Oltre 16oo persone in fila per Carlo di Borbone- Successo della mostra della Biblioteca Nazionale di Napoli

99a33d83d385350f38c1f888fbcc84bf9ae5a3f
Breviario appartenuto a Paolo III
Si è inaugurata con una eccezionale partecipazione di pubblico l’ importante  mostra “Il Regno Ritrovato. Percorsi culturali nella Napoli di Carlo di Borbone“. L’apertura straordinaria del 1 maggio alla Biblioteca Nazionale di Napoli ha fatto  registrare, infatti,  oltre 1600 visitatori, premiando gli sforzi della direzione e dei lavoratori della biblioteca. Turisti, napoletani, molti i giovani e le famiglie, come in altre occasioni hanno  dimostrato interesse ed entusiasmo per le splendide collezioni librarie, conservate  a Napoli, prima fra tutte il Fondo Farnese, che Carlo di Borbone  ereditò dalla madre Elisabetta,  uno dei nuclei librari di maggior pregio sui quali si è andata costituendo, alla fine del XVIII secolo, la Reale Biblioteca di Napoli, ora Nazionale “Vittorio Emanuele III”, di cui in mostra  sono esposti significativi esemplari , tra questi il Breviario, magnificamente decorato a mano,  di proprietà di papa Paolo III Farnese. Grande ammirazione ha suscitato il papiro carbonizzato di Ercolano in vetrina nella teca dedicata alle scoperte archeologiche volute dal  sovrano e che resero il Regno di Napoli meta privilegiata del Grand Tour;  forti  apprezzamenti  anche per  i progetti dell’edificio e del parco della Reggia di Caserta, illustrati in mostra dagli autografi dello stesso Luigi Vanvitelli. Il pubblico ha seguito con interesse il percorso bibliografico attraverso  le preziose testimonianze conservate nella raccolte della Biblioteca che documentano  i momenti salienti del  grande  Regno illuminato di Carlo di Borbone, dall’arrivo a Napoli, al matrimonio con Amalia di Sassonia, alla nascita del figlio Filippo, al fervore culturale  e di studi  dell’epoca. La mostra, che è organizzata nell’ambito delle celebrazioni promosse  dal Comitato per il Tricentenario della nascita di Carlo di Borbone, resta aperta fino al 5 novembre, da non perdere.
be44bef323ad62a9c2279913f8fd7da7e179871
Visitatori alla Biblioteca di Napoli
Come da MiBACT, Redattrice Lidia Tarsitano