25 Novembre 2015 – 29 Aprile 2015
L’esame delle sepolture nei siti spagnoli di La Rioja e Araba-Álava dimostra che alcuni individui erano esclusi dalla sepoltura, sulla base dell’età e del sesso. Questo potrebbe essere un segno della presenza di gerarchie che si formavano nelle suddette comunità, contrariamente all’idea che le società del Neolitico e del Calcolitico fossero egualitarie. Ad essere esclusi dalle sepolture i bambini al di sotto dei cinque anni, e le donne. I Dolmen invece potrebbero rappresentare i luoghi di sepoltura di soggetti che godevano di particolari diritti. Questi i risultati di uno studio che ha preso in esame 248 individui dai due siti megalitici citati, per un periodo di tempo compreso dal 3700 al 1500 a. C.
Lo studio “Demographic evidence of selective burial in megalithic graves of northern Spain”, di Teresa Fernández-Crespo, Concepción de-la-Rúa, è stato pubblicato sul Journal of Archaeological Science.
Link: Journal of Archaeological ScienceUniversidad del País Vasco; Past Horizons