TDL Jazz Fest al Teatro del Lido di Ostia (20 e 21 maggio)


La stagione del Teatro del Lido di Ostia si avvia alla conclusioneall’insegna del jazz, da vivere con artisti di fama internazionale che si alterneranno sul palco:
il TDL JAZZ LAB propone due serate, AFRICAN GAME, sabato 20 maggio alle 21, e INTO THE 80'S domenica 21 maggio alle 18: il primo appuntamento è un viaggio sonoro per esplorare nuove connessioni fra linguaggi musicali, melodie aborigene che si sposano con ritmi di matrice africana, paesaggi musicali evocati attraverso accostamenti, combinazioni e risonanze. Con Into the 80's, l’Orchestra Operaia presenta invece il suo ultimo lavoro, un disco ‘folle’, pervaso di energia positiva, ispirato da Gil Evans e Frank Zappa, che della libertà stilistica fecero una bandiera.

TDL JAZZ FEST | musica
sabato 20 maggio ore 21                                                                                    
AFRICAN GAME
Gabin Dabirè voce, chitarra e percussioni africane, Marco Brezza sax alto e soprano, flauti, Christian Muela didjeridoo, Mauro Nota contrabbasso, Ivano Fortuna batteria, percussioni e harmonium
 
African Game disegna paesaggi musicali attraverso narrazioni, che creano risonanze, per combinazione e accostamento: la melopea aborigena unita a stratificazioni poliritmiche dettagliate e raffinate di matrice africana, temi suggestivi e in continua trasformazione, canti di grande potenza evocativa creano percorsi pieni di emozioni e aprono scenari che conducono l’ascoltatore, verso l’esplorazione di nuove connessioni fra i linguaggi musicali.

TDL JAZZ FEST | musica
domenica 21 maggio ore 18
ORCHESTRA OPERAIA
di Massimo Nunzi
INTO THE 80'S
Massimo Nunzi direzione, arrangiamenti, Marta Colombo voce, Mario Caporilli, Fabio Gelli trombe e flicorni, Stan Adams, Federico Proietti tromboni, Claudio Giusti, Alessandro Tomei, Carlo Conti, Duilio Ingrosso sassofoni, Alessandro Gwiss pianoforte, tastiere, Manlio Maresca chitarra, Lorenzo Feliciati basso, Pierpaolo Ferroni batteria
 
L’Orchestra Operaia presenta il suo ultimo lavoro, Into the 80's, un disco ‘folle’, pervaso di energia positiva, ispirato da Gil Evans e Frank Zappa, che della libertà stilistica fecero una bandiera.
 
"Sono andato a New York per cercare il jazz, ma non c'era". È il 1982, e un giovane Massimo Nunzi si trova in una città musicalmente molto diversa da come se l'aspettava. Chissà che il primo germe dell'Orchestra Operaia non nasca già lì, nella New York di 35 anni fa. Uno shock musical-culturale che alla prima sensazione di spaesamento ne fa seguire un'altra, positiva, di opportunità creativa. La sensibilità artistica di Nunzi assorbe quegli stimoli e inizia a elaborare una nuova idea di musica, in cui le definizioni di genere contano ben poco. "Devo molto ad Hal Willner, che già nel 1981 realizzò un album dedicato a Nino Rota mettendo insieme musicisti rock e jazz senza alcun pregiudizio. Nei suoi lavori affiancava serenamente Bill Frisell e Robbie Robertson, Diamanda Galas e Wynton Marsalis, Iggy Pop e Elvis Costello".
Lasciandosi ispirare da Gil Evans e Frank Zappa, che della libertà stilistica fecero una bandiera, Nunzi oggi porta a compimento il suo progetto artistico, confezionando con l'Orchestra Operaia un disco folle, pervaso di energia positiva. "Cerco il pieno, non il vuoto. Alle atmosfere sospese preferisco la struttura, il lavoro maniacale su composizione e arrangiamento. Musica di questo genere non è mai stata trattata dai jazzisti, e infatti scaturisce dalla mia formazione estremamente varia. È lo specchio fedele della mia vita artistica". Alla realizzazione del disco hanno contribuito i Lone Arrangers, quattro giovani musicisti che hanno potuto plasmare l'Orchestra a loro piacimento, sotto lo sguardo vigile di Nunzi. "Il repertorio che ha forgiato il suono dell'Orchestra e che è confluito nel disco è composto quasi interamente da me, ma in questo viaggio immaginifico nella mia memoria non potevano mancare brani di repertorio che mi hanno illuminato". Qui e là spuntano le splendide voci di Petra Magoni e Chiara Morucci, a impreziosire ulteriormente la trama del disco. Per non dimenticare la voce della giovane Marta Colombo, titolare dell'orchestra. Il tutto registrato negli splendidi studi della Casa del Jazz da Ascanio Cusella. Un viaggio affascinante, con una dedica a Laurie Anderson e un pensiero ai "Six Memos" di Italo Calvino.
 
