9 Febbraio 2016

L’Ambasciata Egiziana in Germania riceve una statuetta in avorio

————————————————————————————————————
12651270_461234037415079_3613049109040188448_n
L’Ambasciata Egiziana a Berlino ha ricevuto una statuetta in avorio risalente al settimo o all’ottavo secolo, come passo preliminare per il suo rimpatrio nel luogo di origine. La statuetta fu contrabbandata fuori dall’Egitto nel 2013, a seguito dello stato di insicurezza che seguì la rivoluzione del 25 Gennaio. Così ha affermato il dott. Eldamaty, Ministro delle Antichità.

Il Supervisore Generale del Dipartimento delle Antichità Rimpatriate, Sha’ban Abdel-Gawad, ha aggiunto che il Ministero delle Antichità in collaborazione col Ministero Egizio degli Esteri e altre autorità interessate è riuscito a impedire la vendita della statuetta dopo la sua esposizione presso la Aton Gallery in Germania. La statuetta di 4,8 cm (NdT: aggiunto riferimento ai cm di altezza, che pareva il più plausibile) – ha aggiunto Abdel-Gawad – è stata rubata da un magazzino archeologico nell’Assuan e rappresenta un uomo in piedi che tiene un cervo o una gazzella sulle sue spalle.

Link: Ministry of Antiquities – Egypt
Traduzione dal Ministero delle Antichità Egizie. © Ministry of Antiquities: scritto da Asmaa Mostafa, tradotto da Heman Hossni. Il Ministero delle Antichità Egizie non è responsabile dell’accuratezza della traduzione in Italiano. Foto del Ministero delle Antichità Egizie.