La creazione del copricapo rituale da Star Carr

13 Aprile 2016
journal.pone.0152136.g002
Archeologi dell'Università di York hanno utilizzato tecniche tradizionali per ricostruire un copricapo rituale creato dai cacciatori raccoglitori che 11 mila anni fa erano presso il sito di Star Carr, nello Yorkshire.
Da questo sito del Mesolitico proviene il più antico costume sciamanico, prodotto a partire da un cervo rosso (anche cervo nobile o reale, Cervus elaphus). 24 siffatti copricapi - che costituiscono più del 90% dei reperti di questo tipo - provengono dal sito, che emerge dunque come uno straordinario luogo per importanza sciamanica e cosmologica.
journal.pone.0152136.g001
Lo studio, pubblicato su PLOS One, sfida le precedenti conclusioni sulla cura e il tempo investiti nella produzione dell'oggetto, suggerendo invece che fu ottenuto attraverso opportune tecniche di fabbricazione. Tra le tecniche utilizzate, il rivestimento con argilla umida, al quale seguiva la collocazione nelle braci per quattro ore: così si facilitava la rimozione della pelle residua e la lavorazione dell'osso.
Gli archeologi hanno utilizzato diverse tecniche per l'analisi dei reperti, documentati anche in 3D.
Leggere di più


Un guerriero dell'Età del Ferro da Pocklington

17 Marzo 2016
Yorkshire_UK_1851_locator_map.svg
Durante i lavori per una zona residenziale a Pocklington, nella parte orientale dello Yorkshire, si sono ritrovati oltre 75 tumuli con 150 scheletri ben conservati.
I defunti erano seppelliti con i loro resti personali in questo sito relativo alla cultura Arras della Media Età del Ferro. Tra i numerosi reperti: una spada, uno scudo, dieci lance, pugnali, oltre 360 pezzi grani di collane in vetro e ambra, un braccialetto con decorazioni in corallo, spille e vasi.
https://twitter.com/PockPost/status/710416335071780864
Un guerriero di venti di anni (o meno) è stato pure ritrovato, con la sua spada al fianco. Prima della morte, sei lance lo avevano colpito, lasciandolo "come un porcospino", 2.500 anni fa.
https://twitter.com/DaveHiggensPA/status/710418575274745856
Link: BBC News; The Guardian 1, 2Daily Mail; The TelegraphPocklington Post; Gizmodo.
Lo Yorkshire, di Dr Greg, Nilfanion and MRSC. Contains Ordnance Survey data © Crown copyright and database right 2010, da WikipediaCC BY-SA 3.0.


Un pendente di undicimila anni fa da Star Carr

25 Febbraio 2016
figure1
Un pendente con incisioni e risalente al Mesolitico è stato ritrovato a Star Carr, nello Yorkshire settentrionale. Il pendente di forma triangolare risale data a 11 mila anni fa ed è stato ricavato da un pezzo singolo della roccia sedimentaria nota come shale.
Il reperto è piccolo (31x35 mm) e fragile, e costituisce la prima testimonianza artistica per il Mesolitico in Gran Bretagna. Su di esso è possibile vedere una serie di linee che rappresenterebbero un albero, una cartina, una foglia o persino un conteggio. Le incisioni erano appena visibili al momento della scoperta: si sono perciò utilizzate diverse tecniche di microscopia digitale per generare immagini ad alta risoluzione. Potrebbe essere stato proprietà di uno sciamano o utilizzato per fini di protezione spirituale.
Si tratta di un reperto unico, visto che motivi prodotti con incisioni su pendenti del Mesolitico sono estremamente rari, e non vi sono altri pendenti di questo tipo che siano stati prodotti con questo materiale. Reperti con simili decorazioni provengono dall'area del Mare del Nord, e dalla Scandinavia meridionale: possono perciò parlarci di connessioni culturali tra questi gruppi alla fine dell'Era Glaciale. Nel sito di Star Carr si sono pure recuperati grani di collane (sempre in roccia shale), un pezzo di ambra perforata e due denti animali perforati.
Leggere di più


