27 Aprile – 21 Maggio 2015
Georgian_Kvevri
Ritrovato nel sito di Imiri, nel sud est della Georgia, vino risalente al 6000 a. C. Gli archeologi potrebbero così dimostrare che il paese fu il primo a coltivare la vite (anche per ragioni rituali e religiose) nel Neolitico e che da qui la pratica si diffuse. Lo scopo delle ricerche però è esteso all’intero settore agricolo, per indicare il ruolo dell’area nella domesticazione delle piante selvatiche, come parte di un territorio che includeva la Mezzaluna Fertile. La Georgia ha conservato ancora oggi metodi arcaici per produrre il vino, e i caratteristici contenitori in creta per il vino Kvevri (anche Qvevri) si sono ritrovati durante gli scavi.

Link: Agenda.ge; Fox News; Euronews 1, 2Archaeology News Network
Moderni Kvevri, foto di Levan Totosashvili (https://www.flickr.com/photos/conversum/4066312418/) da WikipediaCC BY-SA 2.0, caricata da Bencemac.
 

Write A Comment

Pin It