ICOM: avvio coordinamento interregionale Basilicata - Calabria

ICOM - International Council of Museums

Avvio coordinamento interregionale Basilicata - Calabria

Museo Nazionale di Arte Medioevale e Moderna della Basilicata

Matera - Palazzo Lanfranchi

Mercoledì 7 marzo 2018 – Ore 14.30

Mercoledì 7 marzo alle ore 14.30, a Matera, presso il Museo Nazionale di Arte Medioevale e Moderna della Basilicata, un interessante incontro sancirà l’avvio del Coordinamento interregionale Basilicata – Calabria nell’ambito dell’ICOM Italia - International Council of Museums.

Questo, di seguito indicato, il programma dei lavori:

  • ore 14.30 saluti istituzionali

Tiziana MAFFEI – Presidente ICOM Italia

Marta RAGOZZINO – Direttrice Polo Museale della Basilicata

Angela ACORDON – Direttrice Polo Museale della Calabria

  • ore 15.00: obiettivi strategici, attività in corso e prospettive future

Valeria ARRABITO – Segreteria Nazionale ICOM Italia

Luigi ZOTTA – Socio promotore Coordinamento Interregionale Basilicata - Calabria

  • ore 16.00: assemblea costitutiva del Coordinamento ICOM Basilicata - Calabria, ratifica coordinatore e elezione consiglieri

  • ore 16.30: chiusura dei lavori

L’iniziativa ha la finalità di promuovere e potenziare la presenza di ICOM Italia su un piano territoriale più ampio.

Il Polo Museale della Calabria sarà rappresentato dal suo direttore, Angela Acordon.

Leggere di più


Forma Urbis di Aprile 2016: "Religiosità e ritualità nella Basilicata antica"

In edicola il mensile "Forma Urbis" di Aprile 2016 dal titolo "Religiosità e ritualità nella Basilicata antica"

95943997ae22be7472b9a78c0cf96f1158ab9dc

Pubblicato il numero 4 di Forma Urbis – mensile archeologico, dal titolo "Religiosità e ritualità nella Basilicata antica", in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia della Basilicata.
Il fascicolo è attualmente in edicola e vi rimarrà fino alla metà di maggio

Documentazione: Copertina, editoriale e sommario
Come da MiBACT, Redattore Renzo De Simone


Aumento di visitatori nei Musei Statali della Basilicata

Incremento di visitatori nei Musei Statali della Basilicata. Exploit di presenze a Palazzo Lanfranchi “officina di cultura”.

Matera, Palazzo Lanfranchi, Collezione d'Errico.
Matera, Palazzo Lanfranchi, Collezione d'Errico.

Il 2015 è stato un “anno d'oro” per i musei italiani. Lo ha ribadito il Ministro per i beni e le attività culturali e del turismo Dario Franceschini in occasione del tradizionale incontro con gli esperti del settore.

In questo panorama si è distinto anche il Polo Museale Regionale della Basilicata che ha registrato un aumento esponenziale di visitatori e di incassi, collocandosi al secondo posto nella graduatoria nazionale, dopo il Piemonte, per aumento in percentuale del numero di presenze nei musei.

Tra i musei del Polo la differenza l'ha fatta Palazzo Lanfranchi che con i suoi 39.208 visitatori (+ 23.15%) risulta il museo più visitato con un trend di crescita continuo e significativo: 21.674 visitatori nel 2013; 31.839 presenze nel 2014 (grazie alla grande mostra Pasolini a Matera. 50 anni dopo il Vangelo secondo Matteo che da sola, da luglio 2014 ad aprile 2015, ha fatto 35.209 presenze).

Viene confermata la strategia culturale del museo casa comune della cultura aperta ed inclusiva, uno dei motori del processo Matera – Basilicata 2019 e punto di riferimento per la vita culturale di Matera e del territorio.

Ricordiamo sinteticamente le tappe fondamentali del percorso compiuto dal Polo Museale e in particolare dal Museo di Palazzo Lanfranchi nell'anno appena concluso:

in occasione della scomparsa del grande regista cinematografico Francesco Rosi - fortemente legato a Matera e alla Basilicata dove ha girato tre film (C'era una volta, 1967; Cristo si è fermato a Eboli, 1979; Tre fratelli, 1981) - è stata organizzata la rassegna Il cinema della verità, con la proiezione di 5 film e il documentario di Roberto Andò sulla vita del regista.