Le origini di sette abitanti dello Yorkshire in epoca romana

19 Gennaio 2016
ncmartiniano
Un gruppo di antichi abitanti dello Yorkshire in epoca romana è stato esaminato più approfonditamente, non solo con gli usuali mezzi dell'archeologia e dell'osteologia, ma ricorrendo all'analisi del DNA e degli isotopi. In questo modo è possibile saperne di più delle antiche popolazioni, e conoscere le origini e le storie di questi individui. In particolare, oggi i discendenti più vicini al campione esaminato non sono nella stessa area, ma nel Galles. Si rileva inoltre una continuità rispetto all'epoca precedente, ma non rispetto a quella successiva, sottolineando dunque l'impatto delle migrazioni anglosassoni.
Il materiale genetico considerato è stato selezionato dallo Yorkshire. Dagli scheletri di oltre 80 individui dal cimitero di epoca romana di Driffield Terrace (presso York), si sono considerati 7 campioni (dal secondo al quarto secolo d. C.) per l'analisi dell'intero genoma; un campione era invece relativo a una sepoltura precedente dell'Età del Ferro (210 a. C.-40 d. C.); l'ultimo proveniva invece da una sepoltura anglosassone successiva (650-910 d. C.).
Una delle ipotesi è che si trattasse degli scheletri di antichi gladiatori, ma potrebbe pure trattarsi di soldati o criminali. Queste speculazioni degli archeologi sono determinate dalle condizioni dei resti: si trattava di individui morti tutti attorno ai 45 anni di età, e diversi furono decapitati. Dall'analisi degli isotopi è risultato invece che alcuni vissero la prima parte delle loro vite fuori dalla Gran Bretagna. Alcuni subirono privazioni da bambini. Erano più alti della media dell'epoca e uno degli individui proveniva dal Medio Oriente, a testimonianza del carattere cosmopolita dell'Impero Romano persino in questa lontana periferia settentrionale.
[Dall'Abstract:] Le presunte migrazioni che hanno formato le popolazioni della Gran Bretagna sono state il fulcro di controversie accademiche per generazioni. [...] Nello studio riferisce di nove antichi genomi (~1 ×) di individui dal settentrione della Gran Bretagna: sette dal cimitero di epoca romana a York, delimitato dalle sepolture precedenti dell'Età del Ferro e da quelle successive Anglosassoni. Sei dei genomi romani mostrano affinità con le moderne popolazioni britanniche celtiche, in particolare gallesi, ma divergono significativamente dalle popolazioni dello Yorkshire e da altri campioni inglesi orientali.  Mostrano pure somiglianze col genoma della precedente Età del Ferro (suggerendo una continuità di popolazione), ma differiscono dal genoma successivo anglosassone. Questo pattern concorda col profondo impatto delle migrazioni nel periodo anglosassone. In maniera notevole, uno scheletro romano mostra un chiaro segnale di origine esogena, con affinità che indicano al Medio Oriente, confermando il carattere cosmopolita dell'Impero, persino nelle periferie più settentrionali.Leggere di più


Inghilterra: significativi ritrovamenti di epoca romana dallo Yorkshire

14 Gennaio 2016
Yorkshire_UK_1851_locator_map.svg
Significativi ritrovamenti di epoca romana sono stati effettuati a seguito di lavori stradali tra Leeming Bar e Barton, nello Yorkshire settentrionale. Negli ultimi due anni si sono dissotterrati 177 mila manufatti. Tra i più significativi, una spada ornamentale in miniatura (con lama in ferro e fodero in lega di rame), una spilla di origini orientali, pedine per giochi in vetro, tantissime ceramiche e un mortarium.
Una sequenza di edifici testimonia poi la presenza romana nel sito per 300 anni: era qui testimoniata a partire dal 71 d. C., ma il sito è precedente l'epoca. Ulteriori scoperte sono state effettuate a Catterick, occupato attorno all'80 d. C.
Link: www.gov.uk; BBC News; Daily Mail; Chronicle Live; The Northern Echo; Yorkshire Post.
Lo Yorkshire, di Dr Greg, Nilfanion and MRSC. Contains Ordnance Survey data © Crown copyright and database right 2010, da WikipediaCC BY-SA 3.0.


Parzialmente crollato il ponte di Tadcaster sul fiume Wharfe

30 Dicembre 2015 - 1 Gennaio 2016
Partially_collapsed_Tadcaster_Bridge_(30th_December_2015)_002
A seguito delle inondazioni che hanno interessato l'Inghilterra settentrionale la scorsa settimana (la tempesta è stata chiamata Eva), il ponte di Tadcaster sul fiume Wharfe ha cominciato a crollare, a partire dal 29 Agosto. Dopo la provvidenziale evacuazione, un'ampia sezione dello stesso ponte è crollata.
800px-Tadcaster_Bridge
Durante la Guerra civile inglese, il ponte fu centro di un incidente noto come battaglia di Tadcaster (in data 7 Dicembre 1642), vedendo lo scontro dei puritani parlamentaristi (roundhead) di Sir Thomas Fairfax contro i realisti (cavalier) di Sir Thomas Glemham. Il ponte (noto anche come ponte sul Wharfe) fu quindi parzialmente ricostruito agli inizi del Settecento.

Link: The Guardian 1, 2; Tri-County Sun TimesThe History Blog; Yorkpress.co.ukHistoric England.
Il Ponte di Tadcaster, il giorno dopo il crollo (30 Dicembre). Foto da WikipediaCC BY-SA 4.0, caricata da e di Mtaylor848.
 
Il Ponte di Tadcaster nel 2011, foto di Tim Green (Flickr: Tadcaster Bridge), da WikipediaCC BY 2.0, caricata da Slick-o-bot
 


Scheletro e scudo dell'Età del Ferro da Pocklington

30 Aprile 2015
Ritrovato a Pocklington scheletro con scudo risalente all'Età del Ferro. Nel sito si sono ritrovati molti altri manufatti e 82 sepolture.
Link: Pocklington Post


Scoperta chiesa nello Yorkshire del Nord

9 Febbraio 2015
Durante la costruzione di una casa di riposo a Leyburn, nello Yorkshire del Nord, è stata scoperta una chiesa, con sepolture, e risalente ai tempi della Conquista dell'Inghilterra da parte dei Normanni.
Link: The Advertiser