https://www.facebook.com/OrchestraOperaia/
 
 
 
TEATRO DEL LIDO DI OSTIA
Via delle Sirene, 22 – Ostia
 
Info
Tel. 060608
Info e prenotazioni
06.5646962
[email protected]
www.teatrodellido.it  -  Libra Esva ha rilevato un possibile tentativo di phishing da "www.casadeiteatri.roma.it" www.teatriincomune.it
 
Biglietti
intero 10 euro, ridotto 7 euro
teatro ragazzi intero 7 euro, ridotto 5 euro
Laboratori 10 euro al giorno per partecipante salvo diversa indicazione
Spettacoli ad ingresso gratuito segnalati in calendario
 
Tutte le mostre sono ad ingresso gratuito
visitabili in orario di biglietteria (da venerdì a domenica dalle 16 alle 20)
 
 
Testo e immagini da Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura


Teatro del Lido di Ostia: appuntamenti da gennaio a marzo

Prosegue la stagione del

Teatro del Lido di Ostia

In programma tanti appuntamenti con mostre, teatro ragazzi, musica, danza, laboratori e prosa

Dopo il grande riscontro di pubblico dei primi mesi di programmazione, il Teatro del Lido di Ostia si prepara ad ospitare tanti nuovi appuntamenti con mostre, musica, spettacoli e laboratori per tutti.

Venerdì 6 gennaio dalle ore 16.30 sarà l’Allegra Banderuola ad aprire il nuovo anno regalando un pomeriggio di festa con la XIII edizione de La Befana vien di notte: un evento di teatro, musica e narrazione per le famiglie e i bambini di tutte le età, un villaggio fatato con tanti personaggi immaginari, buffi e stralunati.

Tra i numerosi appuntamenti con il teatro si segnalano sabato 14 gennaio Giuditta Cambieri in Nel silenzio basta un segno, un cabaret ‘diversamente comico’. Utilizzando la parola, la LIS (lingua dei segni italiana) e il linguaggio del corpo, l’artista supera la barriera della comunicazione tra non udenti e udenti e fa arrivare le sue riflessioni comiche a tutti contemporaneamente. Sabato 18 e domenica 19 febbraio in programma La Lettera di Paolo Nani, spettacolo che vanta più di 1.200 repliche in tutto il mondo.

Tornano sul palco gli spettacoli di danza: domenica 26 febbraio l’anteprima di R.OSA 10 esercizi per nuovi virtuosismi (regia, drammaturgia e coreografia di Silvia Gribaudi) e sabato 25 marzo ALDES con Trattato di Economia. (progetto, drammaturgia, regia Roberto Castello e Andrea Cosentino).

Il foyer continuerà ad ospitare mostre visitabili gratuitamente dal venerdì alla domenica dalle 16 alle 20. Da non perdere, dal 10 al 29 gennaio, Sei il mio nemico e ti faccio “Cuori”
videoinstallazione a cura di Alan Bianchi (BeeAnkee) su format di Betta Cianchini e VitainGrata mostra fotografica a cura di Pino Rampolla il cui tema comune è il Cuore, l’Amore e l’Odio, la Reclusione e la Libertà.