Per il finissage della mostra Pasolini a Matera. 50 anni dopo il Vangelo secondo Matteo, sono stati proiettati i film che compongono la “trilogia della vita del regista, poeta, cineasta e intellettuale friulano: Decameron, I racconti di Canterbury, Il fiore delle mille e una notte.

Ad aprile è stato inaugurato il nuovo allestimento della Collezione d'Errico, a cui ha fatto seguito la mostra Dal Paesaggio ideale al pittoresco. Trentadue dipinti della collezione di Camillo d'Errico, tenutasi a Palazzo San Gervasio nella storica dimora del fondatore, consolidando in questo modo un rapporto di proficua collaborazione istituzionale del Polo Museale con il Comune di Palazzo San Gervasio e l'Ente Morale Camillo d'Errico.

È stata rinnovata la collaborazione con il Festival della Città delle 100 Scale, presente a Lanfranchi con una performance di danza internazionale che ha visto la partecipazione di Lali Ayguadé e Nicolas Ricchini in Incognito, su coreografia Lali Ayguadé; Physical Momentum Project Scenic con Hector Plaza e Francisco Lopez Juan in Postskriptum, su coreografia di Francisco Cordova Azuela; Ayala Frenkel e Gil Kerer in Beetwen Us, coreografia Gil Kerer.

Salandra (Mt), Organo della Chiesa di Sant'Antonio (copertina CD).
Salandra (Mt), Organo della Chiesa di Sant'Antonio (copertina CD).

Nel campo della musica si è dato vita a un progetto di rilevanza internazionale che ha posto al centro la valorizzazione dell'organo rinascimentale della Chiesa di Sant'Antonio di Salandra (un raro esemplare che conserva l'originaria strumentazione meccanica), dove il M° Francesco Cera ha eseguito le musiche del compositore lucano Giovanni Maria Trabaci [Irsina 1575 ca. – Napoli 1647].

Nel mese di settembre al Museo Nazionale Archeologico della Siritide a Policoro, in collaborazione con l'Associazione Culturale i Colori dell'Anima è stata allestita la mostra Carlo Levi tra memoria e presente 1935 – 2015, in occasione delle celebrazioni per il 40° anniversario della scomparsa dell'Autore del Cristo si è fermato a Eboli.

Mostra Mariano Silletti.
Mostra Mariano Silletti.

Grande attenzione è stata riservata alla fotografia con l'organizzazione di ben tre importanti mostre: Ludovicu di Mariano Silletti, un lavoro che che ha ottenuto il riconoscimento della Commissione del WRAWorld Report Award che all'unanimità ha attribuito il premio all'autore delle fotografie per «la qualità del racconto che è riuscito a unire il mondo reale della cronaca ad un mondo lontano, fatto di terra, persone e luoghi nascosti».

A distanza di pochi giorni ha fatto seguito la mostra I Sassi di Matera. Viaggio in Lucania di Carlo Levi di Mario Carbone, fotografo e documentarista - particolarmente interessato all’indagine sociale - che realizzò nel 1960 un’ampia campagna fotografica in Basilicata, accompagnando Carlo Levi nel viaggio preparatorio per il grande telero Lucania 1961 (per il centenario dell’Unità d’Italia), esposto nella Sala Levi di Palazzo Lanfranchi.

L'ultimo appuntamento è stato con un autore materano, architetto e fotografo di professione: Nico Colucci che con la mostra Paesaggi probabili (ancora aperta) ha compiuto un’operazione di decostruttivismo fotografico.

A settembre i Musei Archeologici di Venosa, Potenza e Metaponto hanno ospitato la rassegna: Remix the Cinema - Il Vangelo secondo Pasolini tra memoria e futuro che aveva esordito a Palazzo Lanfranchi. Una produzione commissionata dal Polo Museale a Action30 e finanziata dal Mibact nell'ambito del progetto Expo e territori tesa a valorizzare il patrimonio culturale nazionale iscritto nella lista UNESCO.

Mostra Elisabetta Benassi.
Mostra Elisabetta Benassi.

