SISMA CENTRO ITALIA, RECUPERATE 62 OPERE PRESSO LA CHIESA DI S. MARIA NOCELLETO DI CASTEL SANT’ANGELO SUL NERA (MACERATA)

Interessante recupero di beni effettuato dalla squadra beni mobili del Segretariato Regionale Marche, ancora una volta Gaspare Baggieri con Rossana Vitiello, Amedeo Abate ed ora con Elisabetta Giffi,  non si sono risparmiati tra le precarie mura di quello che resta dell’antica chiesa di S. Maria Castellare a Nocelleto, frazione di Castel Santangelo sul Nera. Si tratta di uno degli edifici di culto religioso adattato fin dal medioevo (importantissimi gli affreschi ancora presenti), a modifiche che denoteranno quello che sarà un sistema fortilizio. Da qui il nome Castellare.  Dalla grande massa delle macerie, sono state così estratte, grazie ai Vigili del fuoco ed ai carabinieri del Nucleo Tutela e ai Caschi Blu,  62 opere d’arte di particolare pregio artistico. Tra numerose difficoltà, (crollo del tetto della chiesa), è stato comunque possibile salvare opere quali statue lignee (S. Antonio, Madonna Orante, rispettivamente del XVI e XVII secolo). A queste si unisce una statua di cartapesta e tessuto di tela dipinta raffigurante una Madonna addolorata. Inoltre sono stati messi in sicurezza, sette dipinti di cui una parte in buone condizioni di conservazione. Tra questi una Deposizione dalla croce posta sull’altare maggiore e una Madonna con S. Anna e Gioacchino. Degli arredi sacri, le parti di quattro imponenti altari lignei policromi del secolo XVII con colonne decorate a rilievo da spirali di tralci di vite e capitelli dorati sormontati  da ricche trabeazioni.
Difficoltoso e di grande emozione è stato il recupero della campana in bronzo datata 1880 rimasta abbandonata dopo il crollo della parte superiore del campanile e riportata a terra dai Vigili del Fuoco. Infine, il prelievo dalle macerie di numerosi frammenti di affreschi del secolo XV attribuiti a Paolo da Visso, appartenenti a quelli che sono ritenuti tra i più ammirati cicli pittorici delle chiese del territorio.
Equipe Recuperi Beni Mobili MIBACT/Uccr Marche:
Gaspare Baggieri, funz. Etnoantropologo – Musei della Civiltà – Roma;
Amedeo Abate, ATS – Musei della Civiltà – Roma;
Rossana Vitiello, funz. storico d’arte – Segretariato Regionale Toscana – Genova;
Elisabetta Giffi, funz. storico d’arte – Istituto centrale per la Grafica – Roma.
Foto MiBACT – Gaspare Baggieri
Segretariato Regionale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per le Marche

Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone

Write A Comment

Pin It