Tornano sabato 22 e domenica 23 settembre le Giornate Europee del Patrimonio, manifestazione promossa fin dal 1991 dal Consiglio d’Europa e dalla Commissione Europeaper favorire e potenziare il dialogo e lo scambio in ambito culturale fra le Nazioni europee e che in tutta Italia, con visite guidate e iniziative speciali, celebrano il patrimonio culturale, nel segno della condivisione.

Nel corso delle due giornate si accederà al Museo di Villa Giulia e a Villa Poniatowski con orari e costi di ingresso ordinari, mentre la sera di sabato 22 è prevista un’apertura serale straordinaria al costo simbolico di 1,00 € e gratuito per gli aventi diritto, dalle 20.00 alle 23.00, ultimo ingresso alle 22.15 e chiusura delle sale a partire dalle 22.30. Il biglietto scontato è acquistabile a partire dalle ore 19.30.

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2018 postazioni didattiche allestite e animate da gruppi di rievocatori storici aderenti alla Federazione dei Rievocatori storicie al Cers* popoleranno gli spazi aperti di Villa Giulia (giardini ed emiciclo) e consentiranno di approfondire alcuni aspetti della vita quotidiana nel mondo antico e di quella militare, con particolare riguardo alla “Grande Guerra”, di cui ricorre il centenario della fine. La giornata di domenica è inoltre un autentico Open day di archeologia sperimentale, rivolto a un pubblico eterogeneo di adulti e bambini, che si propone di rendere note le pratiche dell’archeologia sperimentale, in un’ottica di inclusione e di partecipazione.