Un ulteriore momento d'incontro con l'arte contemporanea è stata l'esposizione (ancora in corso) nella Chiesa del Carmine della mostra di Elisabetta BenassiIn gran multitudine a cura di Bonito Oliva che ha chiamato a raccolta oltre quaranta artisti internazionali per un grande progetto espositivo, L’Albero della cuccagna. Nutrimenti dell’arte, dislocato su tutto il territorio nazionale. La mostra, voluta dal Polo Museale della Basilicata, si svolge con il patrocinio di EXPO 2015 e la collaborazione del MiBACT e del Programma sperimentale per la cultura Sensi Contemporanei dell’Agenzia per la Coesione Territoriale.

In dicembre c'è stata anche l'esposizione del Presepe preghiera di Raffaele Pentasuglia, allestito in una delle sale d'Arte Sacra di Palazzo Lanfranchi.

L'anno si è chiuso con la mostra Intorno ai viaggi in Lucania di Ernesto de Martino realizzata in occasione del 50° anniversario della morte del grande etnologo e antropologo napoletano, a cura di Marta Ragozzino. La mostra (anche questa ancora in corso) apre con 40 fotografie di Arturo Zavattini scattate a Tricarico nel giugno 1952, durante il primo viaggio di Ernesto de Martino in Lucania. E' possibile vedere brani da documenti video come Lamento funebre di Michele Gandin (che accompagnò de Martino in un successivo viaggio), la Passione del grano di Lino dal Fra', Nascita e morte nel meridione di Luigi Di Gianni insieme a scene tratte dal film Il Demonio di Brunello Rondi e stralci di contributi video e importanti interviste di Rocco Brancati. Sulla parete principale di una grande scatola visivo-sonora, al centro della mostra, i visitatori possono assistere alla proiezione di Magia lucana, documentario diretto da Luigi di Gianni con la consulenza scientifica di Ernesto de Martino; sulle pareti laterali scorrono immagini dal forte potere evocativo tratte da diversi documentari di Di Gianni realizzati in Basilicata e da altre fonti visive. All’interno della scatola è possibile ascoltare il radio-documentario di Ernesto de Martino trasmesso nel 1954 dal canale nazionale di Radio 3 RAI. Il montaggio delle immagini è stato curato da Luca Acito/StudioAntani.

«Come ha ricordato il Ministro Franceschini, nel 2015 i risultati del Polo museale della Basilicata sono stati ottimi - ha dichiarato il Direttore del Polo Marta Ragozzino - ma noi non ci accontentiamo, dobbiamo fare ancora meglio. In questi mesi abbiamo completato la consegna delle strutture museali che compongono il Polo museale lucano senza smettere di portare avanti una programmazione culturale innovativa ed inclusiva, capace di coinvolgere la comunità locale ma anche di stimolare ed incuriosire i visitatori, che sempre più numerosi raggiungono la nostra città e la nostra regione anche grazie al forte richiamo di Matera-Basilicata 2019 e che vogliamo considerare dei cittadini temporanei, in linea con il metodo definito dal Dossier di candidatura. Dobbiamo essere consapevoli, conclude Ragozzino, della grande responsabilità che abbiamo e procedere con entusiasmo lavorando ancora meglio e soprattutto tutti insieme».

 
Come da MiBACT, Redattore Michele Pio Roberto Saponaro


Nasce il Cammino dell'Appia Antica

NASCE IL CAMMINO DELL'APPIA ANTICA
Franceschini: "E' un grande Progetto Nazionale"

8825c2ed1b8568337b8378b7c72d7e58484c5e34

"Il Cammino dell'Appia e' un grande progetto nazionale su cui stiamo lavorando. Ho gia' sentito i presidenti delle quattro regioni attraversate dall'Appia. Il 14 ottobre ci incontreremo sulla base della norma contenuta nell'Art bonus che ci consente di dare un'unita' di gestione ai progetti che attraversano piu' regioni. Diventera' un grande progetto nazionale e, se riusciremo, porteremo su questo anche risorse dell'Unione europea". Cosi' il ministro dei Beni e delle Attivita' culturali e del Turismo, Dario Franceschini, intervenuto oggi alla presentazione del Cammino dell'Appia Regina viarum che prevede la valorizzazione e la messa a sistema del percorso lungo l'antico tracciato romano, da Roma a Brindisi.

