15 – 16 Febbraio 2015
640px-Badia_pozzeveri1
Negli ultimi quattro anni, un team dell’Università dello Stato dell’Ohio ha effettuato scavi presso il cimitero circostante l’abbazia abbandonata di Badia Pozzeveri, in Toscana, al fine di ritrovare i resti delle vittime dell’epidemia di colera del 1850.
I ricercatori sperano così di ottenere indizi sul batterio, e non solo: le vittime furono seppellite frettolosamente, ma i resti si sarebbero conservati particolarmente bene. Trovando il batterio, sarebbe possibile poi confrontarlo con gli esemplari moderni, e valutarne l’evoluzione.
Link: The Ohio State University; Science Daily; Past Horizons
Abbazia camaldolese di San Pietro a Badia Pozzeveri, foto di Serendip, da WikipediaCC BY-SA 3.0, caricata da File Upload Bot (Magnus Manske)
 

Dove i classici si incontrano. ClassiCult è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Bari numero R.G. 5753/2018 – R.S. 17. Direttore Responsabile Domenico Saracino, Vice Direttrice Alessandra Randazzo

Write A Comment

Pin It