Dal 6 al 29 maggio

Festival Mi6, teatro civile in spazi diffusi

La Rassegna sui temi della legalità e memoria delle due guerre ha in cartellone 19 spettacoli realizzati da 15 compagnie teatrali e associazioni culturali del territorio. Assessore Del Corno: “Una rassegna che valorizza e mette a sistema le realtà di produzione locale della cultura”

ex_fornace.JPG

Milano, 5 maggio 2015 – Prende presso la ex Fornace sull’Alzaia Naviglio Grande al 16 il Festival “Mi6Teatro”, progetto di teatro civile, storico e d’attualità, che abita spazi diversi da quelli tradizionali, privilegiando luoghi meno centrali e inusuali, pubblici e privati. La Rassegna sui temi della legalità e memoria delle due guerre si svolgerà a Milano dal 6 al 29 maggio 2015, a ingresso libero, promossa dal Consiglio di Zona 6 del Comune di Milano, ha in cartellone 19 spettacoli realizzati da 15 compagnie teatrali e associazioni culturali del territorio.

“Questo festival è profondamente legato al lavoro culturale che abbiamo portato avanti in questi anni e ad alcuni aspetti importanti – ha dichiarato Filippo Del Corno, assessore alla Cultura – : la rassegna valorizza e mette a sistema le realtà di produzione locale della cultura. Inoltre, la vicinanza alla strategia del palinsesto, con cui è pensato il festival, permette di fare massa critica, fa emergere il senso del lavoro di queste realtà e moltiplica le opportunità di conoscenza, recuperando anche la memoria civile attraverso il linguaggio dell’arte. La partecipazione è poi un elemento che nasce dalla volontà di creare un’alleanza sul territorio, di condividere esperienze capaci di portare a una trasformazione positiva della città. Uno dei vettori più forti della trasformazione è infatti la consapevolezza che gli spazi pubblici appartengono ai cittadini e questa rassegna ne è la prova”.

Il Festival si apre il 6 sera con “La guerra non dorme mai”, affresco popolare in cinque scene per riflettere sulla guerra, a cura del Laboratorio avanzato del Liceo S.S. “Elio Vittorini”, e si chiude venerdì 29 maggio alla Biblioteca S. Ambrogio di via San Paolino 18 con “ ‘Na’ guèra disperada”, la storia della “Grande Guerra”, a cura dell’Associazione La Conta. (In allegato il programma completo).

“Mi6Teatro” vuole infatti essere un’occasione per promuovere cultura capace di stimolare forme di cittadinanza responsabile e attiva, favorendo in primo luogo il Teatro d’impegno civile. Vuole raggiungere pubblici “nuovi”, grazie a una programmazione attenta all’attualità e diffusa in spazi i differenti, pubblici o privati, facilmente accessibili: biblioteche, teatri, palestre, parchi e giardini prossimi ai grandi agglomerati urbani e ai quartieri di edilizia residenziale popolare. Un’esperienza che nasce da una concezione di cultura capace di tenere insieme tutta la cittadinanza, potente collante e traduttore in grado di rigenerare il tessuto urbano e stimolare il senso di appartenenza alla comunità, di riempire luoghi vuoti o abbandonati giocando un ruolo attivo nella lotta ai fenomeni di marginalità e disagio, come le rassegne estive “Scendi c’è il Cinema”  e “Muoviti si va al Cinema” che si sono svolte gli anni scorsi nei cortili popolari di Giambellino/Lorenteggio e Barona.

Partecipano alla Rassegna molte diverse realtà associative e culturali, quali ASD APS Arteka, Alma Rosè, Associazione Comunità Nuova, Associazione La Casa delle Artiste, Associazione La Conta, Associazione Alta Luce Teatro, Associazione teatrale Linguaggicreativi, Centro Italiano ricerche teatrali I Rabdomanti, Associazione Progetto Robur , Associazione ASP/Scrivere sui Margini, APS Art & Sol, Associazione Punto Zero, Associazione Teatro Erba Luce, Laboratorio Teatrale Avanzato del Liceo Scientifico Statale Elio Vittorini.

Partecipano alla Rassegna molte diverse realtà associative e culturali, quali ASD APS Arteka, Alma Rosé, Associazione Comunità Nuova, Associazione La Casa delle Artiste, Associazione La Conta, Associazione Alta Luce Teatro, Associazione teatrale Linguaggicreativi, Centro Italiano ricerche teatrali I Rabdomanti, Associazione Progetto Robur , Associazione ASP/Scrivere sui Margini, APS Art & Sol, Associazione Punto Zero, Associazione Teatro Erba Luce, Laboratorio Teatrale Avanzato del Liceo Scientifico Statale Elio Vittorini.

Testo e Immagini dal Comune di Milano

Write A Comment

Pin It