7 Gennaio 2015

Siusa Emilia Romagna – Nuovi percorsi tematici

A partire da gennaio 2015 SIUSA Emilia Romagna, accessibile tramite il sito della Soprintendenza archivistica dell’Emilia Romagna, pubblica due nuovi percorsi tematici:
SIUSA – Patrimonio archivistico d’interesse ebraico dove sono pubblicati gli esiti degli interventi di censimento, riordinamento e inventariazione di archivi d’interesse ebraico presenti nel territorio della Regione, fra i quali gli inventari degli archivi delle comunità ebraiche di Modena e Reggio Emilia, Bologna, Ferrara, Parma, nonché gli inventari degli archivi riconducibili ad un importante esponente della cultura modenese di origine ebraica, quale Angelo Fortunato Formiggini, quelli relativi al campo di concentramento di Fossoli e quelli relativi alla vicenda di Villa Emma, presso Nonantola dove soggiornarono tra l’estate del 1942 e il settembre del 1943 settantatrè giovani profughi ebrei, che trovarono nel paese del modenese trovarono protezione ed aiuto per l’espatrio in Svizzera.
SIUSA – Archivi femminili in Emilia Romagna dove sono pubblicati gli esiti dei censimenti, condotti a partire dal 2010, volti a identificare e valorizzare i complessi documentari prodotti da singole donne e da organizzazioni e movimenti che le hanno viste protagoniste.
Il progetto – descritto più ampiamente nella sezione Archivi femminili del sito web della Soprintendenza archivistica per l’Emilia-Romagna – è nato da una duplice esigenza: l’individuazione e la tutela di un patrimonio documentario che, sedimentatosi in una molteplicità di luoghi e di istituti di conservazione, è a forte rischio di dispersione e la promozione di una maggiore e più diffusa conoscenza di tale patrimonio attraverso la sua descrizione in rete per fornire agli/alle studiosi/e strumenti di comparazione e ricerca, che consentano di scoprire percorsi e collegamenti per ricostruire una storia più ampia delle donne, della loro presenza e del loro agire, anche attraverso il recupero di storie e vicende considerate marginali o sommerse.

Come da MIBACT, Redattrice Giovanna Caniatti

Write A Comment

Pin It