26 Novembre 2015

Sarcofago della Ventiduesima Dinastia scoperto a Luxor

———————————————————————————————————

12249628_440023922869424_8573629738977084605_n
Il Ministro delle Antichità, dott. Eldamaty ha annunciato oggi (ieri, NdT) la scoperta di un luogo di sepoltura intatto con la bara del (Sacerdote) di Amun-Ra, Re degli Dèi che portava il nome di  “Ankhef in Khunsu”, all’interno della tomba del Visir Amenhotep, Huy numero 28 ad Asasif (Luxor). L’annuncio è stato effettuato durante la visita del Ministro delle Antichità a Luxor per l’inizio dei lavori di scansione all’interno della Tomba di Tutankhamun, alla ricerca della tomba nascosta dietro i suoi muri.

[slideshow_deploy id=’10102′]

Eldamaty ha chiarito che il sarcofago ben preservato è stato trovato all’interno di un fosso intagliato nella roccia e coperto con pietre. La scoperta è stata effettuata nell’ambito del “The Vizier Amen-Hotep, Huy Project”, dalla Missione Archeologica Spagnola dell’Istituto dell’Antico Egitto in collaborazione con la Missione Egiziana del Ministero delle Antichità.
Secondo i resoconti della Missione, il sarcofago è un tipico esempio per la XXI Dinastia (attorno al 900 a. C.). Il sarcofago rappresenta un uomo che indossa una parrucca tripartita con strisce e corona floreale, ed è fatto di legno e coperto di gesso. L’uomo porta una barba intrecciata e un largo collare “Usekh” che protegge il suo collo e le spalle. Le tre colonne di testo sono distinte al centro, variando dalla parte al di sotto delle braccia fino ai piedi. La scatola del sarcofago è decorata con diverse registrazioni del defunto che fa offerte agli dèi Osiride, Nefertem, Anubi, alla dea Hathor come vacca, e Signora dell’Occidente, con testi geroglifici.
Link: Ministry of Antiquities – Egypt
Traduzione dal Ministero delle Antichità Egizie. © Ministry of Antiquities, Ufficio Stampa, sulla base dei resoconti della Missione. Il Ministero delle Antichità Egizie non è responsabile dell’accuratezza della traduzione in Italiano. Foto del Ministero delle Antichità Egizie.