Il Kalevala come ponte tra culture.

Chiacchierata sull’épos finnico

Rispetto all’epica omerica, ai poemi cavallereschi e alle saghe scandinave, il Kalevala appare come un mondo a sé stante. Si snoda lieve come una fiaba attraverso un panorama fatto di laghi e foreste, abitato da spiriti e animali parlanti. Non fa udire lo schianto delle spade, quanto il melodioso intreccio degli incantesimi; non procede cavalcando versi solenni, ma rapisce col ritmo innocente di una filastrocca. Ideale punto di contatto tra poesia popolare e letteratura colta, il Kalevala può essere considerato tanto la celebrazione del genio nazionale del popolo finnico, tanto l’opera che Elias Lönnrot compose, smussando e incastonando a mo’ di mosaico i canti popolari epici, magici e lirici, da lui stesso raccolti dalla viva voce dei runolaulajat della Finlandia e della Carelia, dando così origine a un épos unitario. Prima opera letteraria in finlandese, il Kalevala non fu solo il folgorante esordio della letteratura in lingua suomi, ma anche strumento importantissimo per la nascita di un sentimento nazionale. Fornì ai finlandesi la dignità di un popolo con cultura, costumi e lingua propri, ed ora anche con un épos che cantava le origini della nazione e le gesta dei suoi eroi.

Il lettore italiano che si sia approcciato al Kalevala, ha dovuto scontrarsi con le asperità di una non sempre facile contestualizzazione del testo. Fatta eccezione per l’illuminante studio di Domenico Comparetti (1891), quasi tutti i lavori critici sul Kalevala sono di difficile consultazione o reperibilità. L’ugrofinnista e germanista Hans Fromm, traduttore del Kalevala in tedesco assieme alla moglie Lore, fornisce una splendida “guida” alla lettura del poema epico finlandese, sciogliendo l’invisibile tessitura ordita dal Lönnrot. Con la competenza del linguista, l’attenzione del critico letterario e la passione dello storico delle religioni, Fromm ci consegna, con questo libro, una “mappa” indispensabile per chi voglia orientarsi, runo dopo runo, nella frastagliata geologia del poema, tra le infinite chiavi di lettura che conferiscono al Kalevala un fascino intramontabile.

Vi diamo appuntamento con Vocifuoriscena, per una chiacchierata kalevaliana durante la quale saranno presentati in anteprima la ripubblicazione della traduzione storica del Kalevala di Paolo Emilio Pavolini e il commentario di Hans Fromm, per la prima volta disponibile in italiano.

Elias Lönnrot, Kalevala, traduzione di Paolo Emilio Pavolini, Vocifuoriscena, Viterbo 2022
Hans Fromm, Kalevala. Commentario, a cura di Elisa Zanchetta, Vocifuoriscena, Viterbo 2022

Il Kalevala come ponte tra culture. Chiacchierata sull’épos finnico

Domenica 29 Gennaio 2023, ore 18:00: Incontro con Dario Giansanti, Marcello Ganassini ed Elisa Zanchetta.

L’evento è ospitato sulla Pagina Facebook di ClassiCult e della Wunderkammer, sul canale YouTube di ClassiCult e della Wunderkammer, sul canale Twitch della Wunderkammer, sui canali LinkedIn e Twitter di ClassiCult.

Il Kalevala come ponte tra culture. Chiacchierata sull'épos finnico
Il Kalevala come ponte tra culture. Chiacchierata sull’épos finnico

L’occasione di questa diretta è data dalla nuova pubblicazione della traduzione in ottonari di Paolo Emilio Pavolini e dalla pubblicazione del commentario al Kalevala di Hans Fromm.

Elias Lönnrot, Kalevala, traduzione di Paolo Emilio Pavolini, Vocifuoriscena, Viterbo 2022. Link: http://www.vocifuoriscena.it/catalogo/titoli-kalevala.html

Hans Fromm, Kalevala. Commentario, a cura di Elisa Zanchetta, Vocifuoriscena, Viterbo 2022. Link: http://www.vocifuoriscena.it/catalogo/titoli-kalevala_commentario.html

Presentazione degli oratori:

Dario Giansanti, editore e saggista di Viterbo, editore della casa editrice Vocifuoriscena e responsabile della collana Bifröst.

Marcello Ganassini, ugrofinnista, ha curato l’edizione filologica del Kalevala e per Vocifuoriscena è direttore della sezione Letteratura finlandese.

Elisa Zanchetta, germanista e ugrofinnista, traduttrice dall’ungherese, dal tedesco e dal finlandese. Collabora con Vocifuoriscena come consulente per le sezioni di magiaristica e ugrofinnistica. È curatrice del commentario al Kalevala di Hans Fromm.

Dove i classici si incontrano. ClassiCult è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Bari numero R.G. 5753/2018 – R.S. 17. Direttore Responsabile Domenico Saracino, Vice Direttrice Alessandra Randazzo

Write A Comment

Pin It