4 Febbraio 2016
800px-Innenhof_des_Palazzo_della_Sapienza
Per la settimana prossima, si segnalano i seguenti eventi di carattere culturale presso l’Università La Sapienza a Roma (ove non indicato diversamente):

Evento/Scuola
Carnevale con i fratelli Grimm
martedì 9 febbraio 2016, ore 10.00
auditorium – Goethe Institut
via Savoia 15, Roma
 
Martedì 9 febbraio, presso l’auditorium del Goethe-Institut, si tiene la festa “Carnevale con i fratelli Grimm”, a conclusione della maratona di incontri sulla riscoperta della letteratura fiabesca tedesca, nell’ambito di un progetto promosso dalla Sapienza e dal Goethe-Institut. L’accordo, voluto in occasione del bicentenario della prima edizione delle fiabe dei Fratelli Grimm, pubblicate per la prima volta in Italia dalla casa editrice Donzelli nella traduzione della germanista Camilla Miglio, ha permesso agli studenti della corso di laurea magistrale in traduzione dal tedesco della Sapienza di fare da tutor in alcuni licei di Roma, Tivoli e Bracciano. Sono stati sviluppati progetti innovativi di traduzione, riscrittura e adattamento delle fiabe, finalizzati alla conoscenza del patrimonio grimmiano e del rapporto tra la tradizione orale e la letteratura fiabesca. Durante l’evento i ragazzi delle scuole, rigorosamente in maschera, mostrano il risultato del loro lavoro.
 
 
Libri/Diritto
L’imputato della Galilea
martedì 9 febbraio 2016, ore 17.00
sala delle lauree – facoltà di Giurisprudenza
piazzale Aldo Moro 5, Roma
 
Martedì 9 febbraio, presso la facoltà di Giurisprudenza, si svolge l’incontro dibattito “L’imputato della Galilea” promosso nell’ambito del corso di alta formazione in diritto romano. Durante l’evento Corrado Augias e Aldo Schiavone discutono i loro due ultimi libri, rispettivamente “Le ultime diciotto ore di Gesù” e “Ponzio Pilato. Un enigma tra storia e memoria”. Modera Oliviero Diliberto del dipartimento di Scienze giuridiche della Sapienza. L’attore Edoardo Siravo legge alcuni brani .
 
 
Presentazione/Cultura
Fare ricerca in UK. Il progetto transnationalizing modern languages
mercoledì 10 febbraio 2016, ore 15.00
aula Musica Pirrotta – facoltà di Lettere
piazzale Aldo Moro 5, Roma
 
Mercoledì 10 febbraio, nell’ambito delle lezioni del dottorato di ricerca in Italianistica, Charles Burdett dell’Università di Bristol e presidente della Society of Italian Studies, tiene una lezione dal titolo “Fare ricerca in Uk. Il progetto transnationalizing modern languages” per presentare il progetto triennale che ha vinto nel 2014 uno dei finanziamenti dell’Ahrc in Uk. Il piano, sviluppato dalle Università di Bristol, St. Andrews, Warwick e QMU si propone di rinnovare il modello di apprendimento delle lingue moderne nel XXI secolo attraverso un nuovo concetto di identità culturale transnazionale. Il progetto mette al centro dell’indagine il caso italiano attraverso la storia delle comunità italiane di emigrazione in Inghilterra, Scozia, America, Australia, Sudamerica e Africa focalizzando l’attenzione sulle tematiche del multilinguismo, della mobilità e del superamento dei confini.
 
 
 
Convegno/Cultura
Linguistic and cultural representation in audiovisual translation
giovedì 11 febbraio 2016, ore 08.30
aula b – dipartimento di Lingue, letterature e culture straniere dell’ Università degli studi Roma Tre
via Valco di S. Paolo 19, Roma
venerdì 12 febbraio 2016, ore 09.00
sabato 13 febbraio 2016, ore 09.00
aula VI – Villa Mirafiori
via Carlo Fea 2, Roma
 
Giovedì 11, venerdì 12 e sabato 13 febbraio si svolge il convegno internazionale “Linguistic and Cultural Representation in Audiovisual Translation” dedicato alle modalità di rappresentazione linguistica e culturale nei testi audiovisivi. Organizzato dalla Sapienza e da Roma Tre, l’incontro vede la partecipazione di alcuni dei principali esponenti internazionali della traduzione audiovisiva e dei Translation Studies in genere, tra i quali: Frederic Chaume dell’ Università Jaume I, Jorge Díaz Cintas dell’ University College di Londra, Marie-Noëlle Guillot dell’ Università dell’East Anglia, Maria Pavesi dell’Università di Pavia, Luis Pérez-González dell’Università di Manchester. La conferenza si propone di studiare la rappresentazione linguistica e culturale sotto diversi punti di vista: quello degli sceneggiatori e traduttori; quello degli spettatori e quello delle convenzioni stilistiche e generiche che contribuiscono a formare la rappresentazione linguistica e culturale dei testi di origine e di destinazione.
Testi dall’Ufficio Stampa e Comunicazione Università La Sapienza di Roma.
Il cortile del Palazzo della Sapienza, foto di Anthony Majanlahti (antmoosehttp://www.flickr.com/photos/antmoose/14694803/), da WikipediaCC BY 2.0, caricata da Foundert~commonswiki.

Write A Comment

Pin It