23 Novembre 2015
Roman_mosaic_london
L’analisi del DNA proveniente da quattro scheletri della Londinium di epoca romana ha dimostrato che non era poi così diversa dalla Londra cosmopolita di oggi.
Due degli scheletri provenivano da persone nate fuori dall’Europa, uno proveniva dall’Europa continentale, e nessuno pare fosse originario di Londra. Un maschio si pensa fosse un gladiatore o forse un criminale giustiziato: originario dell’Europa Orientale, aveva capelli neri e occhi marroni, il suo teschio fu ritrovato in un fosso nei pressi nell’anfiteatro.
La donna di Harper Road aveva un’età tra i 26 e i 35 anni. Nata probabilmente in Gran Bretagna e vissuta tra il 50 e il 70 d. C., avrebbe cromosomi maschili, pur presentando un aspetto femminile.
L’adolescente da Lant Street, invece, aveva 14 anni e occhi blu: proveniva dal Nord Africa, dove era cresciuta, tra il 300 e il 400 d. C. Da un punto di vista genetico il suo DNA mitocondriale è comune nell’Europa meridionale ed orientale.
L’uomo di Mansell Street, visse tra il 180 e il 400 d.  C. Aveva 45 anni e proveniva pure lui dal Nord Africa, aveva occhi marroni e capelli marrone scuro.
I diversi soggetti presentano diversi corredi funerari, e diverse condizioni di salute, ma sono accomunati da denti in pessimo stato.
 

The Museum of London has undertaken some incredibly important research into ancient DNA revealing stories about the…
Posted by Museum of London on Lunedì 23 novembre 2015

Link: BBC News; The Guardian; Quartz; ABC.net.au; Culture 24Archaeology News Network via AFP.
Mosaico romano dal Museo di Londra, foto da WikipediaCC BY 2.5, caricata da e di Udimu.