Premiate le opere migliori dell'Estemporanea di Pittura "L'Arte vien mangiando"

Premiate le opere migliori dell'Estemporanea di Pittura "L'Arte vien mangiando"

Proclamati il 19 settembre scorso, i vincitori dell’ estemporanea di pittura “L’Arte vien mangiando” dedicata ai temi dell’EXPO Milano, nell’ambito delle “Giornate Europee del Patrimonio”
f28ed517d383a0bf6fa143595fec658a829f83a3
Lo scorso 19 settembre nella Biblioteca Nazionale di Potenza si è svolta la premiazione dell’Estemporanea di Pittura “L’Arte vien mangiando”, promossa nell’ambito delle “Giornate Europee del Patrimonio” dalla stessa Biblioteca in collaborazione con lo Studio d’Arte “Il Santo Graal”, il “Liceo Artistico e Musicale” di Potenza  e la Banca Monte Pruno.
ba9ed5fd68f2ae954fd5504763f1ef0bd32e37e

Ferragosto nei Musei Lucani del MiBACT

14 Agosto 2015

FERRAGOSTO NEI MUSEI LUCANI DEL MiBACT

Nell'ambito del nuovo assetto organizzativo del MIBACT, che rafforza le politiche di valorizzazione del patrimonio culturale italiano, tutti i musei del Polo museale regionale della Basilicata resteranno aperti la giornata di Ferragosto.
Leggere di più


Teatri di Pietra: Una rete culturale per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo

8 Luglio 2015

TEATRI DI PIETRA
Una rete culturale per la valorizzazione dei teatri antichi e dei siti monumentali attraverso lo spettacolo dal vivo

1436350007464_Cattura

Nel 2015, si apre una nuova edizione dei Teatri di Pietra con oltre venti aree coinvolte in diverse regioni, dalla Toscana alla Sicilia, che ospiteranno gli appuntamenti di una programmazione dedicata ai temi del Mediterraneo e del Mito.
Lazio e Toscana , ai primi di luglio, la Basilicata dalla prima decade, a seguire la Sicilia, la Calabria e ultima la Campania...

Leggere di più


Inizia domani a Matera il XVI Festival Duni

6 Luglio 2015

DOMANI INIZIA A MATERA XVI FESTIVAL DUNI
Con il concerto gratuito “Dal Nuovo Mondo” in piazza San Francesco

cf4a987d21fb4280d3419bcc9a7fa4f2da74cc

Inizia DOMANI, martedì 7 luglio, con un grandioso concerto gratuito in piazza San Francesco a Matera (start ore 21.00), la sedicesima edizione del Festival Duni, la manifestazione che, con un concerto ogni due/tre giorni, animerà artisticamente l’estate materana fino al 10 agosto.
La sedicesima edizione è organizzata da Festival Duni in collaborazione con Orchestra ICO della Magna Grecia; Festival Duni è l'unica manifestazione di questo tipo in Basilicata ad essere riconosciuta di valenza internazionale dal Ministero dei Beni e le Attività Culturali con contributo del Fondo Unico dello Spettacolo.

Leggere di più


Mezzo Miliardo di Euro per il rilancio della Cultura nel Mezzogiorno

9 Giugno 2015

MEZZO MILIARDO DI EURO PER IL RILANCIO DELLA CULTURA NEL MEZZOGIORNO.
Selezionati i primi attrattori culturali per Puglia, Campania, Calabria, Basilicata

Si riportano di seguito i quattro testi riguardanti il Pon nazionale dedicato a cultura e turismo.
Leggere di più


La Commissione Europea ha approvato un programma da 490 milioni di euro per il patrimonio culturale

4 Marzo 2015

LA COMMISSIONE EUROPEA HA APPROVATO PROGRAMMA DA 490 MILIONI DI EURO PER PATRIMONIO CULTURALE.
Franceschini: un grande successo, è il primo PON comunitario di sostegno alla cultura

Con Decisione C(2015) 925 del 12 febbraio la Commissione Europea ha adottato il Programma Operativo Nazionale “Cultura e Sviluppo” 2014 – 2020 cofinanziato dai fondi comunitari (FESR) e nazionali, per un ammontare complessivo di circa 490,9 milioni di euro, che vede il MiBACT nel ruolo di amministrazione proponente e Autorità di gestione.

 
Come previsto dall'Ue, il programma è destinato a 5 regioni del Sud Italia - Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia -  ed ha come principale obiettivo la valorizzazione del territorio attraverso interventi di conservazione del patrimonio culturale, di potenziamento del sistema dei servizi turistici e di sostegno alla filiera imprenditoriale collegata al settore.