NEZOUH

un film di SOUDADE KAADAN

con Hala Zein, Kinda Alloush, Samir al-Masri, Nizar Alani

(Commedia/Drammatico – 2022 – UK/Siria/Francia/Qatar – 103 min.)

DAL 12 GENNAIO AL CINEMA

distribuzione Officine UBU

NEZOUH di Soudade Kaadan
© Nezouh LTD – BFI – Film4

OFFICINE UBU è lieta di annunciare l’arrivo nei cinema il 12 gennaio di NEZOUH, la favola dolceamara ambientata a Damasco e diretta dalla regista siriana Soudade Kaadan che, dopo aver vinto il Premio degli Spettatori – Armany Beauty alla Mostra del Cinema di Venezia, è stata appena insignita del Premio Diritti Umani Amnesty International alla 28esima edizione del MedFilm Festival 2022 – Il festival del Cinema Mediterraneo.

Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International, ha consegnato il premio con la seguente motivazione:

Perché racconta con delicatezza e apparente leggerezza una pagina imperdonabile della nostra storia recente. Senza insistere sugli aspetti violenti e cruenti, riesce a trasmettere con potenza il dolore e il senso di precarietà e di attesa delle persone oppresse dall’assedio delle città siriane, durante il conflitto; a raccontare le storie delle famiglie divise dai tentativi di fuga verso il mare, anche con la consapevolezza che sarà solo l’inizio di un nuovo rischiosissimo viaggio. E commuove la forza con cui questo racconto a tratti surreale e sempre poetico celebra caparbiamente la vita, la resistenza e la capacità delle donne e dei giovani di prendersi il ruolo di motori del cambiamento profondo”.

NEZOUH in arabo significa “spostamento di acqua, persone e cose”, e la protagonista di questo fluire verso un altrove incerto è una famiglia siriana composta dall’adolescente Zeina (l’esordiente Hala Zein) e dai genitori Hala e Motaz (interpretati rispettivamente dalle star del cinema arabo Kinda Allousch e Samir al-Masri). Quando una granata provoca uno squarcio nel tetto dell’appartamento in cui vivono, la famiglia si troverà a dover prendere una decisione importantissima per tutti i suoi componenti: restare o lasciarsi tutto alle spalle per iniziare una vita da rifugiati. NEZOUH è un racconto universale ricco di realismo magico che fonde la fiaba con il dramma della vita reale sullo sfondo del conflitto siriano, dove la speranza dà luce a una famiglia di Damasco alle prese con l’inevitabile cambiamento sociale e culturale.

NEZOUH, dopo aver preso parte a vari festival di tutto il mondo, tra cui: Mostra del Cinema di Venezia, BFI London Film Festival, Busan International Film Festival, Tokio International Film Festival, arriva nei cinema italiani il 12 gennaio con Officine UBU.

sinossi

Quando una granata provoca uno squarcio nel tetto dell’appartamento in cui vivono a Damasco la quattordicenne Zeina e i genitori, l’intera famiglia si trova improvvisamente esposta al mondo esterno.
Un giorno, un ragazzo che vive nelle vicinanze cala una corda attraverso l’apertura nel tetto e così Zeina può vivere il primo assaggio di libertà. Mentre il padre è determinato a rimanere nella città assediata per non diventare un rifugiato, questa nuova finestra apre un mondo inimmaginabile di possibilità a lei e alla madre, che ora si trovano di fronte al dilemma se restare o fuggire.

CAST ARTISTICO

Zeina Hala Zein
Hala
Kinda Allousch
Motaz
Samir al-Masri
Amer
Nizar Alani

Donna in nero Darina Al Joundi
Abu
Muthher Nabil Abousalih
Abu
El Sheeb Ali

CAST TECNICO

Regia e sceneggiatura Soudade Kaadan
Produttori Yu-Fai Suen, Soudade Kaadan, Marc Bordure
Produttori esecutivi Yuan Zhang, Alaa Karkouti, Ben Coren, Daniel Batsek

Donna Gigliotti, Farhana Bhula, Lizzie Francke, Peter Luo

Produttori associati Amira Kaadan, Yuxin Liu
Co-produttori Nancy Xu, Lizzy Yang Liu
Direttore della fotografia Helene Louvart, Burrak Kanbir
Montaggio Soudade Kaadan, Nelly Quettier
Scenografie Osman Ozcan
VFX Ahmed Yousry
Key Grip e SFX Serdal Ates
Line producer Emre Oskay
Tecnico luci Salih Murat

Mix Steve Single
Sound designers Thomas Robert, Paul Davies
Costumi Selin Sozen
Compositori Rob Lane, Rob Manning
Distribuzione italiana Officine UBU

FESTIVAL E PREMI

79a Mostra Internazionale del Cinema di Venezia – Orizzonti Extra

Vincitore del “Premio degli Spettatori – Armani Beauty”

Vincitore del premio “Lanterna Magica”

BFI – London Film Festival
Official Competition

Busan International Film Festival

Tokio International Film Festival

Cairo International Film Festival

BIOGRAFIA DI SOUDADE KAADAN
Soudade Kaadan è una regista siriana, nata in Francia nel 1979, che vive a Londra. Ha studiato critica teatrale all’Istituto superiore di arti drammatiche in Siria e regia alla Saint Joseph University (IESAV) in Libano. Il suo primo lungometraggio di finzione The Day I Lost my Shadow che è stato premiato con il Leone del Futuro per il miglior debutto al Festival di Venezia 2018 e con il premio della giuria per la regia al LA Film Festival, ed è stato proiettato in vari festival tra cui TIFF, BFI London, Busan e IFFR. Il suo cortometraggio Aziza ha vinto il Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival nel 2019.

RASSEGNA STAMPA

Nezouh è una visione incantevole che fonde la fiaba femminista con il dramma della vita reale”
Deadline

Un film intenso e delicato che cerca coraggiosamente di ribaltare le aspettative su ciò che generalmente suggerisce il termine “dramma siriano”: violenza e vittime.”
Screen International

Ricco di meravigliose idee surrealiste tra la commedia e il dramma, Nezouh trasmette alla perfezione il dilemma del decidere se restare o partire, il peso del fardello della guerra e le difficoltà legate alla rottura con il dominio del patriarcato nella società.”
Cineuropa

Testo e foto da Echo Group, Officine Ubu

Dove i classici si incontrano. ClassiCult è una Testata Giornalistica registrata presso il Tribunale di Bari numero R.G. 5753/2018 – R.S. 17. Direttore Responsabile Domenico Saracino, Vice Direttrice Alessandra Randazzo

Write A Comment

Pin It