28 – 29 Gennaio 2015
Semi di vernaccia e malvasia risalenti a tremila anni fa circa sono stati ritrovati presso un nuraghe vicino Cabras, e dimostrerebbero che non furono i Fenici, ma i Sardi a coltivare per primi la vite.
La scoperta viene dall’équipe archeobotanica del Centro Bioconservazione dell’Università di Cagliari, a capo della quale vi è Gianluigi Bacchetta.
Il pozzo nel quale sono stati ritrovati i semi  fungeva come una sorta di frigorifero. E difatti si sono incredibilmente conservati per tutti questi secoli.
Link: Il Sole 24 Ore; Repubblica; La Nuova Sardegna