8-10 Ottobre 2014
Apparterrebbe proprio a Filippo II di Macedonia, padre di Alessandro Magno, e probabilmente a una sua moglie sciita, la Tomba II a Vergina (in Italiano, Verghina).
Facade_of_Philip_II_tomb_Vergina_Greece
 
La conferma viene da alcuni Ricercatori greci: in passato sorsero dei dubbi su questa tomba (lasciata indisturbata nei secoli), parzialmente fugati dalla presenza di uno schiniere compatibile con una persona dalla tibia non ben allineata (quale era Filippo II, che se l’era rotta).
I resti presenterebbero altri elementi che permettono di ricondurlo al Re Macedone che pose le basi per le conquiste del figlio. Avrebbe sofferto di sinusite dovuta a un trauma al volto (Filippo II fu accecato da una freccia durante l’assedio di Methone nel 355-354 a. C.), e presentava i segni dell’andare frequentemente a cavallo e di una ferita al braccio sinistro.
La notizia è anche rilevante per le somiglianze già rilevate tra questa tomba e quella ad Anfipoli.
Link: Discovery News; Dienekes’ Blog; Archaeology News Network
Facade of Philip II tomb Vergina Greece, Panegyrics of Granovetter (Sarah Murray), foto da Wikipedia, CC BY-SA 2.0, caricata da Dimboukas.