6 Settembre 2014
Un’esclusiva del Daily Mail di oggi riporta la tesi di un detective dilettante, per la quale l’identità di Jack lo Squartatore coinciderebbe con quella dell’ebreo polacco Aaron Kosminski, parrucchiere e già uno dei principali sospetti all’epoca dell’investigazione in epoca vittoriana.
Kozminski
L’investigatore e uomo d’affari Russell Edwards è arrivato alla conclusione dopo aver comprato all’asta lo scialle insanguinato di Catherine Eddowes, una delle vittime del serial killer. L’oggetto è stato quindi affidato alle analisi dell’esperto Dr Jari Louhelainen. Questi avrebbe confrontato le prove genetiche estratte dalle tracce di sangue, permettendo a Edwards le conclusioni che saranno pubblicate, tra un paio di giorni, nel suo libro “Naming Jack the Ripper”.
Kosminski era, come si è detto, uno dei principali sospettati ai tempi delle indagini sugli omicidi di Whitechapel: molto giovane ai tempi, era affetto da turbe mentali: provava profondo odio nei confronti delle donne e istinti omicidi. Nel 1891 fu rinchiuso in un manicomio.
Jack_the_ripper
Link: Daily Mail; Dienekes’ Blog; en.wikipedia 1 & 2
Ritratto di Kozminski da WikipediaPubblico dominio, caricata da StefanoRR.
Disegno dalla Polize Gazette, da WikipediaPubblico dominio, caricata da StefanoRR.