 28 maggio alle ore 19,00  presso il  Castello di Sannicandro di Bari si terrà la presentazione del  n. 5 di Dire  in Puglia, la rivista del Segretariato regionale MiBACT per la  Puglia interamente dedicata, in questo numero, al Centenario della Prima Guerra Mondiale. Alla presentazione interverrà il sindaco di Sannicandro dott. Vito Novielli  l’Assessore ai Beni Culturali dott. Beppe Giannone e il Segretario regionale MiBACT per la  Puglia dott.ssa Eugenia Vantaggiato.

La ricorrenza del Centenario della Prima Guerra Mondiale  ha rappresentato  per gli Istituti  MIBACT un’occasione per approfondire o avviare ricerche riguardanti il tragico evento nel territorio pugliese.
In tale ottica vanno collocati i contributi raccolti in questo numero della Rivista.
A partire dall’analisi della documentazione conservata nella Biblioteca Nazionale,  negli archivi pubblici e privati della regione, gli Istituti hanno messo in luce la realtà della guerra che   sconvolse la vita intera  nei suoi vari aspetti, politici, sociali, economici e persino culturali, indagando la realtà dei giovani al fronte,  delle donne e le azioni di guerra avvenute in molte città pugliesi.
In questo recupero della  “Memoria” ci si è soffermati anche a descrivere i principali esempi di arte commemorativa  eretti  nel primo dopoguerra e ubicati nelle piazze principali dei centri urbani per  “sacralizzare” la memoria della guerra,  illustrando anche  il progetto di censimento del patrimonio storico della Grande Guerra promosso dal MiBACT, finalizzato alla catalogazione e inventariazione  su piattaforma informatizzata di  lapidi e monumenti commemorativi.
Si prosegue con cenni all’attività didattica degli istituti pugliesi del Ministero soprattutto nell’ambito del Progetto “Articolo 9 della Costituzione” promosso in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. L’iniziativa  ha coinvolto  le scuole e gli Istituti MiBACT della Puglia con una serie di attività educative per la conoscenza del patrimonio culturale dedicato alla Prima Guerra Mondiale conservato negli archivi, nelle biblioteche e oggetto di studio delle Soprintendenze. Gli studenti  hanno interrogato  il passato attraverso fonti nuove o già esplorate  alla ricerca dei segni della Guerra ancora vivi  nei tanti luoghi del presente, vivendo in prima persona un’esperienza che li ha  stimolati alla sensibilità dei  valori  universali  della pace tra i popoli.
Il numero della rivista, infine, si conclude con interessanti approfondimenti sulla legislazione di tutela e valorizzazione del patrimonio storico della Grande Guerra.
Come da MIBACT, Redattrice Emilia Simone