Ancora tanta musica dal NeoFolk d’autore con Trase di Sancto Ianne, alla musica classica a cura del Conservatorio O. Respighi di Latina e del Coro Femminile EOS.

In programma anche laboratori di teatro e arti visive, L’Attore e il suo doppio a cura di Teatrino Giullare incentrato sui rapporti teatrali tra parola, umano e artificiale (9 e 10 febbraio) e Come si illustra un libro a cura di Rita Petruccioli incentrato sull’illustrazione per l’editoria (venerdì 17 marzo).
Leggere di più


Teatro del Lido di Ostia: appuntamenti 1-4 dicembre

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA
MUSICA DANZA E TANTO ALTRO AL TEATRO DEL LIDO DI OSTIA | 1-4 DICEMBRE
Leggere di più


21-22-23 Ottobre 2016 al Teatro del Lido di Ostia

Al  Teatro del Lido, un week-end che spazia tra teatro, danza e musica.
Venerdì 21 ottobre protagonista Emanuela Grimalda con un progetto ispirato al romanzo Le difettose diEleonora Mazzoni; sabato 22 ottobre, in PRIMA NAZIONALE, A palo seco spettacolo vincitore del primo premio nel XXIII Concorso di Danza spagnola e flamenca (Madrid – 2014) e domenica 23 ottobre Ensemble el Nouba, un concerto di artisti che si sono esibiti sui palcoscenici di tutto il mondo. Leggere di più


Roma: parte la stagione dei Teatri in Comune

Presentate le nuove stagioni teatrali dei TEATRI IN COMUNE:
Teatro Biblioteca Quarticciolo, Teatro del Lido di Ostia, Teatro Tor Bella Monaca e Teatro Villa Pamphilj

SI APRE IL SIPARIO IN TUTTA LA CITTÀ:

PARTE LA STAGIONE DEI TEATRI IN COMUNE

Al via le nuove stagioni

del Teatro Biblioteca Quarticciolo, del Teatro del Lido di Ostia,

del Teatro Tor Bella Monaca e del Teatro Villa Pamphilj

image001-38

Dal Quarticciolo a Villa Pamphilj, da Tor Bella Monaca ad Ostia.  Apre il sipario la nuova stagione dei Teatri in Comune, la rete di spazi per lo spettacolo diffusa sul territorio, prezioso strumento di coesione sociale e fondamentale presidio culturale per i cittadini di tutte le età.

Leggere di più


"Nano Egidio, una storia vera" e "Urban Area, a scena aperta" al Teatro del Lido di Ostia

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA

sabato 16 aprile ore 21

NANO EGIDIO, UNA STORIA VERA

Season One

 di Marco Ceccotti

regia Nano Egidio

interpreti Marco Ceccotti, Simona Oppedisano, Francesco Picciotti

tecnico Giacomo Cappucci

Il Mondo della Fantasia come non è mai stato immaginato.

16-apr-nano-egidio_ph-Elena
Nano Egidio, una Storia Vera. Season One è una serie teatrale. Una serie come quelle che si vedono in televisione, solo che è in teatro. Questa è la prima stagione, da qui il Season One del sottotitolo. Lo spettacolo racconta il Mondo della Fantasia come non è mai stato immaginato, qui l'atmosfera classica e rassicurante del “C’era una volta” viene spazzata via da una messa in scena che mescola elementi di teatro di figura, cabaret classico e comicità di situazione. I Protagonisti sono i personaggi di fiabe, racconti, fumetti, cartoni e film entrati ormai nell'immaginario collettivo che vivono la scena sotto forma di attori, pupazzi, burattini e giocattoli interpretando ruoli per loro inusuali e agendo in un mondo a loro nuovo: quello delle serie televisive. La storia ci racconta la vita di Batman investigatore ormai stanco del suo lavoro; Dotto, un cinico dottore che pensa solo alla sua carriera; Nano Egidio, un generico nano delle fiabe che qualcuno vuole morto; un Puffo vittima di razzismo; una Barbie sperimentale dottoressa nuda; Kermit La Rana che fa l'informatore della polizia; l'assassino dei film Horror. Il passato dei racconti orali, delle fiabe e dei folktales si incontra con il presente delle serie televisive, dei fumetti e del cinema.
 
