SOPRINTENDENZA SPECIALE
ARCHEOLOGIA BELLE ARTI E PAESAGGIO DI ROMA
#GEP2018 – TUTTI GLI APPUNTAMENTI DELLA SOPRINTENDENZA SPECIALE ARCHEOLOGIA BELLE ARTI E PAESAGGIO
#ARTEDICONDIVIDERE #EuropeForCulture
SABATO 22 E DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018


LE FORME CONDIVISE DELL’ARTE ALLE TERME DI CARACALLA – Terme di Caracalla
SABATO 22 SETTEMBRE 2018 EVENTO ORE 11.00 (APERTURA SITO DALLE 9 ALLE 19.00)
SABATO 22 SETTEMBRE 2018 APERTURA STRAORDINARIA SERALE ORE 20.00/23.00
Archeologia, storia, scultura e performance si intrecciano tra le monumentali architetture delle Terme di Caracalla. Le Giornate Europee del Patrimonio si declinano nelle forme condivise dell’arte attraverso le grandi opere di Mauro Staccioli e la performance “Equilibrio Sospeso” che inaugurerà l’evento sabato 22 settembre alle ore 11.00.
Apertura straordinaria dalle 20 alle 23 di sabato per vivere l’esperienza di una visita al chiaro di luna tra le vestigia delle Terme Antoniniane.
Nell’arco delle giornate di sabato e domenica si succederanno visite guidate alla scoperta dell’area archeologica tra le più suggestive di Roma.
Non è necessaria la prenotazione, ingressi consentiti fino ad esaurimento posti

PASSEGGIATE GABINE – Parco archeologico di Gabii
SABATO 22 SETTEMBRE 2018 ORE 10.00/18.00
In cammino alla scoperta dell’antica città di Gabii. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, la Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma apre al pubblico l’area archeologica di Gabii. Un’occasione unica per conoscere, attraverso le Passeggiate Gabine, la storia dell’antica città che si inserisce nello scenario dei grandi centri laziali al momento della nascita di Roma e rientra tra le città che controllavano la bassa valle dell’Aniene e gli accessi alla valle del Sacco e del Liri. Gabii costituì un epicentro politico e culturale di fondamentale rilevanza nel Latium vetus.
Sabato 22 settembre dalle ore 10.00 alle ore 18.00 si susseguiranno le visite guidate, per un massimo di 30 partecipanti per gruppo.
La prima visita avrà inizio alle ore 10.30, la seconda alle ore 12.00, la terza alle ore 15.30
Non è necessaria la prenotazione. Ingressi consentiti fino ad esaurimento posti
Per informazioni è possibile contattare, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 15.00, il numero telefonico: 06 2261887 oppure inviare e-mail a: [email protected]

MUSEO DIFFUSO DI TESTACCIO: GLI ANTICHI LUOGHI DEL LAVORO – Porticus Aemilia
SABATO 22 SETTEMBRE 2018 ORE 19.00/22.00
Apertura straordinaria dell’Area archeologica della Porticus Aemilia sabato 22 settembre dalle ore 19 alle ore 22 in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.
La Porticus Aemilia era uno dei più grandi edifici pubblici di età repubblicana della città e restò in uso per tutta l’età imperiale. Tradizionalmente identificata come edificio di stoccaggio, è stata oggetto negli anni di altre proposte interpretative e funzionali, fra cui quella di struttura adibita a controlli fiscali sugli approvvigionamenti e quella di darsena militare sul Tevere (Navalia). I suoi resti monumentali hanno caratterizzato nei secoli il paesaggio della pianura subaventina e sono ancora riconoscibili lungo le vie Florio, Branca, Rubattino e Vespucci.
L’ingresso è libero in via Rubattino, 32.

