Egitto: polemiche per la barba incollata male alla maschera di Tutankhamun

22-23 Gennaio 2015
640px-Tuthankhamun_Egyptian_Museum
È stata danneggiata la celebre maschera funeraria del faraone Tutankhamun, conservata all'Egyptian Museum de Il Cairo: la barba è stata impropriamente incollata. Prima dell'operazione non vi era transizione dal resto della maschera, invece ora questa sarebbe assai percepibile nello strato di colla utilizzato.
Secondo indiscrezioni rilasciate ad Al Araby Al Jadeed, la barba si sarebbe distaccata dalla maschera mentre questa veniva spolverata. Al momento di incollarla, però, si sarebbe utilizzata impropriamente della colla epossidica. L'operazione è irreversibile. Tre versioni differenti della storia sono state date dai tre conservatori del museo all'Associated Press, e tuttavia è stato confermata la barba impropriamente incollata.
https://twitter.com/monznomad/status/558239934969282561

Link: Discovery News; Archaeology News Network; abc news; Slate
Maschera funeraria di Tutankhamun, foto di Bjørn Christian Tørrissen (Own work by uploader, http://bjornfree.com/galleries.html ) da Wikipedia, CC BY-SA 3.0, caricata da Uspn.
 


Vangeli, maschere egizie e polemiche

18 - 21 Gennaio 2015
Si avvicina la pubblicazione di quella che sarebbe la versione più antica del vangelo di Marco. Le copie attualmente note datano infatti al secondo secolo, questa sarebbe del secolo precedente.
Tuttavia, non sono mancate le polemiche: per ottenere questa copia,  Craig Evans avrebbe utilizzato una tecnica che distrugge la maschera funeraria egizia che conteneva il testo. La pubblicazione era prevista già due anni fa, ma ciò non è avvenuto per motivi non noti.
Link: Live Science; Discovery News 1, 2; Portable Antiquity; Faces & Voices; Brice C. JonesV


Nubia: riapre al pubblico la tomba del vicerè Huy

2-8 Dicembre 2014
Lepsius_tut
Aprirà al pubblico, verso la metà di dicembre, la tomba di Huy, vicerè nubiano di Tutankhamun, a Qurnet Murai, dopo tre anni di restauri. Si tratta di una tomba piccola ma nota per i suoi dipinti (visibili ai primi link indicati). Qurnet Murai è sulla riva sinistra, a Luxor.
Durante gli scavi è stato ritrovato anche il sarcofago di un cantante del dio Ammone, con le caratteristiche uniche della manifattura durante la ventunesima dinastia.
Link: Ahram Online 12; Archaeology News Network 12; Wikipedia
Il vicerè Huy davanti a Tutankhamun, diciottesima dinastia, da Karl Richard Lepsius - Denkmaeler aus Aegypten und Aethiopien; da WikipediaPublic Domain; caricata da Tedmek.
 


Scoperte a Roma e Tivoli: il grande bacino idrico e una statua di Horus da Villa Adriana

3-5 Dicembre 2014
Due grandi scoperte dal Lazio negli ultimi giorni: quello che pare essere il più grande bacino idrico di Roma Imperiale, e una statua di Horus da Villa Adriana a Tivoli.Leggere di più


Una nuova teoria di acqua e sabbia per la costruzione delle Piramidi

11-3 Settembre 2014
800px-All_Gizah_Pyramids
JSTOR-Daily rilancia (anche con l'account Twitter) una nuova teoria riguardante la costruzione delle Piramidi. Una delle difficoltà maggiori nello spiegarci la costruzione di queste risiede, infatti, nel peso dei singoli blocchi utilizzati (anche 2,5 tonnellate), in mancanza di ruote e animali da traino.
Leggere di più


Studio sull'imbalsamazione riscrive un capitolo chiave sul tema

13 Agosto 2014
Ricercatori delle Università di York, Macquarie e Oxford avrebbero scoperto che le tecniche di imbalsamazione risalirebbero addirittura a 1500 anni prima di quanto finora creduto. Fino ad oggi si riteneva che le prime testimonianze della pratica risalissero al 2200 a.C. circa: questo studio, partendo dall'esame di bendaggi in lino di epoca precedente, provenienti da Mostagedda, nella regione del Badari, invita a rivedere queste posizioni.
Link: PLOS ONE; University of York; Heritage Daily