La Season One è divisa in tre episodi
Ogni episodio riprende la tecnica, lo stile, i temi ed i cliché delle varie serie televisive note, passate e presenti.
Episodio 1: Un c.a.s.o. piccolo piccolo - Genere: Fiabesco-Giallo
Qualcuno ha attentato alla vita del Nano Egidio. Un stanco e demotivato ispettore Batman indaga. Misteri, intrighi, canzoncine allegre.
Episodio 2: Dottor Dotto Anatomy - Genere: Medical Drama
Proprio quando Batman inizia ad affezionarsi al Nano Egidio questi viene trasportato d’urgenza in ospedale in seguito ad un grave avvelenamento. A curarlo sarà il celebre Dottor Dotto. Subdoli avvelenamenti, tradimenti, Memo Remigi.
Episodio 3: Romanzi Criminali - Genere: Teatro di Narrazione-Poliziesco di tendenza
E’ il momento di scoprire la verità che si cela nel passato del Nano Egidio. Perché la malavita sta cercando di ucciderlo? Anni '70, Sparatorie, fisarmonichine.

da domenica 17 aprile a domenica 15 maggio | mostra e evento
a.DNA project
presenta

URBAN AREA_A SCENA APERTA
opere di omino71, Mr.Klevra, UNO, L7m e altri in via di definizione

domenica 17  aprile dalle ore 16.30 – vernissage

A SCENA APERTA
street art e territorio
incontro con gli artisti in esposizione

ingresso gratuito
mostra visitabile in orari di biglietteria

17-apr-urban-area

Una collettiva degli street artist che hanno lavorato al progetto Urban Area Open Spaces e A scena aperta vernissage- evento con installazioni, proiezioni, reportage fotografici e dibattiti sull’arte urbana e i suoi protagonisti.

La programmazione del Teatro del Lido di Ostia è promossa Roma Capitale - L'organizzazione, la gestione del teatro e l'attività di comunicazione e promozione delle attività è affidata a Zètema Progetto Cultura. Responsabile della programmazione artistica l’Associazione TDL.

Teatro del Lido
via delle Sirene, 22 | 00121 Ostia (Roma)
info tel 060608 -  06.5646962

[email protected]

www.teatrodellido.it
www.teatriincomune.roma.it

biglietti
intero 10 euro
ridotto 7 euro

Tutte le mostre sono a ingresso libero e gratuito e visitabili in orario di biglietteria:

ven/dom ore 17/20 e un’ora prima dell’inizio degli spettacoli

Testo e immagini da Ufficio Stampa Zètema - Progetto Cultura


Teatro del Lido di Ostia: Social Comedy Club e Pinocchio leggermente diverso

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA

 9 e 10 Aprile 

sabato 9 aprile ore 21 | teatro
Valdrada Teatro
SOCIAL COMEDY CLUB
regia Daniele Fabbri
9-apr-social-comedy
con Daniele Fabbri, Daniele Parisi, Giulia Vanni, Chiara Becchimanzi, ChenBarbùMalRasé, Lodomaccanto, il Nano Egidio, Velia Lalli
Stand up comedy, arte di strada, clownerie, puppet, monologhi, poesia, letteratura e molto ancora! Uno show all’insegna dell’intrattenimento in ogni possibile declinazione.
Il Social Comedy Club è un moderno format di varietà delle ‘arti performative votate alla comicità, uno show all’insegna dell’intrattenimento in ogni possibile declinazione.
Un team di 14 artisti per intrattenere con l’arte della risata e tutti i suoi linguaggi (stand up comedy, ate di strada, clownerie, puppet, monologhi, poesia, letteratura) in grado di contaminarsi e giocare, cimentandosi nella sfida più difficile che ci sia: far ridere e divertire in maniera diversa e sorprendente. Il tutto guidato dal ‘capocomico’ Daniele Fabbri, attore e scrittore comico, che accompagnerà ogni sera il pubblico in questo viaggio imperdibile nella comicità, senza farsi mancare tormentoni, gag, disfunzioni, paradossi e nonsense.
 
