18 Febbraio 2015

Skomack Wielki. 7 contenitori scoperti in gruppo. Foto di Michał Hrynczyszyn
Skomack Wielki. 7 contenitori scoperti in gruppo. Foto di Michał Hrynczyszyn

Numerosi frammenti di ceramiche e oggetti in bronzo e ferro sono stati ritrovati durante gli scavi presso il sito di Skomack Wielki, nella regione polacca della Masuria. Si tratta dei resti di un insediamento datato al quinto e sesto secolo, ai piedi di un castello dell’Alto Medioevo.
La dott.ssa Anna Bitner-Wróblewska, a capo del progetto, spiega che è raro ritrovare nell’area tanti oggetti in un insediamento, e non in un cimitero. Tra gli oggetti, vari accessori, fibbie e ornamenti in bronzo, e un gruppo di sette contenitori che forse facevano parte di un insieme appositamente selezionato. La comunità aveva molte relazioni con l’Europa Occidentale e la Scandinavia, il Danubio, la regione del Volga, del Danubio, del Mar Nero. Secondo la dott.ssa Anna Bitner-Wróblewska, anche se le popolazioni nell’area del sito appartenevano alle tribù Sudoviane e Yotvingiane, gli abitanti di Skomack Wielki sarebbero appartenuti alla tribù dei Galindi, proveniente dalla parte ad Ovest dei laghi Masuri.
MTAyNHg3Njg,18638763_18568745
Skomack Wielki. Fibbia marrone con barra alla fine. Foto di Magdalena Gorzkowska

MTAyNHg3Njg,18638763_18568744
Skomack Wielki. Accessorio di cintura lanceolata marrone, decorato con incisioni. Foto di Magdalena Gorzkowska

MTAyNHg3Njg,18638763_18568747
Skomack Wielki. Vista dell’insediamento e scavo. Foto di Anna Bitner-Wróblewska

Link: PAP – Science & Scholarship in Poland