10 Dicembre 2015

Gli Archeologi dissotterrano nuove prove della Leicester romana e medievale

Archeologi scavano il vecchio Deposito autobus di Southgates a Leicester. Credit: University of Leicester
Archeologi scavano il vecchio Deposito autobus di Southgates a Leicester. Credit: University of Leicester

Un team dell’Università di Leicester svela conoscenze sulla vita domestica romana e medievale al di sotto del primo deposito di autobus nel centro della città.
Archeologi dei Servizi Archeologici dell’Università di Leicester (ULAS) hanno dissotterrato nuove prove della Leicester romana e medievale, dopo il recente completamento degli scavi di due aree nell’area che precedentemente ospitava il Deposito autobus di Southgates, all’angolo tra Southgates e Peacock Lane nel centro di Leicester.
Archeologi scavano grandi aree relative a superfici irregolari medievali e post-medievali nei cortili delle proprietà lungo Southgates. Credit: University of Leicester
Archeologi scavano grandi aree relative a superfici irregolari medievali e post-medievali nei cortili delle proprietà lungo Southgates. Credit: University of Leicester

Gli Archeologi, guidati da John Thomas e Mathew Morris dell’ULAS, hanno investigato una serie di cortili di epoca medievale e post-medievale, datati tra il dodicesimo e fino al sedicesimo secolo. Questi sono plausibilmente associati con le case e i negozi densamente affollati che un tempo si sarebbero affacciati sull’importante strada medievale di Southgates.
Le prove comprendono fosse rivestite di pietra (probabilmente fosse per il magazzino o cisterne), fosse per l’immondizia, latrine, pozzi, muri di confine e possibilmente una cantina del tardo quindicesimo o sedicesimo secolo. Tale attività e le prove attentamente raccolte e registrate da essa, forniranno importanti nuove conoscenze sullo stile di vita e l’industria delle persone che vivevano lungo una delle principali vie medievali di Leicester.
John Thomas ha riferito: “Avere la possibilità di scavare in questa parte di Leicester è fantastico. A causa della natura storica del centro cittadino, gli archeologi raramente hanno l’opportunità di esplorare questa parte della città. Questi scavi forniranno importanti nuove conoscenze sul carattere dell’insediamento e degli abitanti che vivevano nella metà meridionale della città romana e medievale.”
Il progetto è finanziato dall’agente immobiliare Viridis, e il team dell’Università ha lavorato in stretto contatto con loro e coi loro appaltatori di WinVic per completare l’investigazione archeologica prima che la costruzione di nuovi appartamenti per gli studenti cominciasse.
Il sito giace nel cuore del nucleo storico di Leicester, vicino a significativi siti di epoca romana e medievale, come il foro romano e il muro ebraico. Bagni di epoca romana così come il sito di Grey Friars, il convento medievale di frati francescani dove i resti di Re Riccardo III (morto nel 1485), furono scoperti dagli Archeologi dell’Università nel 2012.
Archeologi scavano diligentemente i resti di un edificio di tarda epoca romana. Parte del muro può essere visto sulla sinistra mentre pezzi del pavimento in pietra sopravvivono sulla destra. Credit: University of Leicester
Archeologi scavano diligentemente i resti di un edificio di tarda epoca romana. Parte del muro può essere visto sulla sinistra mentre pezzi del pavimento in pietra sopravvivono sulla destra. Credit: University of Leicester

Una volta registrati e rimossi nella maniera più diligente i resti archeologici di epoca medievale, le prove del passato romano di Leicester sono stati lentamente rivelati. L’incrocio di due strade romane è stato identificato. Queste hanno spesse e curve superfici in ghiaia con uno scavo del canale di drenaggio per entrambi i lati. Una gran quantità di costruzioni con grandi pietre e legna, e muri di confine, datati a partire dal secondo secolo e fino al quarto secolo, sono stati identificati lungo il corso delle strade, a lato.
Resti di pavimento a mosaico romano sono attentamente rivelati. Dopo la demolizione dell'edificio, il pavimento è stato rotto ed è crollato giù per una delle trincee vuote delle fondamenta. Credit: University of Leicester
Resti di pavimento a mosaico romano sono attentamente rivelati. Dopo la demolizione dell’edificio, il pavimento si è rotto ed è crollato giù per una delle trincee vuote delle fondamenta. Credit: University of Leicester

In alcune aree, l’archeologia per l’epoca romana è stata pesantemente disturbata da attività successive, ma altrove i resti romani sono molto ben preservati, con pavimenti intatti e rari frammenti di muro che ancora sopravvivono al di sopra del pavimento. I resti spezzati di un pavimento a mosaico sono stati ritrovati in un edificio, mentre i pezzi di intonaco a muro dipinto sopravvivono ancora sui muri di un altro.
Alcuni dei manufatti romani scoperti durante gli scavi – belle stoviglie (terra sigillata), spille per capelli in osso e un cucchiaio in rame. Credit: University of Leicester
Alcuni dei manufatti romani scoperti durante gli scavi – stoviglie fini (terra sigillata), spille per capelli in osso e un cucchiaio in rame. Credit: University of Leicester

Queste prove permetteranno agli archeologi di ricostruire l’aspetto probabile di questi edifici. Una vasta gamma di manufatti è stata recuperata durante gli scavi, comprendente monete, stoviglie fini, un cucchiaio in rame, contatori per giochi, diverse spille per capelli in osso e altri reperti di gioielleria. Questo suggerisce che l’attività romana nell’area ebbe natura prevalentemente domestica con alcune attività industriali nelle vicinanze, in tarda epoca romana.
Caratterizzazioni industriali di tarda epoca romana sono diligentemente scavate e registrate dagli Archeologi prima dell'inizio dei lavori di costruzione. Credit: University of Leicester
Caratterizzazioni industriali di tarda epoca romana sono diligentemente scavate e registrate dagli Archeologi, prima dell’inizio dei lavori di costruzione. Credit: University of Leicester

Mathew Morris ha aggiunto: “Questa parte della Leicester romana è molto poco compresa perché c’è stata poca investigazione archeologica in precedenza, nelle vicinanze. Una delle strade romane scoperte nel sito non era mai stata vista prima a Leicester e non è in nessuna delle nostre piantine della città romana. Questa è una scoperta significativa e fa sorgere emozionanti nuove domande sulla disposizione della prima città romana e di come questa evolvette nel periodo romano. Significa anche che gli scavi stanno esplorando tre differenti insulae o isolati all’interno del sistema di strade romane. Finora, sembra che ci siano tipologie contrastanti di occupazione nelle differenti aree e questo ci fornirà magnifiche nuove conoscenze sulla vita a Leicester durante il periodo romano.”
Una discarica di stoviglie rotte romane di alta qualità è attentamente rivelata. Credit: University of Leicester
Una discarica di stoviglie rotte romane di alta qualità è attentamente rivelata. Credit: University of Leicester

Traduzione e foto dalla University of Leicester. L’Università di Leicester non è responsabile dell’accuratezza della traduzione. Per tutte le foto, Credit: University of Leicester.
 

Write A Comment

Pin It