LA RINASCITA DELL’ANTICA VIA FLAMINIA – Villa di Livia
SABATO 22 E DOMENICA 23 SETTEMBRE ORE 10.00/14.00
– Arco di Malborghetto
SABATO 22 SETTEMBRE ORE 20.00/23.00
Un percorso lungo l’antica via Flaminia dall’Arco di Malborghetto alla Villa di Livia a Prima Porta. Apertura straordinaria delle aree archeologiche della Villa di Livia e dell’Arco di Malborghetto per le Giornate Europee del Patrimonio.
Arte e natura si fondono insieme alla Villa di Livia, un sito archeologico di estremo interesse che sarà possibile visitare sabato 22 e domenica 23 settembre dalle ore 10 alle ore 14.
L’Arco di Malborghetto si accende di magia, invece, attraverso l’apertura straordinaria nella serata di sabato 22 settembre dalle ore 20 alle 23.
Non è necessaria la prenotazione, ingressi fino ad esaurimento posti.

I TESORI DELLE TOMBE DI FADILLA E DEI NASONII – Via del Casale Molinario
SABATO 22 E DOMENICA 23 SETTEMBRE ORE 10.00/14.00
Un vero e proprio evento l’apertura straordinaria delle Tombe di Fadilla e dei Nasonii lungo l’Antica via Flaminia.
Dopo oltre dieci anni, la Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma riapre i luoghi di sepoltura al termine di un accurato intervento di restauro degli affreschi delle camere sepolcrali. Le due tombe, scavate nel massiccio tufaceo dei Saxa Rubra, rappresentano monumenti di grande importanza non solo per la struttura e la tipologia decorativa ma anche per la loro ubicazione in un’area caratterizzata dalla straordinaria concentrazione di edifici funerari di carattere monumentale, come attestano le altre tombe rupestri e quelle della vicina area archeologica di Grottarossa, contribuendo a qualificare questo settore suburbano di particolare importanza nell’età antica. Riapre così sulla via Flaminia un patrimonio culturale dimenticato di grande interesse e rilevanza, tombe rupestri imperiali, che permettono di ricostruire il paesaggio archeologico della importante via Consolare. Le aperture straordinarie delle Giornate Europee del Patrimonio daranno inizio a una serie di aperture al pubblico
Visite guidate alle 10.15, alle 11.00, alle 12.00 e alle 13.00 di sabato 22 e domenica 23 settembre.
Non è necessaria la prenotazione, ingressi fino ad esaurimento posti

ECHI D’EGITTO NEL CUORE DI ROMA – Piramide di Caio Cestio
SABATO 22 E DOMENICA 23 SETTEMBRE ORE 10.00/14.00
Un luogo di Roma entrato nell’immaginario collettivo, le Giornate Europee del Patrimonio saranno l’occasione per varcare la soglia della Piramide di Caio Cestio e scoprire la storia dell’eredità del pretore, tribuno della plebe e membro del Collegio dei Septemviri Epulones.
La forma dell’edificio è ispirata ai modelli egiziani, di moda a Roma dopo la conquista dell’Egitto in età augustea. La Piramide di Caio Cestio è l’unico monumento di questo tipo conservato a Roma.
Visite guidate sabato 22 e domenica 23 settembre dalle ore 10 alle ore 14
Non è necessaria la prenotazione, ingressi fino ad esaurimento posti

ALLA CORTE DEI SEVERI E DI ELENA, MADRE DI COSTANTINO – Comprensorio archeologico di Santa Croce in Gerusalemme
SABATO 22 SETTEMBRE 2018 ORE 10.00/18.00 E ORE 20.00/23.00
DOMENICA 23 SETTEMBRE 2018 ORE 10.00/18.00
Il comprensorio archeologico di Santa Croce in Gerusalemme è una delle aree più affascinanti di Roma che restituisce suggestioni delle residenze imperiali dei Severi e di Elena, la madre di Costantino. In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, il sito sarà aperto al pubblico sabato 22 e domenica 23 settembre con cicli di visite guidate per un massimo di 30 partecipanti per gruppo.
Apertura straordinaria anche la sera di sabato 22 settembre dalle ore 20 alle ore 23.
Le visite si svolgeranno la mattina alle ore 11.30 e nel pomeriggio alle ore 15.30 sia del sabato sia della domenica.
Sabato 22 settembre è prevista una visita guidata serale alle ore 21.
La prenotazione non è necessaria. Ingressi consentiti fino ad esaurimento posti.
Seguiteci su: Facebook @soprintendenzaspecialeroma
Instagram @soprintendenzaspecialeroma

 

Testo da Soprintendenza Speciale Roma