28 Ottobre 2014
La Biblioteca Nazionale di Napoli affida a Isa Danieli l’omaggio a De Filippo e gli intitola la sala della Direzione della Lucchesi Palli
7adefb4e3aaa5cdeef7c7b83a5aacf9eff44ea
Isa Danieli racconta Eduardo: giovedì 30 ottobre ore 17 alla  Biblioteca Nazionale di Napoli, in occasione del trentennale  della scomparsa di De Filippo  la significativa ed appassionata testimonianza dell’attrice in un intreccio di ricordi e testi al grande maestro di arte e di vita, con Isa Danieli  renderanno omaggio ad uno straordinario autore, protagonista della storia del novecento, il saggista Francesco Canessa e Francesco Somma, direttore della Fondazione De Filippo.
ffbb2ee83ad0f616e9365b166361f1dde36e89
L’incontro è l’ ideale prosecuzione della mostra  allestita dalla biblioteca napoletana ( in corso fino all’8 novembre) per ricordare  Eduardo che sta riscuotendo enorme successo di pubblico e che  Luca De Filippo ha voluto  visitare in forma privata venerdì scorso . In esposizione  copioni teatrali, sceneggiature cinematografiche, fotografie, locandine, lettere autografe, ritagli di stampa, bozzetti, borderò, provenienti dall’ Archivio De Filippo, una preziosa e vasta raccolta (di proprietà della Fondazione De Filippo) trasferita  dal marzo scorso alla Biblioteca Nazionale di Napoli e in fase di sistemazione presso la Lucchesi Palli, la sezione di Arti e Spettacolo per oltre trent’anni diretta da Salvatore Di Giacomo, il poeta preferito, l’autore teatrale degli anni giovanili, dello stesso Eduardo. Fu, infatti, proprio Eduardo De Filippo ad inaugurare trent’anni fa, pochi mesi prima di morire (il 5 aprile 1984),  le celebrazioni  della Biblioteca Nazionale di Napoli per il cinquantenario della morte di Salvatore Di Giacomo. Ora Eduardo torna nella sala affacciata sul mare- la stanza della direzione della Lucchesi Palli– che prenderà il nome di Sala de Filippo,  per i ricongiungersi a tutti gli altri grandi artisti del teatro italiano, la sua memoria visiva e documentaria troverà posto in una continuità ideale tra Viviani e Scarpetta, accanto alla maschera di Pulcinella di Salvatore De Muto.
Come da MIBACT, Redattrice Lidia Tarsitano