Gli Americani salutano la libertà sessuale, ma disapprovano ancora le relazioni extraconiugali

Gli Americani salutano la libertà sessuale, ma disapprovano ancora le relazioni extraconiugali

I Millennial (la Generazione Y) sono la generazione più permissiva delle ultime quattro decadi, dal punto di vista sessuale

New York| Heidelberg, 5 Maggio 2015 (testo Inglese cortesemente fornito da Springer, e qui tradotto)
640px-Eugen_de_Blaas_The_Flirtation
Negli ultimi anni c'è molta più accettazione da parte degli Americani nei confronti del sesso prematrimoniale, tra adolescenti, o per le relazioni sessuali tra persone dello stesso sesso, rispetto a 40 anni fa. Ad ogni modo, la maggior parte degli Americani continua a disapprovare le "avventure" da sposati, secondo quanto scoperto da Jean M. Twenge della San Diego State University negli Stati Uniti. Ha condotto uno studio, pubblicato nel periodico di Springer Archives of Sexual Behavior, che ha esaminato come le attitudini sessuali e i comportamenti degli Americani siano cambiati nelle ultime quattro decadi.
image012
Leggere di più


Le alluvioni del Mississipi e il declino di Cahokia

4 Maggio 2015
800px-Monks_Mound_in_July
La fine di Cahokia, la cui storia si colloca nello stato americano dell'Illinois tra il 600 e il 1400 a. C. circa, è un enigma al quale si son date tante risposte possibili: guerre, politica, incendi, carestie. Un nuovo studio attribuisce invece questo declino alle inondazioni del fiume Mississipi, che qui assumevano un carattere anche catastrofico (megaalluvioni, o megaflood).
Secondo lo studio, l'ascesa del sito sarebbe da correlarsi a un periodo di ridotte megaalluvioni (dal 600 al 1200) che avrebbe facilitato l'intensificazione delle attività agricole, la crescita della popolazione e l'espansione dell'insediamento. L'insediamento emerse dunque come un centro regionale attorno al 1050. Il declino coincise invece con il ritorno delle megaalluvioni, a partire dal 1200. E se sicuramente i fattori umani furono importanti, secondo lo studio questo fattore critico potrebbe esser stato finora sottostimato.
Leggere di più


Giardini di molluschi dei nativi americani nella Columbia Britannica [Gallery]

21 - 29 Aprile 2015
17227221171_4c1e5d67fe_z
Una ricerca interdisciplinare sulle attività nella costa nord occidentale del Pacifico rivela che i nativi della Columbia Britannica non si limitavano ad agire da cacciatori-raccoglitori, ma "coltivavano" giardini di molluschi bivalvi per assicurarsi "raccolti" abbondanti.
La ricerca sta anche confrontando gli antichi metodi di allevamento dei molluschi con quelli moderni. Pur essendoci difficoltà logistiche (i giardini sono visibili per sole 72 ore l'anno) la produttività delle antiche tecniche si è rivelata assai elevata.

[slideshow_deploy id='3916']


Leggere di più


Si sciolgono i ghiacci, relitti visibili nel Lago Michigan

19 - 29 Aprile 2015
Con lo scioglimento dei ghiacci sono ora visibili i relitti presenti nel Lago Michigan, nella regione statunitense dei Grandi Laghi, una delle aree più note per il turismo di sommozzatori.
Leggere di più


Sopravvivenza o estinzione di antiche specie animali nel Kentucky

5 Marzo - 16 Aprile 2015
800px-Bigbonelick
Il sito di Big Bone Lick nel Kentucky potrebbe fornire informazioni circa l'estinzione, la sopravvivenza e l'evoluzione di alcune antiche specie, come mammuth e mastodonti. Nel luogo sono presenti resti animali per un periodo di tempo di oltre 25 mila anni, alcuni già disponibili nel 1700, altri da poco dissotterrati.
Mammuth e mastodonti sono due specie diverse, ma le prove a Big Bone Lick indicano la loro presenza contemporanea. Nel mirino degli studiosi ci sarebbe il cambiamento climatico e ambientale, eventi catastrofici cosmici, che avrebbero reso più difficile la sopravvivenza, e spinto verso specie più piccole, nonché le attività umane.Leggere di più


Ritrovata collezione di monete nella biblioteca dell'Università di Buffalo

11 Marzo 2015
Ritrovata una collezione di monete, che si riteneva perduta e della quale non si avevano tracce da quarant'anni, nella biblioteca dell'Università di Buffalo, negli Stati Uniti. Il ritrovamento è opera di Philip Kiernan, e la collezione contiene monete d'oro e d'argento a partire dal quinto secolo a. C. fino al primo d. C., con alcuni pezzi rari come una moneta dell'Imperatore Otho, che regnò per appena tre mesi.
Link: University of Buffalo


Due tracce precedenti la cultura di Clovis in America?

28 Febbraio - 5 Marzo 2015
Clovis_Point
Generalmente, si ritiene che la cultura Clovis sia stata la prima a migrare in America, lasciando delle tracce datate almeno 13 mila anni fa circa. Nelle ultimissime settimane si sta però mettendo in discussione questo assunto, con gli scavi a Vero Beach, in Florida e con un ritrovamento di uno strumento litico nell'Oregon.
I lavori a Vero Beach iniziarono in realtà nel 1915 con Elias Sellards, che iniziò a parlare dell'uomo di Vero. Solo di recente si è ripreso a scavare. Al momento vi è ovviamente estrema prudenza e scetticismo.
https://twitter.com/gallennpr/status/572411745274339328
Link: NPR; Associated Press; NBC News
Punta di proiettile Clovis, foto da Wikipedia (This copyrighted image was published by an agency of the Government of the Commonwealth of Virginia), Attribuzione, caricata da Locutus Borg.
 


Oregon: sequestrati manufatti dei Nativi Americani

24 Febbraio 2015
La polizia dello stato dell'Oregon ha sequestrato dozzine di manufatti dei Nativi Americani, destinati al mercato nero. Gli oggetti, di origine tribale, hanno dai 200 ad almeno 5000 anni.
Link: Reuters


Ohio: tumulo ritrovato durante la costruzione di un centro commerciale

30 Gennaio 2015
La costruzione di un centro commerciale ha rivelato un'antico tumulo Indiano, a Chillicothe, in Ohio. Il tumulo viene datato tra il 200 a. C. e il 200 d. C.
Leggere di più