14 Dicembre 2015 – 12 Gennaio 2016
800px-Hemmaberg_Parkplatz
Una rara protesi del sesto secolo d. C. è stata scoperta nel sito di Hemmaberg, vicino al villaggio austriaco di Globasnitz, nella Carinzia meridionale.
Il ritrovamento è avvenuto per una tomba che ha anche fornito reperti come una spilla pennanulare e uno scramasax (arnese da taglio di origine germanica). La tomba, scoperta nel 2009, era occupata da un uomo, di età compresa tra i 35 e i 50 anni, a cui mancava il piede sinistro e parte di tibia e fibula. Gli archeologi hanno qui verificato l’esistenza della protesi, composta da parti in ferro e materiali organici, questi ultimi però sopravvissuti solo in parte nei resti in legno. La tomba dell’uomo, di alto rango, era in un cimitero franco vicino una chiesa.
1024px-Kärnten_in_Austria.svg
Le protesi non sono un ritrovamento usuale, e però se ne parla persino in alcuni testi dell’antichità, in Erodoto e Plinio. Le prove archeologiche sono assai più deboli, anche se un esemplare eccezionale ci viene dalla mummia di Tabaketenmut.
L’analisi dello scheletro sarà sul numero di Marzo della rivista International Journal of Paleopathology.
Link: The History Blog; Forbes; Daily Mail; Atlas Obscura; Archaeology News Network via AFP.
Vista di Hemmaberg, foto da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di Griensteidl.
La Carinzia, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da e di TUBS (TUBS File:Austria location map.svg by Lencer).
 
 

Dove i classici si incontrano. ClassiCult è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Bari numero R.G. 5753/2018 – R.S. 17. Direttore Responsabile Domenico Saracino, Vice Direttrice Alessandra Randazzo

Write A Comment

Pin It