domenica 10 aprile ore 18 | danza
Compagnia Virgilio Sieni

PINOCCHIO
leggermente diverso
coreografia, regia, luci Virgilio Sieni
interprete Giuseppe Comuniello
assistente al progetto Giulia Mureddu
elementi scenici Antonio Gatto
in collaborazione con AMAT per Civitanova Danza
con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo, Regione Toscana, Comune di Firenze
10-apr-pinoccchio
Giuseppe è un non vedente che da alcuni anni si prepara alla danza. Giuseppe/Pinocchio ci consegna una collezione inedita sulla luce, individuandola nell’ascolto, nel gesto del silenzio.
 
Giuseppe/Pinocchio ci conduce al dettaglio e nelle varie scene ci mostra l’addentrarsi nei particolari, tra intimità e inquietudine.
Essere legno/dentro al legno.
Pinocchio genera il desiderio di dar vita ad un infinito di dettagli, scoperte, aperture, radure.
Giuseppe/Pinocchio ci consegna una collezione inedita sulla luce, individuandola nell’ascolto, nel gesto del silenzio.
Questo Pinocchio leggermente diverso si avvicina al silenzio, corre adiacente a certi corpi come si possono vedere nelle albe di Piero della Francesca (Battesimo di Cristo a Londra, National Gallery), che emergono nei colori della luce del Tiepolo (Mosè salvato dalle acque a Edimburgo alla National Gallery), nell’incarnato del Bellini (Pietà Martinengo all’Accademia di Venezia).
Giuseppe/Pinocchio si lascia al bosco di luce che gli esercizi/quadri accolgono silenziosamente. In tutti i quadri c’è silenzio, un fracasso dentro che si traduce nella forma dell’ascolto e del prevedere, posture sempre sospese e osservate dal di dentro. Pigmenti di gesti: questo emerge nella danza di Giuseppe/Pinocchio che nello spazio cerca la dimora di presenze e divinità.
In questo spazio, pensato anche come un giardino di cammini, Giuseppe/Pinocchio incontra tutti i personaggi.
Giuseppe/Pinocchio alla fine ha piantato il suo bosco sacro, lasciandoci al bosco e donandoci uno spazio che è recinto di resistenza e non luogo del consumo: intimo e struggente cammino verso una benevolenza del gesto, a desiderare di essere nell’ombra del burattino e a proteggere il danzatore cieco.
 

Teatro del Lido
via delle Sirene, 22 | 00121 Ostia (Roma)
info tel 060608 -  06.5646962

[email protected]

www.teatrodellido.it
www.teatriincomune.roma.it
biglietti
intero 10 euro
ridotto 7 euro

Testo e immagini da Ufficio Stampa Zètema - Progetto Cultura


Teatro del Lido di Ostia: programma dal 3 al 6 Marzo

TEATRO DEL LIDO DI OSTIA

programma dal 3 al 6 Marzo

-------------------------------------------------------------------------------------

Leggere di più


Programma gennaio - febbraio del Teatro del Lido di Ostia

PROSEGUE LA STAGIONE
DEL TEATRO DEL LIDO DI OSTIA

 In programma mostre, teatro ragazzi,
musica, grande danza, laboratori e spettacoli

 
image003 (2)
Dopo la grande risposta di pubblico dei primi mesi, prosegue la stagione del Teatro del Lido di Ostia con una programmazione attenta alle differenti visioni artistiche, alla multidisciplinarietà e al contemporaneo.
Leggere di più


Roma: programma Teatri in Comune dal 26 al 30 Novembre

Programma Teatri in Comune dal 26 al 30 novembre

teatri in comune

Leggere di più